Aeroporti di Milano, record storico: nel 2019 trasportati 35 milioni di passeggeri

Crescita del 4,4% negli scali gestiti da Sea. Malpensa ha avuto un incremento del 9,1%. Nel 2020 crescono servizi, voli e compagnie aeree. Novità per il cargo con la prossima apertura dell'hub di Dhl

Record storico per Aeroporti di Milano che hanno chiuso il 2019 con oltre 35 milioni di passeggeri, il 4,4% in più rispetto al 2018, transitati a Milano Malpensa e Milano Linate. Record avvenuto in un anno particolare per la chiusura per tre mesi - da fine luglio a fine ottobre - dell’aeroporto di Linate per lavori al city airport - a partire dal rifacimento della pista - e lo spostamento di tutti i voli sullo scalo di Malpensa.

Malpensa chiude il 2019 con ottimi risultati per il traffico passeggeri, dimostrando di poter agevolmente accogliere 28,8 milioni di viaggiatori. Al netto dell’attività trasferita da Linate, il volume di traffico si è infatti attestato a 26,8 milioni di passeggeri, con una crescita netta del +9,1% rispetto allo scorso anno. Si tratta di un altro traguardo record che si inserisce in un percorso di 54 mesi consecutivi di crescita in in cui è stato registrato un aumento dei volumi di traffico del 40%.

L’anno appena concluso ha portato a un ampliamento dell’offerta voli di 40 nuovi servizi complessivi, due nuove compagnie aeree e 13 nuove destinazioni, fra cui due importanti voli intercontinentali su Los Angeles e San Francisco. Malpensa ora offre una connettività diretta con 82 paesi del mondo serviti da voli di linea non stop. Il 2019 ha quindi segnato un ulteriore innalzamento della qualità sia del portafoglio clienti che della rete con una crescita solida e strutturata che riguarda tutti i principali mercati di riferimento: quello domestico (+19,6%), quello europeo (+5,8%) e quello intercontinentale (+11,2%).

Il 2020 si apre all’insegna di sfide difficili ma con prospettive al momento positive grazie alla programmazione di 10 nuovi servizi, 4 nuove compagnie aeree e 7 nuove rotte fra cui tre nuovi voli intercontinentali: Eva Air su Taipei, All Nippon su Tokyo e Gulf Air su Bahrein.

Per quanto riguarda il traffico merci, Malpensa chiude il 2019 raggiungendo 545.000 tonnellate in leggera flessione rispetto al 2018 (-2,4%). Il risultato riflette l’andamento dell’air cargo globale caratterizzato da un costante calo della domanda sia in import che in export, conseguenza del rallentamento dello scambio commerciale mondiale. Nell’ultimo trimestre Malpensa ha però mostrato segni di ripresa, grazie allo sviluppo dell’e-commerce, con performance al di sopra della media italiana e di alcuni dei principali aeroporti europei. La principale novità del 2020 nel settore cargo sarà il completamento del nuovo magazzino di Dhl e l’avvio dell’attività di hub nella seconda parte dell’anno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Gibulca

Sab, 25/01/2020 - 16:29

Urge sottolineare che se i mln di pax sono stati oltre 35 milioni, se Liate fosse stato defintivamente chiuso anni fa (come arebbe stato auspicabile) i passeggeri Sea oggi sarebbero stati almeno 40 milioni. E il servizio per i passeggeri sarebbe stato molto migliore in termin di connetività e di servizi. Purtropo l'arrivo della M4 a Linate farà sì che il piccolo, inefficiente, brutto e anacronistico aeroporto di Linate non chiuda più, con ripercussioni negative sulla connettività aerea della Lombardia