Allerta neve, pronte 9mila tonnellate di sale. "Ma scuole aperte"

Previsti cumuli di 3-6 centimetri, però gelati Sala: "Confido nella collaborazione di tutti"

Non troppa neve in città, fra i 3 e i 6 centimetri. Ma viste le basse temperature la coltre potrebbe ghiacciare creando problemi. Le previsioni per le prossime ore hanno messo in allerta il Comune. È stato predisposto il piano di intervento, con la salatura delle strade. Le scuole comunque resteranno aperte.

«Le previsioni meteo - scriveva ieri il sindaco Giuseppe Sala su Facebook - parlano di temperature basse fino a sabato, con nevicate probabili a partire da questa notte (la notte di ieri, ndr) e fino a venerdì (domani, ndr). L'accumulo di neve previsto dovrebbe essere limitato, ma a causa delle basse temperature si potrebbe creare un leggero strato compatto di neve ghiacciata. Stiamo predisponendo un piano di salatura delle strade e dei marciapiedi per limitare i disagi. La sala operativa della protezione civile è aperta 24 ore su 24. Abbiamo richiesto ad Amsa di predisporre squadre addizionali di pronto intervento per gestire eventuali criticità che ci potrebbero essere. Alla luce di tutto ciò, ritengo che le scuole debbano rimanere aperte. Naturalmente confido nella collaborazione di tutti per gestire al meglio la situazione. Se le condizioni dovessero cambiare con il passare delle ore, daremo tempestive comunicazioni».

La sala operativa della protezione civile della Regione ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per il rischio neve su tutta la Lombardia a partire dalla mezzanotte scorsa. Eccetto la zona dell'Appennino pavese e della provincia di Pavia dove l'allerta è scattata alle 21. Le nevicate, «di debole intensità» sono «probabili». Le precipitazioni nevose si attenueranno tra il pomeriggio e la sera di oggi, per riprendere nella giornata di domani. In regione a causa delle basse temperature non sono esclusi problemi, oltre che per il traffico stradale e ferroviario, anche per la fornitura di acqua, luce e gas.

A Palazzo Marino ieri si è tenuta una riunione per pianificare le attività da mettere in campo. Hanno partecipato le direzioni Mobilità e ambiente, Sicurezza, Polizia locale e Protezione civile, oltre ad Amsa, Atm, MM e Aler. L'accumulo di neve previsto in città è appunto contenuto: fra i 3 e i 6 centimetri. Le temperature gelide e il terreno asciutto però ne faciliteranno il persistere. Dalla notte scorsa è attivo il Coc, il Centro operativo comunale. La polizia locale ha aumentato le pattuglie per il controllo della viabilità. Amsa ha attivato 172 mezzi per lo spargimento del sale, già dotati di attrezzatura per la lamatura della neve dall'asfalto. Complessivamente verranno impiegati 624 operatori. Al servizio di salatura e sgombero dei cumuli da strade e marciapiedi contribuiranno 360 lavoratori ausiliari. Le tonnellate di sale stoccate sono oltre 9mila.

Anche Atm si è attivata. La salatura degli ingressi alle stazioni della metropolitana è stata ripetuta anche ieri. Sono state inoltre programmate squadre di pronto intervento su tutta la rete. Per quanto riguarda il piano freddo, sono 2.700 i posti a disposizione nelle 23 strutture comunali per il ricovero notturno dei senzatetto. Ne rimangono liberi alcune centinaia. Mm e Aler hanno allertato i custodi delle case popolari e le imprese per provvedere alla salatura delle rampe dei box e dei marciapiedi davanti agli ingressi. Sono stati inoltre avvertiti i dirigenti scolastici per la salatura delle aree di accesso alle scuole ed è stata prevista la salatura di tutte le 15 sedi dell'anagrafe comunale. Il Comune ricorda che lo sgombero della neve dai marciapiedi antistanti gli stabili privati compete ai proprietari e raccomanda di limitare l'uso dell'auto e preferire i mezzi pubblici. Per le emergenze è possibile contattare la centrale della polizia locale allo 02.0208 o la centrale della protezione civile comunale allo 02.88465000 (o 01 e 02 finali).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 01/03/2018 - 12:18

a cosa serviranno 9 mila tonnellate di sale, a condire la polenta di tutta la patania per i prossimi 100 anni? anche la polenta si "magna"!

portuense

Ven, 02/03/2018 - 07:33

9 mila tonnellate di sale ? ma poi dove va a finire tutto quel sale ? filtra nella terra, nelle sorgenti, nei fiumi, rovina tubature, mi sembra esagerato, quanti danni fa la razza umana.......