Arrivano i vip del nuoto Sfida dedicata a Bortuzzo

(...) Il presidente Del Bianco ha annunciato che questa nona edizione del Trofeo sarà dedicata a Manuel Bortuzzo, il nuotatore ferito gravemente lo scorso 3 febbraio a Roma, vittima incolpevole di una sparatoria: «La Federazione italiana nuoto ha organizzato un'iniziativa di crowdfunding, (give#tutticonmanuel), a favore del giovane atleta trevigiano, che parte in parallelo con la competizione».

Alla presenza di Martina Cambiaghi, assessore allo Sport della Lombardia, e della sua omologa del Comune Roberta Guaineri, non sono mancati gli accenni a una situazione di emergenza com'è stata definita da più parti per la cronica carenza di impianti adeguati a ospitare meeting internazionali. Al riguardo, una buona notizia è stata portata da Danilo Vucenovich, presidente di Fin Lombardia, che ha annunciato il varo del progetto di ristrutturazione dell'impianto di via Trani da parte della Federazione nazionale: l'iter è partito, e per il 2020 la piscina «Samuele» dovrebbe ripresentarsi in una veste finalmente aggiornata agli standard attuali. «Ma non è sufficiente ha sottolineato Vucenovich - in quanto il continuo trend di crescita delle attività natatorie nelle varie discipline che, a cominciare dalla Lombardia, significa numeri davvero importanti in termini di pratica quotidiana, deve necessariamente trovare riscontro in un'offerta di strutture adeguata». Un grido d'allarme e di speranza rilanciato anche da Domenico Fioravanti, bicambione olimpico a Sydney 2000, che ha ribadito come la disponibilità di impianti all'altezza della situazione sia la strada obbligata per garantire un futuro di successi agli sforzi delle società natatorie del Paese e di Milano in primis (info: www. Trofeocittadimilano.it).

Massimo Colombo

Commenti