"Per i dati, nel 2020 si è fermato tutto ma non l'arrivo di migranti e irregolari"

L'assessore alla Sicurezza e l'ultimo rapporto sull'integrazione «Milano non può accogliere tutti, pericolo di quartieri-ghetto»

Si è fermato tutto, non l'immigrazione. Questa la sintesi che l'assessore regionale Riccardo De Corato fa del rapporto annuale Orim sull'integrazione e la multieticità.

Lo studio, periodicamente, analizza il fenomeno migratorio nella nostra regione e al 15 novembre 2020 la Lombardia risulta la regione d'Italia con più migranti accolti: 10.531 su un totale nazionale di 80.906 (il 13,0%). Nella nostra regione - prosegue la lettura - vengono respinte gran parte delle domande di accoglienza. La commissioni territoriale «Milano Monza», è quella che durante il 2019 ha bocciato in termini relativi il maggior numero di domande (l'81,0%).

Le persone non autorizzate al soggiorno al 1 luglio 2020 sono 108 mila, pari a 78 ogni mille migranti presenti in Lombardia. Potrebbe sembrare un calo rispetto al 2019 (quando erano 120mila, cioè 83 ogni mille) ma la contrazione sarebbe dovuta anche alla nuova «sanatoria» che ha regolarizzato molti. «L'integrazione gestita come è stato fatto negli ultimi decenni - commenta De Corato - ha portato ai risultati riportati dalla ricerca Orim. Bisogna capire che una città come Milano non può integrare tutti. Nelle città si stanno creando quartieri-ghetto dove comunità extracomunitarie comandano. Lo spaccio delle sostanze stupefacenti ormai è in mano alla criminalità extracomunitaria». «È chiaro che non bisogna fare di tutta l'erba un fascio - prosegue - ma la criminalità extracomunitaria è sotto agli occhi di tutti, negarlo, come fa la sinistra, è solo controproducente». «Il quadro per i prossimi anni - prosegue De Corato - non può essere che preoccupante: si pensi che nel 2019 l'80% delle domande di asilo è stata respinta, ma non sappiamo quasi mai - nessun dato ce ne informa - quante delle persone che si sono viste rifiutare la richiesta torneranno effettivamente nel proprio Paese di origine e quante, invece, si daranno alla macchia. Le sanatorie possono diminuire il numero dei clandestini, ma non risolvono di certo il problema del fatto che nelle carceri lombarde quasi la metà dei detenuti è straniera». «Con il nuovo scellerato decreto insicurezza - conclude l'assessore - probabilmente vedremo meno persone clandestine, avendo introdotto le più disparate motivazioni di soggiorno, ma, quasi sicuramente, anche il prossimo anno vedremo aumentare l'incidenza di criminalità extracomunitaria».

RC

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

aldoroma

Dom, 24/01/2021 - 10:05

Tutti aggratis e noi paghiamo

timoty martin

Dom, 24/01/2021 - 10:07

Questo governo di fa entrare e poi chiede a noi lavoratori dimantenerli. Troppo facile. Salvini ha ragione, si chiudono i porti per gli illegali.

paci.augusto

Dom, 24/01/2021 - 10:08

In questo brutto momento di pandemia imperante, con ingressi dall'estero bloccati o soggetti a quarantena, i cialtroni, disonesti, bugiardi di sinistra fanno entrare decine di migliaia di disperati clandestini per costituire il loro futuro elettorato!!! Blocchiamo questi ingressi illegali e rimandiamo ai loro paesi questa marea di clandestini che sono mantenuti e curati a carico degli italiani!!!! VERGOGNA COMPAGNACCI!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 24/01/2021 - 10:18

A Roma detestano Milano, però fanno loro comodo le ingenti tasse e il ghetto per i migranti, oltre che ai clandestini diffusi ovunque nella città.

Ilsabbatico

Dom, 24/01/2021 - 10:22

Si chiamano CLANDESTINI

Giorgio Colomba

Dom, 24/01/2021 - 10:32

Il disegno-programma per la sostituzione etnica non ammette ritardi.

Giorgio5819

Dom, 24/01/2021 - 10:39

La sporcizia del progetto di degrado sociale e di sfruttamento degli ingressi illegali in Italia é uno dei fiori all'occhiello di un governo anti-italiano sostenuto da un grumo di comunisti, liberiamo l'Italia da questo male.

antonmessina

Dom, 24/01/2021 - 10:40

w dalli con 2migranti" non lo sono per niente

Ilsabbatico

Dom, 24/01/2021 - 10:40

Sono clandestini.

amedeov

Dom, 24/01/2021 - 11:26

Ma sala non era favorevole all'accoglienza?

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 24/01/2021 - 11:47

Si chiama piano kalergi

Ilsabbatico

Dom, 24/01/2021 - 12:50

giangol ... Perfettamente d'accordo.

Giorgio5819

Mer, 27/01/2021 - 17:50

E' ora di mettere la parola FINE al business della sinistra sull' accoglienza dei clandestini. Ora basta, illegali e clandestini devono restare a casa loro, in Italia, men che meno in Lombardia, devono finire le manfrine comuniste su questo traffico di soggetti senza NESSUN DIRITTO di essere mantenuti su suolo italiano.