Fermato mentre pesta una donna. Il marocchino: "È solo mia moglie"

Un marocchino di 32 anni è stato tratto in arresto per aver picchiato in strada la compagnia incinta di poche settimane. "Sto solo picchiando mia moglie" avrebbe detto agli agenti

Botte da orbi in strada alla compagna 18enne, incinta di pochissime settimane. Non ha avuto alcuna pietà il marocchino di 32 anni che, fuori dai gangheri, ha letteralmente assaltato la giovane fidanzata, mettendo seriamente a rischio la vita del nascituro.

Ripetuti calci all'anca, strattoni e scossoni a più non posso. Poi gli insulti e le imprecazioni a cielo aperto. Mentre la 18enne se ne stava raggomitolata su sé stessa, sul ciglio della strada, nel tentativo di pararsi dai colpi che sarebbero stati fatali al piccolo nel suo grembo. Ma l'uomo, un 32enne originario del Marocco, non ha avuto il benché minimo rimorso ed ha continuato finanche alla presenza della polizia municipale.

Follia pura e violenza primordiale in pieno centro a Milano. È questo lo scenario raccapricciante a cui hanno assistito due agenti del della municipale, in zona piazza Selinunte, nel tardo pomeriggio del 17 dicembre. Il marocchino avrebbe sferrato calci violenti alla giovanissima compagna nel tentativo di colpirla al ventre. La ragazza era piegata sull'asfalto a protezione della pancia mentre un donna – identificata successivamente come la madre dello straniero – avrebbe tentato di distogliere il 32enne da quella condotta criminosa pronunciando frasi in arabo. L'aggressione si sarebbe consumata, inoltre, alla presenza di un bimbo di appena 3 anni (nipote dell'uomo) terrorizzato da cotanta efferatezza.

Fermato dai due agenti, l'aggressore, sprovvisto di documenti, si sarebbe giustificato dicendo che “stava solo mettendo le mani addosso a sua moglie”, dando per scontanto di non commettere alcun reato. Ma, in men che non si dica, è stato condotto all'ufficio fermi ed arresti per il riconoscimento. L'uomo, un marocchino di 32 anni, già noto alle Forze dell'Ordine per precedenti di spaccio, è stato trasferito in carcere a San Vittore con l'accusa di maltrattamenti aggravati.

La giovane donna, di appena 18 anni, ha raccontato alla polizia di essere stata sovente vittima di violenze ma di non aver mai avuto il coraggio di denunciare tanto che, in preda alla disperazione, avrebbe persino tentato il suicidio stretta dalla necessità di porre fine allo strazio. Attraverso l'attività di indagini, infatti, è emerso che la ragazza, proprio nella sera antecedente ai fatti, avesse provato a togliersi la vita sui binari della metro salvo poi essere ricondotta sulla banchina da alcuni dipendenti di ATM. Inoltre, appena due mesi fa, la 18enne era stata ricoverata all'ospedale Mangiagalli per un ematoma all'occhio e altre estese tumefazioni al corpo dopo una lite col convivente. Ora, la giovane si trova in una struttura protetta e può occuparsi serenamente della sua gravidanza.

Commenti
Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 28/12/2019 - 21:05

Preziose risorse che esportano le loro usanze qui da noi.

Celcap

Sab, 28/12/2019 - 21:46

Chiamate la Boldrini per favore e ditegli che siamo pronti a imparare gli usi e costumi di tutta questa gentaglia così la fate contenta perché secondo lei siamo noi che dobbiamo integrarci a loro e non il contrario per cui se picchiamo la moglie va tutto bene non succede niente. Ho sempre sperato che sposasse un sottosviluppato come questo che picchia la moglie perché ne ha diritto ma lei (parlo sempre della Boldrini) predica bene e razzola male. Se almeno fosse sposata con uno così saremmo sicuri di esserci sbarazzati di lei e degli imbecilli come lei perché il marito la tratterebbe come hanno l’abitudine di trattare le donne gente come questo dell’articolo (il quale dirà di rispettare le donne e le mogli ma dopo le trattano come merde)

Divoll

Sab, 28/12/2019 - 21:59

Alcune "culture" sono inferiori ad altre. Non e' razzismo, e' un fatto incontrovertibile, come l'erba e' verde e il cielo e' blu.

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 28/12/2019 - 22:22

Ma il pericolo e' il fassisssmo, i fassissssti, nassisssti, i salvinisssti...LOLOLOL Ma andate a spalare letame sardinedimmerda..

killkoms

Dom, 29/12/2019 - 00:02

tutto normale?le le nostre!

aldoroma

Dom, 29/12/2019 - 00:10

Ecco come considerano le donne... Boldrini... Lei che dice?

Andrea_Berna

Dom, 29/12/2019 - 00:46

Come diceva la presidenta? Ah si, "avanguardia di uno stile di vita che presto sarà il nostro". Giusto.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Dom, 29/12/2019 - 00:54

Poveretto, non gli hanno fatto fare il mestiere di marito!

Ritratto di tox-23

tox-23

Dom, 29/12/2019 - 02:46

Sono gli usi e costumi dei nostri fratelli migranti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 29/12/2019 - 05:23

Una diciottenne che non ha trovato un quasi suo coetaneo? 14 anni di differenza? Immagino che era ancora più giovane per pensare a sposarsi. Gliela hanno promessa in sposa a 5 anni?

anna.53

Dom, 29/12/2019 - 08:12

Sala ha qualcosa di meglio da fare in questi frangenti che pronunciarsi con parole di condanna a questa violenza su donna in gravidanza. Le 'se non ora quando' e, con rispetto, persino l'arcivescovo, paiono un tantino distratti e schiacciati come sardine tanto da rimaner a bocca chiusa. Forse la notizia è troppo 'fresca' e dormono della grossa

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 29/12/2019 - 08:57

Che razza di situazioni... Grazie, governi buonisti e mollaccioni per avercele portate in casa... grazie !

paci.augusto

Dom, 29/12/2019 - 09:14

Tra le centinaia di crimini giornalieri degli immigrati, anche questa infamia del pestaggio della moglie incinta! Chiediamo ora, all'ottusa, ipocrita, bugiarda Boldrini se questi sono i ' valori ' che attribuisce a questi cialtroni che imperversano nel nostro Paese!!! Rimandiamoli SUBITO a casa loro, gentaccia simile FUORI!!!!

roberto.morici

Dom, 29/12/2019 - 09:31

Sembra che sardine e sardini stiano organizzando una manifestazione per condannare il comportamento della preziosa boldriniana risorsa.

giovaneitalia

Dom, 29/12/2019 - 09:37

Ma certo, nei loro paesi é consentito picchiare le bestie e le moglie sono considerati tali, credetemi, ci ho vissuto quasi 5 anni in quei paesi e le donne sono considerate meno di zero. Che vada li la Boldrini a fare le sue lezioncine da catechismo.

ziobeppe1951

Dom, 29/12/2019 - 10:36

E le femministe?..e le sardine sott’odio?...e il partito di Bibbiano?....ah già..è una loro intoccabile risorsa

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Dom, 29/12/2019 - 10:49

E qui mi scappa una citazione di una illustre statista italiana di cui adesso non rammento il nome: " I migranti sono l'elemento umano della globalizzazione, l'avanguardia del mondo futuro. Presto sarà normale nascere in un Paese, crescere in un altro, lavorare in un altro ancora. Non dobbiamo avere paura di questo. Dobbiamo aprirci al futuro. Siamo ancora un Paese provinciale."

Ritratto di XxXpoiled

XxXpoiled

Dom, 29/12/2019 - 11:15

In carcere a segarsi...st'animale senza offesa per gli animali che non fanno queste cose.