Milano, donna molestata in metro: arrestato maniaco con precedenti

Un uomo di 50 anni, con precedenti, è stato arrestato dalla polizia per aver molestato una donna che viaggiava nella metro della linea M1 di Milano

Milano, donna molestata in metro: arrestato maniaco con precedenti

Paura ieri pomeriggio a bordo di un vagone della metro rossa, la M1, a Milano. Una donna di 46 anni, che era in compagnia di suo figlio, è stata avvicinata da uno sconosciuto che l’ha palpeggiata insistentemente.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il molestatore è salito sul convoglio a Villa San Giovanni in direzione centro. I poliziotti hanno notato l’uomo mentre si aggirava, con fare alquanto sospetto, tra i vagoni probabilmente in cerca di una vittima.

Quando ha individuato la donna, ritenendola indifesa, non ha perso tempo e si è seduto accanto a lei nonostante ci fossero diversi posti liberi. A quel punto l’uomo, con la mano nascosta da un impermeabile, ha iniziato a toccare la sventurata incurante della presenza di altre persone.

La vittima, seduta accanto al figlio di 11 anni, si è alzata spaventata e di corsa è scesa alla fermata Loreto, dove ha dato l'allarme. Il molestatore, vistosi scoperto, ha provato a fuggire ma è stato immediatamente bloccato dagli agenti in borghese della Polmetro.

Dai controlli è emerso che il soggetto fermato è un disoccupato italiano di 50 anni, già arrestato in passato per aver molestato altre ragazze sempre nella metropolitana.

Dopo gli accertamenti di rito, il malvivente è stato arrestato e condotto nel carcere milanese di San Vittore con l'accusa di violenza sessuale. L'uomo resterà dietro le sbarre in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.

Commenti