Milano, rapina in gioielleria: i banditi lanciano molotov

Sei uomini, incappucciati e armati di mazze e picconi, hanno svaligiato la gioielleria Franck Muller. I rapinatori in fuga hanno lanciato due bottiglie incendiarie

Milano, rapina in gioielleria: i banditi lanciano molotov

Due molotov sono state lanciate in via della Spiga, in pieno centro a Milano, da sei banditi con il volto coperto e armati di mazze da baseball e picconi che avevano appena rapinato una delle più note orologerie della città, Franck Muller, già svaligiata qualche mese fa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Un impiegato è rimasto ferito: ha riportato un’emorragia alla milza, ma è cosciente e vigile e non è in pericolo di vita. È stato colpito dai malviventi allo stomaco con una mazza, ed è stato trasportato al policlinico in codice giallo. Un altro ferito non ha riportato danni gravi ed è stato curato sul posto.

I rapinatori hanno prima distrutto la vetrina della gioielleria, raccolto la refurtiva e poi, scappando, hanno lanciato una bottiglia incendiaria per coprire la loro fuga. Poco dopo, davanti a una scuola elementare all'angolo con via Manzoni, è stata lanciata un'altra bomba. "Ho visto una persona con un passamontagna scappare inseguita da uno dei responsabili del negozio Franck Muller. Per liberarsi di lui hanno lanciato una bottiglia incendiaria", ha raccontato una testimone, "Quella specie di molotov è finita contro un palo della segnaletica che si trova davanti all’ingresso della scuola, quella all’angolo con via Borgospesso e la piccola esplosione ha danneggiato una bici legata lì sotto. Le fiamme avevano attecchito al copertone e allora, dopo qualche minuto, sono state spente da una bidella con una secchiata d’acqua".

Immediate le reazioni politiche, dopo i diversi episodi di violenza che hanno fatto lanciare l'allarme sicurezza. Igor Iezzi, segretario milanese della Lega Nord e consigliere comunale, invita il sindaco Giuliano Pisapia a "smetterla di raccontare barzellette sulla sicurezza e prendere atto che a Milano esiste una vera e propria emergenza". "Gli autori di tutte le rapine avvenute nel quadrilatero della moda, in questi anni, sono stati scoperti e catturati: siamo fiduciosi che avverrà anche in questo caso", ha assicurato però Angelino Alfano.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...