Monza: «Noi le aiutammo Ora Bergamo e Brescia vogliono abbandonarci»

Il sindaco Allevi contro le province che dopo essere state soccorse, chiedono la zona franca

Invoca la solidarietà e il senso di responsabilità di tutti i comuni Dario Allievi, sindaco di Monza, la provincia finita drammaticamente nell'epicentro della seconda ondata della pandemia. Alla vigilia dell'incontro con i 12 sindaci dei capoluoghi lombardi e il governatore Attilio Fontana Allevi si dice «stupito» del comportamento dei suoi colleghi che sono alla rincorsa di una zona franca. «Sembra che l'indice Rt sia in diminuzione, addirittura arriva intorno all'1 per la Lombardia», elemento che ha fatto sì che già due giorni fa il governatore abbia sottolineato come, stando ai dati, la Lombardia possa essere già considerata in fascia arancione. «Il Dpcm prevede che per cambiare fascia sia necessario attendere tre settimane - spiegava Fontana - e quindi fino al 27 novembre rimaniamo in fascia rossa anche se i dati su cui si basa questa classificazione sono vecchi».

Da considerare ricorda però Allevi anche il tasso di occupazione dei posti letto: ieri erano 915 ricoverati in terapia intensiva su 1.285 posti complessivi. «Al San Gerardo di Monza abbiamo 500 ricoverati per Covid, di cui 50 in terapia intensiva e di questi 40 sono ricoverati in pronto soccorso» spiega Allevi. Da qui la richiesta di aiuto all'Esercito che costruirà una sorta di ospedale da campo con container riscaldati per poter alleggerire il pronto soccorso e tenere in osservazione 60 pazienti, questo il numero dei posti messi a disposizione, in attesa di ricovero.

Il punto sta proprio qui: l'ospedale San Gerardo è al collasso, perché sta pagando anche il prezzo di contagi tra il personale sanitario: «Abbiamo 400 tra medici, infermieri e operatori sanitari in quarantena», ma il territorio si sente abbandonato da quegli stessi comuni che aveva aiutato solo la scorsa primavera. Da qui la richiesta di trasferire alcuni pazienti in altri nosocomi del territorio: una quarantina di questi sono stati ricoverati negli ospedali tra Brescia e Bergamo, altri all'ospedale in Fiera a Milano.

Proprio per questo Allevi sottolinea come «per quello che sta succedendo in città, se rimanessimo ancora un'altra settimana in zona rossa, credo che sarebbe meglio per tutti. Mi hanno davvero allibito le parole del sindaco di Brescia che oggi all'assemblea dell'Anci ha detto che non trovare giusto che i suoi ospedali debbano ricoverare pazienti di Monza. Ma come?! Noi in primavera abbiamo portato il nostro ospedale allo stremo per aiutare Brescia e Bergamo e adesso loro pensa di fare una zona franca? Giorgio Gori (sindaco di Bergamo) una settimana fa chiedeva la stessa cosa: la possibilità di allentare le misure per la sua provincia. Ma non possiamo mica trasformare la regione a macchia di leopardo - polemizza- E se le cose dovessero cambiare, che facciamo? Invertiamo i colori?! E soprattutto dov'è finito il senso di coesione, di unità di collaborazione di fronte a una pandemia che sta investendo tutto il territorio in maniera drammatica?».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

IlCazzaroNero4949

Ven, 20/11/2020 - 10:39

Povera Milano. Con tutti i problemi che i cittadini hanno il "sinistro" sindaco a cosa pensa? A fare il monumento in ricordo delle unioni civili. Cacciatelo a pedate

Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 20/11/2020 - 10:44

Sindaci Bergamo e Brescia = PD, sindaco Monza = Lega, è tutta qua la spiegazione del loro comportamento! E un'altra volta ci pensi bene prima di aiutare certi altri.......

claudioarmc

Ven, 20/11/2020 - 11:11

Se davvero dovessero fare una cosa del genere cioè non ricambiare quello che è stato fatto per loro a Marzo basterà tagliare alle suddette aziende sanitarie l'accesso ai fondi regionali I comunisti vanno a soldi quindi colpiamoli li

Italianocattolico2

Ven, 20/11/2020 - 11:56

Caro Sindaco, Lei non tiene in considerazione che Del Bono e Gori sono del PD e quindi per loro Lei è un avversario da schiacciare senza pietà. Tutte le opportunità sono buone. Auguri ed in bocca al lupo.....!!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/11/2020 - 12:22

"La mia città va abbastanza bene, gli ultimi dati ci dicono che i contagi sono cresciuti ma non in maniera troppo preoccupante, così che i nostri ospedali possano ospitare i malati di altre province lombarde più colpite". Lo ha spiegato il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori ... intervista di 3 giorni fa, in effetti, a leggere bene, bene l'articolo non risulta alcuna dichiarazione di Gori contraria al sindaco di Monza ... Sicuri?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/11/2020 - 12:27

“Qui siamo in una terapia intensiva, che è stata aperta due settimane fa. La rimodulazione si è resa necessaria per ridurre la pressione nei presidi ospedalieri del Milanese e di Monza-Brianza. Il 40% dei pazienti Covid arrivano da quei territori“, spiega il Dottor Giuseppe Natalini, Direttore del Dipartimento di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva a Brescia... notizia di ieri

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/11/2020 - 12:29

Coronavirus, la situazione negli ospedali al 19 novembre „Conclusa la “corsa contro il tempo” che in pochi giorni ha portato ad aumentare di oltre 600 unità per pazienti Covid la capacità degli ospedali bresciani, prosegue la riorganizzazione dei ricoveri che in Lombardia, tra alti e bassi, si attesta intorno a una media di 250 al giorno. Ad oggi, nel Bresciano, su circa 1.200 posti letto disponibili, quasi 500 sarebbero occupati da pazienti positivi in arrivo dalle province di Milano, Monza e Varese, le più colpite dalla seconda ondata.“ anche questo articolo di ieri. Ripeto, sicuri?

cgf

Ven, 20/11/2020 - 12:58

e se nel frattempo i dati si abbassano da rendere la Lombardia gialla, se non proprio verde, il DCPM cosa dice?

maurizio-macold

Ven, 20/11/2020 - 13:29

@ CGF (12:58). Ogni giorno in Lombardia si contano migliaia di nuovi contagi e centinaia di decessi, come fa lei ad ipotizzare che nel breve tempo questa regione possa diventare zona gialla o verde? Voi lombardi dovete avere pazienza, rispettare le regole, e solidarizzare con quanti sono in difficolta'. Ne siete capaci?

Disinteressatamente

Ven, 20/11/2020 - 14:06

Artiicolo vergognoso , da ribrezzo. La verità è che a Bergamo oltre il 70% delle terapie intensive e reparti COVID sono giustamente occupati da pazienti provenienti da Monza,Varese,Milano. La soliderietà dei Bergamaschi è famosa in tutto il mondo e comunque il sindaco ( che tra l’altro io personalmente non apprezzo) NON Ha nessuna voce in capitolo.

Santorredisantarosa

Ven, 20/11/2020 - 14:45

CHE SPERATE DA CITTA' DI SINISTRA. MATTARELLA PARLA DI ACCORDI E ALTRO, MA LA SUA MAGGIORANZA, NON DIMENTICHIAMOCI CHE HA NOMINATO LUI CONTE E QUESTO GOVERNO DI SINISTRA E COMUNISTI, ORA STA ZITTO? LA PROSSIMA VOLTA SARANNO, E SONO SICURISSIMO, A PAGARE AIUTATE LA SINISTRA ED AVETE SEMPRE QUESTO.

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 20/11/2020 - 14:47

maurizio-macold Mi piacerebbe sapere la sua regione di appartenenza giusto per capire quanto puo essere "affidabile" la sua richiesta di pazienza e solidarietà ai lombardi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 20/11/2020 - 15:28

@maurizio-macold - gli intelligentoni che avete votato, al governo abusivamente avevano messo gialla la Campania, seconda i ntutta Italia per decessi, ricoveri e terapie intensive. Non te lo eri mai posto vero il problema e lo stupore? Faziosi fino al midollo = comunisti.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 20/11/2020 - 15:40

lettore 57 ho vissuto due anni in meridione e non lo rifarei per tutto l'oro del mondo.

kayak65

Ven, 20/11/2020 - 15:42

assolutamente falso!!!! le terapie intensive degli ospedali di Bergamo sono occupate per larghissima parte da milanesi e monzesi. grazie a Dio possiamo aiutare i ns corregionali nel momento d massimo bisogno.non infagate il lavoro dei medici e paramedici

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 20/11/2020 - 15:56

Un articolo come questo è puro e semplice incitamento all'odio. Esattamente ciò di cui si nutrono molti lettori di questo giornale, felici di farlo. Sorvolando sul fatto che nessun Sindaco ha potere decisionale su chi far ricoverare in un ospedale e chi no essendo una decisione che spetta alle ATS, che rispondono alle Regioni, e non ai sindaci ...

maurizio-macold

Ven, 20/11/2020 - 16:26

@ lettore57 (14:47). Per soddisfare la sua curiosita' le notifico che sono un veneto residente a Roma.

maurizio-macold

Ven, 20/11/2020 - 16:34

@ LEONIDA55 (15:28). In Lombardia il numero di decessi e di nuovi contagi e' il piu' alto in Europa, ed e' due o tre volte piu' alto (se non piu') di quello della Campania e del Piemonte. Questa e' la realta', e questa realta' dovrebbe indurre teste dure come la sua ad un comportamento sociale maturo e solidale. Infine le faccio notare che non sono certamente i sindaci a stabilire i criteri di chi debba essere ricoverato, per questo ci sono le agenzie di tutela per la salute che rispondono alla regione. Le consiglio di prepararsi e di informarsi prima di scrivere post insulsi. Buona serata.

Ritratto di faman

faman

Ven, 20/11/2020 - 17:37

maurizio-macold-Ven, 20/11/2020 - 16:34: non si sprechi a commentare i post di Leonida55. Lei è e sarà sempre un Komunista a prescindere (non sa dire altro).

lowland

Ven, 20/11/2020 - 18:30

Io onestamente non so come siano messi a Monza, so solamente che da soccorritore bresciano con la mia associazione ci siamo fatti 2 settimane di turni a Milano per dare una mano. partivamo al mattino e tornavamo la sera, portando i pazienti negli ospedali bergamaschi. In un paio di occasioni mi è capitato di vedere ambulanze di Milano scaricare pazienti covid in ospedali bresciani, per cui........ Fortunatamente qui da noi non si vede il caos di marzo, ci sono parecchi contagiati ma quasi tutti asintomatici (grazie a Dio) e pochi ricoveri. Speriamo che duri. Lombardi (in generale) fate i bravi ancora per un po' (e lo dice un'insofferente alle imposizioni) sappiate che noi soccorritori (parlo per la mia categoria) meno lavoriamo più siamo contenti, e quando ci vedete in giro con le sirene NON ci stiamo divertendo, come qualcuno ha detto......

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 20/11/2020 - 18:38

maurizio-macold Beh detto cosi puo sempre salvarsi sull'altra; in tutti i modi se parla in nome e per conto della Regione Lazio il suo è assolutamente, per quanto mi riguarda, un post fazioso e dettato solo dalla politica. Dalla regione Lazio la lombardia non ha nulla da imparare (e non solo per il Covid) Buona serata

maurizio-macold

Ven, 20/11/2020 - 18:55

@ LETTORE57 (18:38). Non voglio farne una questione di campanilismo, ma penso che la regione Lombardia in quanto a sanita' e gestione politica abbia da imparare da tutti. Anche oggi la Lombardia ha un numero di nuovi positivi covid e decessi da far paura ed il suo governatore pensa al 3 dicembre per la riapertura delle attivita' commerciali. Mostruoso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 20/11/2020 - 19:58

@maurizio-macold - intelligentone da pensiero unico, se la Lombardia ha i ldoppio di casi della Campania, avendo il doppio della popolazione sarebbe alla stessa stregua, ma per voi non è così. Fanfarone comunsita, ripassa la matematica. Studia prima d iparlare a vanvera.