Scende dopo un tamponamento: travolto

La vittima è un italiano di 42 anni. L'autostrada Genova- Milano bloccata per quattro ore

Scende dopo un  tamponamento: travolto

La visibilità molto scarsa, provocata dal buio e dalla pioggia, è stata probabilmente la causa principale dell'investimento sulla A7 in cui è rimasto ucciso un uomo italiano di 42 anni. Le indagini sono in corso per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Lo scontro si è verificato ieri intorno alle 5.45 nel tratto della autostrada Genova-Milano tra Zibido San Giacomo e Binasco, non lontano dall'ingresso a Milano. Secondo le prime ricostruzioni della polizia stradale di Assago, che è subito intervenuta per gli accertamenti, il 42enne che stava andando al lavoro sarebbe sceso dalla propria auto dopo essere stato coinvolto in un primo incidente non grave. Un tamponamento causato da un'altra vettura. L'uomo ha camminato per pochi passi, per controllare i danni riportati nel sinistro. La visibilità era appunto scarsa e lui stesso era con buone probabilità stordito, anche se non ferito, a causa dell'incidente di alcuni secondi prima. A quel punto un'altra macchina che stava arrivando, il cui guidatore non ha visto il 42enne o comunque non ha avuto il tempo di frenare, lo ha travolto. I primi soccorritori e la Questura hanno riferito che l'uomo investito è morto sul colpo. Si tratta di un italiano residente nel Pavese. Il 118 è intervenuto con un'ambulanza e un'automedica, insieme ai vigili del fuoco.

L'ambulanza è intervenuta in codice rosso. La vittima era stata sbalzata a une ventina di metri di distanza dalla propria auto. I sanitari però non hanno potuto fare nulla per salvare l'automobilista, che nell'impatto ha riportato traumi gravissimi alla testa e al bacino. Non ci sono stati altri feriti gravi tra le persone coinvolte. Per consentire i soccorsi e i rilievi da parte della polizia, l'autostrada è rimasta chiusa da Bereguardo in direzione Milano fino alle 10. Il traffico è stato deviato su percorsi alternativi, ma si sono create lunghe code.

Nei giorni di festa gli incidenti stradali sono particolarmente frequenti. Sabato intorno alle 13 sulla Paullese, nel territorio di Bisnate, in uno schianto è morto un 51enne. Altre due persone sono rimaste ferite in modo grave. La vittima era alla guida di una Fiat Multipla, quando per cause da accertare avrebbe invaso la corsia opposta scontrandosi frontalmente con una Jeep.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti