Assalto al furgone portavalori: vigilante ferito alla gamba

Il raid in via Lambretta a Segrate. Il vigilante ferito è stato subito soccorso dai colleghi e portato all’ospedale San Raffaele di Milano

Scene che richiamano alla memoria il Far West si sono questa mattina in strada a Segrate, un comune alle porte di Milano.

Un vigilante di 44 anni è stato ferito ad una gamba da un colpo di pistola durante un assalto ad un furgone portavalori. L’azione criminale, svenata dalla professionalità delle guardie giurate, è avvenuta intorno alle 7.40 in via Lambretta, a poca distanza dal confine con il capoluogo lombardo.

Stando alla prime informazioni, almeno tre rapinatori si sono avvicinati al mezzo blindato della Mondialpol, in quel momento fermo davanti al negozio Bricoman, che stava prelevando il denaro dalla cassa continua del negozio. I malviventi sarebbero giunti sul posto a bordo di una vettura Ford Fiesta di colore nero, a volto coperto e armati di pistola. Dopo aver atteso il momento giusto, hanno minacciato i vigilanti puntandogli l’arma contro per farsi consegnare il denaro trasportato.

Questi ultimi, però, non hanno ceduto tanto che sono riusciti a respingere l’assalto dei malviventi. I rapinatori, per evitare guai, si sono dati alla fuga senza prelevare il bottino ma prima di dileguarsi, forse per vendicarsi, hanno sparato in direzione del furgone portavalori. Una guardia giurata di 59 anni, visto il pericolo, ha a sua volta risposto al fuoco. In totale sarebbero stati esplosi 15 colpi: sei di questi da parte dei rapinatori e gli altri dal vigilante.

Un proiettile, o una scheggia di metallo, ha colpito ad una gamba il capo scorta di 44 anni. L’uomo è stato subito soccorso dagli stessi colleghi della security e trasportato d’urgenza all'ospedale San Raffaele di Milano. Qui il ferito è stato medicato: per fortuna, le sue condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni.

L’allarme è scattato immediatamente. Quando i carabinieri e le ambulanze dell'Azienda regionale emergenza urgenza sono giunte sul posto, in via Lambretta a Segrate non c'era più nessuno. Sulla tentata rapina stanno indagano i carabinieri della compagnia San Donato, guidati dal comandante Antonio Ruotolo, che stanno cercando di acquisire tutti gli elementi utili per risalire all'identità dei rapinatori.

I militari stanno vagliando testimonianze e acquisendo le immagini delle telecamere di sicurezza presenti nella zona dove è avvenuta la sparatoria. Effettuati anche rilievi su possibili tracce e i bossoli dei proiettili lasciate dai malviventi. Preoccupazione per i tre uomini in fuga che, armati, potrebbero non esitare a compiere altri atti criminali e pericolosi per la collettività se messi alle strette.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.