Si alza il sipario al Piccolo sui talenti teatrali in erba

Domani alle 19 ingresso gratis per vedere in scena i volti emergenti del palcoscenico dei futuri anni

Una serata gratuita e speciale è in programma domani al Piccolo di via Rovello 2 che, a partire dalle 19, si popolerà di giovanissimi attori emozionati, pronti al loro debutto su un palco importante: si tratta dei gruppi vincitori della XVIII edizione del «Franco Agostino Teatro Festival», tenutasi a Crema a maggio che ha visto trionfare talenti locali e provenienti da Novara, Gorizia, Milano, Bari, Salerno e Melun (Francia).

Il «Franco Agostino Teatro Festival» è un'associazione culturale che promuove la valorizzazione del ruolo pedagogico del teatro e la sperimentazione di diversi linguaggi artistici nel mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, e ogni anno raduna a Crema migliaia di studenti delle scuole medie e superiori provenienti da tutta Italia e Europa che per due giorni pieni si sfidano sul palco all'insegna di spettacoli teatrali.

Grazie all'amicizia che da anni lega il festival al Piccolo da sempre portavoce di un lavoro di grande importanza nella diffusione della cultura teatrale mettendo in pratica lo spirito europeo i vincitori della rassegna concorso hanno poi l'opportunità di esibirsi in uno dei teatri più prestigiosi d'Europa. «La presenza di ragazzi provenienti da parti diversissime dell'Italia e persino dalla Francia, che quindi si avvicinano al teatro in tanti modi diversi che rispecchiano la varietà delle loro esperienze, è un valore aggiunto della rassegna e specialmente della serata al Piccolo Teatro» ha dichiarato la Presidente del festival Gloria Angelotti.

Gli spettacoli in programma per la serata sono sette, i tre migliori delle scuole medie inferiori e i quattro migliori delle superiori. Nel primo caso si tratta di «Voci dal mondo» della scuola media Chiesa di Spino d'Adda di «Ti regalo un segreto» del gruppo teatrale della cooperativa culturale «La cantina delle arti» di Salerno, e di «Une fenêtre ouverte» del Collège Jeanne d'Arc di Melun, Francia. Per le scuole medie superiori ci saranno invece «Mid summer oh's trap» del gruppo teatrale «The Lab» del liceo «Bellini» di Novara e «Fiume di pianti» del liceo artistico Fabiani di Gorizia, oltre a «La favola delle ombre» dell'associazione culturale «Il mosaiko» di Corbetta e «Anno 2035», portato in scena dai i ragazzi dell'associazione artistico-culturale «La torre del Drago» di Bitritto.

L'ingresso è garantito fino a esaurimento posti. Per maggiori informazioni si può visitare il sito internet http://edizione.teatrofestival.it/eventi-fatf/

Commenti