"Vigili rubavano droga e poi la spacciavano" Aperta un'inchiesta

Dopo la denuncia delle «Iene» sono stati trasferiti. Forza Italia: «Caso sconcertante»

La Procura ha aperto un'inchiesta su un servizio mandato in onda giovedì dalle Iene, con il dialogo registrato in cui uno spacciatore di droga e alcuni agenti della polizia locale si mettono d'accordo per spartirsi i guadagni dello smercio. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, che guida il pool reati contro la Pubblica amministrazione, e sono affidate alla stessa polizia locale e alla Squadra mobile della polizia di Stato. Al momento il riserbo in Procura è massimo sia sulle ipotesi di reato sia su eventuali indagati. Sono in corso i primi accertamenti, le Iene hanno informato i pm alcuni giorni prima della messa in onda. I vigili della squadra anti droga sono stati trasferiti.

Il testimone, un ex spacciatore marocchino che ha scontato alcuni anni di carcere, ha contattato il programma: «Mi hanno proposto di lavorare per loro. Se io segnalo loro qualcuno che spaccia in grandi quantità, loro lo arrestano e tengono una parte di droga e soldi e poi mi danno la mia parte», dopo aver rivenduto le sostanze stupefacenti. Nel servizio si vede anche uno scambio-trappola in cui i ghisa intervengono su indicazione dell'informatore. «L'Amministrazione - spiega il Comune -, alla luce di quanto accaduto alcuni giorni fa e riportato dal servizio de Le Iene, Milano, accordi economici degli agenti con i complici sulla droga?, sta attuando i primi provvedimenti di trasferimento per gli agenti che sarebbero coinvolti nei fatti raccontati nel servizio. Eventuali ulteriori misure saranno valutate all'esito delle indagini, per le quali l'Amministrazione e il comando della polizia locale sono già a disposizione dell'autorità giudiziaria che sta effettuando gli accertamenti sui fatti e le responsabilità». Dal racconto della Iena Luigi Pelazza emerge quella che sembra una vera organizzazione di ghisa che si fanno pusher e che taglieggiano i pregiudicati, minacciando di riportarli in carcere, per farli infiltrare nel traffico di droga e sfruttare le informazioni su grossi quantitativi su cui mettere le mani. «Abbiamo documentato - spiegano le Iene - una conversazione che sembra un accordo economico intorno alla droga. A parlare tre vigili della polizia locale di Milano con un loro informatore, nostro complice: Se scappa meglio, così ci prendiamo la nostra roba e ce la dividiamo senza problemi». Interviene Gianluca Comazzi, consigliere comunale e capogruppo di Fi in Regione: il servizio «è a dir poco scioccante. Se confermati, i fatti» sarebbero «di una gravità inaudita». Il consigliere comunale di Fi Alessandro De Chirico: «Bisogna lasciare il tempo necessario alla polizia giudiziaria di fare le proprie indagini per verificare le responsabilità dei singoli. Penso che il trasferimento degli agenti, coinvolti nella presunta vicenda di droga, non sia la cosa giusta. Vanno sospesi affinché in attesa degli esiti delle indagini non rischino errori in servizio per la scarsa tranquillità personale». L'assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato, si dice «senza parole» e aggiunge che se arriverà un'incriminazione, «dovranno essere presi provvedimenti anche nei confronti di chi non ha effettuato i dovuti controlli».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Romalupacchiotto

Sab, 17/10/2020 - 10:35

Se nel corpo di polizia ci sono le mele marce devono essere radiati dalle forze dell'ordine, e a casa. Ci sono tante altre brave persone che cercano lavoro, ben vengano.

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 17/10/2020 - 10:45

sicuramente dietro consiglio del SALA, e della cricca dei CENTRI SOCIALI, ove tutto è permesso e nulla negato, essendo comunisti DOC

Giorgio Colomba

Sab, 17/10/2020 - 10:46

Chi maneggia il miele si lecca le dita. Anche in divisa.

bellotti

Sab, 17/10/2020 - 10:49

I vigili urbani costano al mese cadauno una spesa pazzesca. A cosa servono nessuno lo sa. Raccomandati che si imboscano. Lavoro di 6 ore al giorno, ma pagati come averne fatto 14. Sciogliere questa folle spesa,facendoli confluire nell'AMSA, servizio nettezza urbana. Migliaia di braccia in piu' per pulire meglio la citta'che fa letteralmente schifo, peggio di Bombay

Ritratto di Adespota

Adespota

Sab, 17/10/2020 - 11:17

Prove tecniche di profondo sud america.

routier

Sab, 17/10/2020 - 12:01

In Italia il problema è sempre uguale: "QUIS CUSTODIET IPSOS CUSTODES? (chi controlla i controllori?)

Happy1937

Sab, 17/10/2020 - 12:24

Caso sconcertante? Con un Ministero degli interni guidato alla maniera odierna niente puo’ sconcertare. Il peggio del peggio e’ la regola d’oro degli sciamannati giallo-rossi.

Lugar

Sab, 17/10/2020 - 12:50

Vita dura per gli onesti. Questa mentalità che pare democrazia e che presto sarà la normalità, non può fare altro che portarci alla rovina.

agosvac

Sab, 17/10/2020 - 13:04

Però sono sempre pronti a prendere contravvenzioni a quei poveracci che, per bere un caffè, si tolgono la mascherina.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 17/10/2020 - 13:06

Mi rivolgo all'autore di questo pezzo d'innformazione, prego il moderatore di portarlo alla sua conoscenza. Tanti anni fa ebbi una breve esperienza giornalistica, poca roba, per lo più di sports mnori.Ricordo quel che mi disse un vecchio giornalista " Una regola fissa" COSA, COME,, QUANDO ,CHI " Dico questo perché soltanto verso la fine dell'articolo ho potuto comprendere che si parlava della città di Milano. Prego un po più ddi prefessionalità, grazie

stefano.f

Sab, 17/10/2020 - 13:07

Esattamente come in sud america.Paesi Latini...

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 17/10/2020 - 13:15

La scoperta dell'acqua calda , venghino siore e siori , venghino..

Savoiardo

Sab, 17/10/2020 - 13:37

Anche questo e' l'Italia

frabelli1

Sab, 17/10/2020 - 14:21

Ecco, vigili urbani, poliziotti locali così, non meritano di indossare la divisa. Se la storia fosse vera, immediatamente radiati dal corpo di polizia poi agli arresti per estorsione e spaccio di stupefacenti. Non ci sono alternative. Se questi che dovrebbero fare rispettare la legge, non lo fanno, devono essere i primi a pagarne le conseguenze. Ecco quello che sotto le ultime due amministrazioni milanesi tocca vedere. Rivoglio Gabriele Albertini o la Moratti

sarascemo

Sab, 17/10/2020 - 15:16

La Polizia Locale è talmente scesa in basso che non è più possibile giustificarla. Andavano licenziati in tronco, altro che trasferiti!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 22/10/2020 - 15:32

voi non sapete quanto aumenta il costo della vita!!!oltretutto tengono..famigghiaa!!!