VinciCasa, un sogno e 5 numeri fortunati: così "Eli" racconta la sua storia

Un'insegnante precaria centra la cinquina fortunata a Milano: "Ora metterò su famiglia"

Si è presentata negli uffici Sisal di Milano la fortunata vincitrice del concorso VinciCasa n. 272 del 28 settembre scorso che, grazie a una giocata effettuata nel punto vendita Sisal Tabacchi in piazza Ferravilla 3 a Milano, si è aggiudicata una casa che la può scegliere lei, ovunque vuole, in tutta Italia.

Eli, è questo nome scelto dalla vincitrice per raccontare la sua storia, è una giovane donna, semplice e determinata.rasferita in Italia con la famiglia a soli 7 anni e da allora è sempre rimasta nel Paese che l’ha accolta e dove ha scelto di costruire la sua nuova vita con il desiderio di costruire una nuova famiglia tutta sua. Laureata, insegnante precaria di lingue alle scuole superiori, la vincitrice da qualche anno ha un rapporto stabile con un uomo che ama, vuole sposare e che sarà il padre dei suoi figli. Una storia come tante altre e forse accomunata come altre dall’impossibilità economica di realizzare progetti, anche quelli più semplici.

Nessuna banca, infatti, concede un mutuo a chi non ha un lavoro a tempo indeterminato. Ma Eli non si arrende. Non può pensare di vivere in una casa piccola con un affitto alto se vuole un bimbo. Non può passare il resto della sua vita in una cucina dove non c’è posto per due e soprattutto non può garantire per sé e per la sua nuova famiglia una vita serena senza avere la certezza di un futuro, e non solo un tetto sulla testa.

Poi il destino fa girare la ruota. Una notte Eli sogna di essere sulla banchina di una stazione ferroviaria in compagnia dei suoi amici più cari. Sui cartelli, al posto delle destinazioni, ci sono cinque numeri in sequenza. Sono quelli i numeri della combinazione vincente, ad eccezione di uno cambiato in corsa dietro indicazione di un’altra amica che a sua volta l’aveva sognata felice in una casa di campagna: 7, 10, 15, 16, 23.

È questo il momento in cui decide di giocare i suoi numeri, per la prima volta a fine agosto e sono una volta alla settimana, tutti i lunedì perché Eli voleva una casa, inseguire il suo sogno.
“Forse per la prima volta nella mia vita, ho scoperto che l’esilarante gioia della vincita non è fine a sé stessa ma è espressione della possibilità di realizzare progetti importanti. La casa è il luogo dove nascono, crescono e restano gli affetti. Un luogo sicuro ogni giorno, per sempre!”.

La vincitrice, con il denaro comprerà un’auto che non ha mai avuto, regalerà per il suo compagno un viaggio in Equador ma soprattutto acquisterà due case grazie a VinciCasa. La prima per costruire la sua nuova famiglia. Dovrà essere in campagna, di legno e dovrà avere un’intera facciata coperta di edere e gelsomini. La seconda casa sarà destinata ai suoi genitori, vicino ai Castelli Romani, e sarà la casa dove la famiglia si riunirà, quell’approdo certo e sicuro che ogni padre, madre, nonno o figlio sa di poter trovare.

Il premio di prima categoria - 5 numeri su 40 - è costituito da 500.000 euro dei quali 200.000 sono corrisposti subito in denaro e il vincitore può utilizzare come preferisce senza vincoli; la restante parte è dedicata all'acquisto di uno o più immobili sul territorio italiano.
Si vincono premi in denaro anche indovinando 4, 3 o soltanto 2 numeri, l’estrazione quotidiana Estrazione quotidiana della giocata (2 euro), avviene alle 20. Tutte le informazioni su www.vincicasa.it

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.