Un altro pugno duro dell'Ue: "Sei mesi di sanzioni a Mosca"

Il Consiglio europeo ha deciso di estendere per altri sei mesi le sanzioni economiche contro la Russia

Un altro pugno duro dell'Ue: "Sei mesi di sanzioni a Mosca"

"L'Ue estenderà le sanzioni economiche contro la Russia per la mancata attuazione degli accordi di Minsk". Lo ha twittato il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk. I leader dell'Ue hanno concordato sulla proroga delle misure dopo aver ascoltato la relazione della cancelliera tedesca Angela Merkel e del presidente francese Emmanuel Macron sull'implementazione degli accordi di Minsk; le sanzioni vengono estese per altri sei mesi, ha detto Tusk in conferenza stampa. Il dibattito sull'Ucraina nel Consiglio Europeo, si apprende da fonti di palazzo Chigi, era stato chiesto dal nostro Paese mesi fa, per affermare il principio che le sanzioni contro la Russia non possono essere considerate perenni ed automatiche, ma che, prima della proroga, occorre un dibattito approfondito, nel merito. Anche in futuro il rinnovo delle sanzioni dovrebbe essere preceduto da una valutazione politica dello stato delle cose. Il rinnovo dellesanzioni nei confronti della Russia, su proposta della Francia e della Germania, ha visto comunque d'accordo tutti i leader dell'Ue.

Commenti