"Non respirava". Il principe William positivo ma lo ha tenuto nascosto

Il principe William ha combattuto contro Covid ad aprile e "ha lottato per respirare", ma l'ha tenuto segreto per non allarmare la nazione

Il Covid-19 è entrato a palazzo. Il principe Carlo non è l'unico reale a esser stato contagiato dal virus. Anche il principe William è stato malato, ma lo si scopre solo oggi a distanza di sette mesi. Mentre il Regno Unito si prepara ad affrontare il secondo lockdown il The Sun lancia un'indiscrezione bomba, che arriva dai corridoi di palazzo ma che ancora non è stata confermata da Kensington Palace.

La notizia della positività del principe William arriva a poche ore dall'annuncio della morte della cugina prediletta della regina Elisabetta II, Lady Elizabeth Shakerley, deceduta all'età di 79 anni. A tenere banco, però, nelle ultime ore è l'indiscrezione fornita dal tabloid britannico The Sun secondo la quale il principe William, 38 anni, avrebbe contratto il coronavirus lo scorso aprile, poche settimane dopo il contagio del padre Carlo.

Secondo fonti vicinissime ai duchi di Cambridge il principe William sarebbe risultato positivo ad aprile, nello stesso momento in cui l'erede al trono, il principe Carlo, veniva isolato dopo essere risultato positivo. Lo stesso periodo, inoltre, in cui si ammalava il premier britannico Boris Johnson. Proprio per questo il duca di Cambridge non avrebbe svelato il suo contagio. "Stavano succedendo cose importanti e non volevo preoccupare nessuno", hanno rivelato fonti vicine a Palazzo.

Per il The Sun, che per primo ha riportato la storia, William ha mantenuto la sua diagnosi privata per evitare di allarmare la nazione già duramente provata dalla pandemia. Al momento lo staff del principe e Buckingham Palace hanno rifiutato di commentare ufficialmente la notizia, ma l'indiscrezione sarebbe più che fondata.

Lo scorso aprile il principe William, secondo in linea di successione al trono, è stato curato dai medici del palazzo e ha seguito le linee guida dettate dal governo inglese isolandosi nella casa di famiglia Anmer Hall, nel Norfolk, la stessa dove prese parte al "Clap for Carers" in aprile. Sempre secondo la fonte, William ha continuato a lavorare e a seguire i suoi impegni nonostante la malattia, si dice, lo abbia colpito duramente: "William è stato colpito abbastanza duramente dal virus. Ad un certo punto stava lottando per respirare, quindi ovviamente tutti intorno a lui erano piuttosto presi dal panico".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ex d.c.

Lun, 02/11/2020 - 14:57

Ed hanno fatto bene, dare troppa risonanza al Virus è di fatto pubblicizzarlo. Milioni di tamponi vengono fatti inutilmente

ilcapitano1954

Lun, 02/11/2020 - 16:13

Lo ha tenuto nascosto per evitare che tutta la famiglia reale fosse messa in quarantena. Bravo il principe e famiglia, in questo modo a quante altre persone hanno provocato il covid?