La first lady e il figlio di Trump non vivranno alla Casa Bianca

Scelta in controtendenza per la famiglia. Barron andrà a scuola a New York

Una scelta in controtendenza, confermata salvo smentite, che ancora una volta pone il presidente Donald Trump in rotta di collissione con le abitudini consolidate negli anni dagli inquilini della Casa Bianca.

Se finora, con il passaggio di consegne non ancora completato, il quartier generale del nuovo presidente è stato nella sua Trump Tower, dove ha trascorso i primi giorni dopo l'elezione, ora la stampa americana racconta con una certa sicurezza che nella Grande mela potrebbero rimanere la moglie e il figlio di Trump.

Le voci secondo cui Melania avrebbe continuato ad abitare nella torre Trump a New York erano già insistenti e ora sono circostanziate da alcuni dettagli aggiuntivi, secondo cui la moglie di Trump alla Casa Bianca arriverà (prima o poi), ma non ora, perché il figlio Barron, 10 anni, sta frequentando le scuole nella Grande mela e lì rimarrà, almeno fino a fine anno.

La scelta della famiglia Trump è in controtendenza, dicevamo. In controtendenza rispetto a quanto scelsero di fare gli Obama per esempio, che arrivarono alla Casa Bianca quando Malia e Sasha erano ancora piccole. Inizialmente Michelle pensava di non trasferirsi, poi cambio idea. E lo stesso fecero i Clinton, quando Chelsea era bambina.

La ragione per cui storicamente le famiglie hanno sempre seguito il presidente sono anche economiche: vivendo sotto lo stesso tetto assicurano una vita più facile a chi ha l'incarico di proteggerli e costi minori per lo Stato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

beowulfagate

Lun, 21/11/2016 - 10:12

Certo che non vuole andare dove c'è stata Michelle per otto anni,sai che puzza.Prima la disinfestazione,poi Melania.

zingozongo

Lun, 21/11/2016 - 10:44

e per colpa dei capricci della first lady i costi raddoppiano, doppie guardie del corpo,tanto paga pantalone americano, chissa che incubo per i servixi segreti garantire la siurezza a new york immagino chi abita nella trumo tower quante complicazioni avra,

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 21/11/2016 - 11:16

zingozongo: e per merito di Trump il salrio del Presidente scenda a $1.00 l'anno.

avallerosa

Lun, 21/11/2016 - 11:33

Trump ha rinunciato al suo stipendio.

VittorioMar

Lun, 21/11/2016 - 11:36

...si parla del conflitto di interessi di TRUMP,mentre non si parla dei Finanziatori dei CLINTON e di OBAMA:SONO OBOLI O ELARGIZIONI O DONAZIONI SENZA SCOPI DI LUCRO ???

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 21/11/2016 - 12:11

Prima cosa, fare un bel campo da golf sull'orto rdicolo degli obama. Tanto per far capire lo stop alle buffonate.

Arch_Stanton

Lun, 21/11/2016 - 12:14

Rimangono a New York fino alla fine dell'anno scolastico, mi sembra una decisione di buon senso.

KatiaTcb

Lun, 21/11/2016 - 14:04

Infatti, come già ricordato da altri utenti, il Presidente Trump ha rinunciato allo stipendio, al contrario dei suoi predecessori, come Obama che ama fare tanto il moralista. Io credo sia ancora prematuro sapere con precisione cosa farà Melania e il piccolo Barron. Se vogliono aspettare che il figlio finisca la scuola primaria fanno bene. Perché creargli degli squlibri inutili. Oltretutto mi è sembrato che Barron fosse anche particolarmente sensibile, meglio andarci cauti. Le figlie di Obama era diverso. Innanzitutto erano due e quando si è piccoli fa una grossa differenza che essere soli come nel caso dell'ultimo figlio del Presidente Trump, poi visto che sta per finire il primo ciclo di studi perché stravolgergli la vita? Ma poi non c'è nessuna fretta. Li vedremo eccome alla Casa Bianca! Sui costi, anche qui non ci sono grossi problemi. Fino adesso in quanto a protezione, pensate che Trump non fosse già arciprotetto prima ancora di diventare Presidente?

Mannik

Lun, 21/11/2016 - 14:12

beowulfagate, Lei è un perfetto ignorante. Ma proprio perfetto, perfetto. Un degno lettore di questo giornaletto.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 21/11/2016 - 14:38

@ VittorioMar (11:36) A proposito di conflitti di interesse: quelle elargite dai finanziatori dei Clinton e di Obama non sono donazioni senza scopo di lucro, sono semplicemente donazioni senza scrupoli. Loro possono perché moralmente considerati superiori.

agosvac

Lun, 21/11/2016 - 14:38

Egregia signora katiaTcb, non sapevo che Trump avesse rinunciato al suo appannaggio da Presidente, ma mi sembra una scelta giusta per chi ha già tanti bei soldini di suo. Le sue altre considerazioni sono più che giuste.Suo figlio e sua moglie saranno ben protetti sia da Trump sia dal sistema. Credo che Trump sia, forse, il primo Presidente che rinuncia ad essere a carico degli americani. I clinton, così per chiarire, a carico degli americani si sono arricchiti!!!

giampiroma

Lun, 21/11/2016 - 14:45

anche a me sembra decisione di buon senso.per quanto riguarda i costi aggiuntivi di sicurezza,non facciamo ridere,sono una goccia nel mare dei costi di uno stato.credo che forse saranno minori del compenso presidenziale che Trump ha detto di rinunciare. Io l'ho vista da fuori la Casa Bianca.beh è una villetta.non è esattamente un palazzo reale.se vai sul lago di Como o Maggiore o di Garda,di ville più grandi ne trovi tante.

Tarantasio

Lun, 21/11/2016 - 14:52

tra un po' gli scottati criticheranno il colore delle cravatte: ma pensino invece a quanto è costato il Quirinale di Napolitano e Nannarella

Giampaolo Ferrari

Lun, 21/11/2016 - 15:03

bingozongo Non penso abbia bisogno delle guardie di stato, quella le ha gia da sempre personali,lei la patatina l'ha ceduta a caro prezzo.

rodolfoc

Lun, 21/11/2016 - 15:06

Mannik, lei invece fa parte della larga schiera di cialtroni finti democratici che vengono a rompere gli zebedei qui per cercare di redimerci. Comunque anche lei legge questo giornale, e oltre ad essere ignorante, secondo me puzza come se, non piu', della suddetta Michelle: l'eschimo portato anche in estate fa sudare da matti.

telepaco

Lun, 21/11/2016 - 15:11

@Mannik ma se questo è un giornaletto perchè viene su questo sito a leggerlo? Le consiglio Repubblica ed il Corriere, loro si che sono giornali molto "autorevoli" :)

ex d.c.

Lun, 21/11/2016 - 16:19

Per Trump la casa bianca corrisponde a quella di campagna. E questo è un bene, il loro Presidente non si monterà la testa come è successo ad Obama ed al nostro Renzi

giovannibid

Lun, 21/11/2016 - 21:07

hanno chiarito che non andranno alla Casa Bianca perché il figlio deve finire l'anno scolastico. Visto che li non si parla di provincette all'italiana ma di Stati si presume che un cambiamento scolastico a meta anno sia abbastanza problematico. Meno palle e più fatti signori!!!!!!!!!!!!!!!!!!