Francia: "La nostra sicurezza costa 1,2 miliardi di euro"

La guerra contro lo Stato islamico ha richiesto alla Francia una spesa aggiuntiva di 830 milioni. Il costo totale delle operazioni militari francesi all'estero ha raggiunto 1,2 miliardi di euro.

“La guerra interna contro lo Stato islamico, nel 2016, è costata alla Francia 360 milioni di euro. Il costo totale delle operazioni militari francesi all'estero ha raggiunto 1,2 miliardi di euro: questo è il prezzo della nostra sicurezza”

È quanto ha affermato poche ore fa su France 2, il Ministro della Difesa, Jean-Yves Le Drian.

Impegnata dal 19 settembre dello scorso anno, la Francia ha schierato 4.000 soldati a supporto dell’intervento militare internazionale contro lo Stato islamico in Iraq e Siria.

All’inizio del mese, nel corso di un'audizione all'Assemblea Nazionale, Le Drian ha spiegato nel dettaglio il costo totale delle operazioni militari francesi all'estero. La guerra contro lo Stato islamico ha richiesto una spesa aggiuntiva di 830 milioni, in operazioni esterne ed interne (opérations extérieures et intérieures - Opex /Opint), rispetto a quanto originariamente preventivato per il 2016.

Il divario tra l'importo inizialmente fissato ed i costi aggiuntivi era stato precedentemente individuato dalla Corte dei Conti francese, in un rapporto pubblicato pochi giorni fa. Nel rapporto della Corte dei Conti, si raccomanda al Ministero della Difesa francese di “presentare un bilancio che possa riflettere in modo realistico e sincero l'onere Opex sulla nazione”.

Solitamente, il Ministero della Difesa prevede un budget di 450 milioni di euro per le operazioni all’estero: tale importo è condiviso fra tutti i servizi.

L’esercito francese è attualmente impegnato nella striscia del Sahel-Sahara nell’Operazione Barkhane (4000 uomini) e nel territorio nazionale con l’Operazione Sentinelle (7000 uomini). Parigi, infine, manterrà per altre due settimane nel Mediterraneo il Gruppo da Battaglia della Charles de Gaulle.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giovauriem

Ven, 25/11/2016 - 10:11

il miliardo e due di euro sono buttati , la francia è la prossima nazione europea a maggioranza musulmana , dopo la gran bretagna che gia è a maggioranza musulmana , poi toccherà alla germania ,noi saremo gli ultimi e avremo solo i peggiori .

blackindustry

Ven, 25/11/2016 - 12:49

Beh quel miliardo e due che lo tolgano dalle migliaia di miliardi che i francesi hanno spremuto nei secoli ai loro colonizzati.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 25/11/2016 - 13:56

Se non fosse per la Francia mezza Africa sarebbe nelle mani dell'Isis / Alqueida . Ed il costo non è solo di x euro ma anche di martiri francesi come al Bataclan o a Nizza. Certo l'Italia è più furba e come in sostanza dice il ministro Gentiloni, se "non li facciamo incazzare magari ce la caviamo..." Fiero di essere francese, un pò meno di essere italiano.

il corsaro nero

Ven, 25/11/2016 - 14:26

e pensare che noi ne spendiamo 4 (di miliardi di euro) per andare a raccattare e mantenere le risorse boldriniane!

giovauriem

Ven, 25/11/2016 - 15:30

maxmilien1791 , tutto quello che ha scritto dove l'ha letto su topolino ? la francia è stata una delle peggiori nazioni colonialiste(aveva pochi territori coloniali solo per che inconsistente militarmente)la francia ha creato e alimentato l'isis , con l'abbattimento di gheddafi(con la complicità di napolitano e obama) per fot.ere l'italia che era primo partner economico della libia , gli ammazzamenti avvenuti in francia sono stati un regolamento di conti tra francesi , per cio che riguarda francese o italiano , stia in francia l'italia non si perde niente ; anzi !

blackindustry

Ven, 25/11/2016 - 16:48

@giovauriem Dice benissimo, infatti il francesucolo pieno della boria transalpina non riesce nemmeno a capire che la Francia oggi deve spendere per casino che ha creato per i suoi loschi affari. Mi dispiace solamente che noi italiani non abbiamo politici nazionalisti almeno la meta' di quanto lo siano i francesi, perche' in tal caso gli faremmo passare la voglia di farsi i cavoli loro in casa nostra. Francesi odiati da tutti, nessun popolo al mondo li ama.