Mondo

I genitori della Solesin: "Riviviamo questo dolore"

In una lettera ai parenti delle vittime di Barcellona, i genitori di Valeria Solesin, uccisa al Bataclan, esprimono la loro vicinanza alle famiglie

I genitori della Solesin: "Riviviamo questo dolore"

"Conosciamo questo dolore": si conclude così una lettera dei genitori di Valeria Solesin, uccisa a Parigi nella strage del Bataclan, alle famiglie delle vittime dell’attentato di Barcellona. I genitori della ragazza hanno voluto mandare un messaggio di cordoglio a chi in queste ore piange un padre, una madre, una sorella o un figlio ucciso nel barbaro attentato di Barcellona: "Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro cordoglio alle famiglie delle vittime e dei feriti dell’attentato jihadista di Barcellona", si legge nella messaggio pubblicato dal Corriere della Sera, "un pensiero particolare va ai familiari dei nostri connazionali Bruno Gulotta di Legnago e Luca Russo di Bassano Veneto. Anche a Barcellona, come a Parigi, sono coinvolti cittadini di 18 o 19 nazioni, per lo più europee". "Ci aspettiamo che l’Unione Europea sappia trovare una sempre più efficace unità operativa nel combattere il terrorismo sul campo", scrivono i genitori della ricercatrice veneta, "ci aspettiamo anche che l’Europa realizzi comuni politiche di sostegno e di aiuto alle famiglie delle vittime. Altro non ci sentiamo di dire. Conosciamo questo dolore".

Commenti