Iowa, Trump non si è rassegnato: "Ted Cruz mi ha rubato la vittoria"

Pesanti accuse al candidato che ha superato il miliardario, dato per vincere da tutti i sondaggi usciti finora

Iowa, Trump non si è rassegnato: "Ted Cruz mi ha rubato la vittoria"

Non si rassegna Donald Trump all'idea che fino a pochi giorni fa, fino ai primi caucas nell'Iowa, i sondaggi lo dessero trionfante, e che poi Ted Cruz si sia preso un piazzamento che credeva di avere già in mano. "Non ha vinto, ha rubato la vittoria", ha commentato il miliardario, in lizza per un posto da rappresentante dei Repubblicani nelle prossime elezioni americane.

Secondo Trump è impossibile che tra i sondaggi e i voti raccolti tra gli elettori ci sia una disparita come quella riscontrata. È anzi certo che sostanto un imbroglio da parte di Cruz possa avere portato ad farli ottenere "più voti del previsto".

L'accusa arriva in un tweet, poi cancellato, di cui scrive il Daily Beast. Poi in un secondo in cui cambia qualcosa. Cade quell'accusa di irregolarità rivolta al candidato avversario di Trump. Niente vittoria "ottenuta illegalmente", ma strali più circostanziate. Secondo il miliardario un comunicato in cui Cruz chiedeva di votare lui invece che Ben Carson, che si stava ritirando dalla corsa, avrebbe influito sul risultato finale.

Non irregolarità dunque, ma "una frode" bella e buona, almeno a sentire Trump, che accusa anche Cruz di avere diffuso false informazioni sul suo conto, dicendo che è a favore "dell'Obamacare, una bugia totale!".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti