Iran, bandiera Usa bruciata in parlamento al grido di "Morte all'America!"

Dopo l'annuncio di Trump di ritirarsi dall'accordo sul nucleare, in Iran serpeggia di nuovo il sentimento di rabbia nei confronti degli Stati Uniti. Il rischio è che le ali più oltranziste degli apparati iraniani prendano il sopravvento sulla linea di Rohani

L'Iran inizia a rispondere all'annuncio di Donald Trump sull'uscita dal nucleare iraniano. Al grido di "Morte all'America", storico slogan della rivoluzione islamica, alcuni parlamentari hanno dato fuoco a un foglio con una bandiera americana (guarda il video).

È quanto è accaduto al Parlamento di Teheran, come ha riferito l'agenzia di stampa iraniana Tasnim. Un gesto che dimostra quanto la tensione sia alta in tutto il Paese degli Ayataollah.

Il rischio ora è che la decisione del presidente Usa sul ritiro dall'accordo sul nucleare inneschi una catena di reazioni in cui l'ala più oltranzista dell'Iran prenda il sopravvento. Il presidente Hassan Rohani, in risposta all'annuncio di Trump, ha minacciato di riprendere l'arricchimento dell'uranio. "Ho dato istruzioni all'organizzazione iraniana per l'energia atomica per intraprendere le misure necessarie a future azioni in modo che, se necessario, potremo riprendere l'arricchimento senza limiti". Ma ha anche espresso segnali di apertura in favore del mantenimento dell'accordo: "Aspetteremo diverse settimane prima di applicare questa decisione. Parleremo con i nostri amici e alleati, con altri membri dell'accordo sul nucleare".

Un segnale che indica la volontà di Teheran di non isolarsi del tutto. E che potrebbe essere una strategia vincente per riuscire a mantenere quella credibilità internazionale raggiunta grazie alla firma del patto nel 2015 con le potenze del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni unite più la Germania. Gli Stati europei, la Cina e la Russia sperano di mantenere l'accordo e si sono augurati che dall'Iran non vi siano reazioni negative. Ma di certo, la decisione del presidente Usa segna una linea di svolta. Moti segmenti dell'Iran non vogliono che Rohani aspetti oltre. I raid israeliani in Siria e il ripristino delle sanzioni sono atti che, secondo le ali più radicali, non possono essere lasciati impuniti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di akamai66

akamai66

Mer, 09/05/2018 - 09:38

Quindi, NESSUNA impresa italiana potrà più commerciare con l'IRAN pena sanzioni, al contempo per il commercio con gli USA esisteranno i DAZI. E' lo stesso modello che la Germania nazista di Hitler aveva applicato all'Italia durante il secondo conflitto mondiale, basta esaminare i dati del periodo, un MODELLO di DITTATURA e VASSALLAGGIO. E a tale punto ci sono personaggi che parlano ancora di NATO, di occidentalismo...il PRESIDENTE che abita sull'ermo colle, nonchè santo protettore della più bella COSTITUZIONE del Mondo, potrebbe anche non nominare il o la Ministro/a degli ESTERI, tanto fa già tutto TRUMP.Musica"meno male che Donald c'è..."

stedo54

Mer, 09/05/2018 - 10:07

E' ora di far saltare in aria le ambasciate americane e israeliane in Europa. Questi sono criminali. IO sono in carrozzella altrimenti già sarei a Roma a piazzare qualche bombetta specifica.

steacanessa

Mer, 09/05/2018 - 10:47

Farebbero meglio a bruciarsi la barba e dare una benedizione islamica a akamai e stendo.

Demy

Mer, 09/05/2018 - 11:05

Questo dimostra, oltre ogni ragionevole dubbio, che la credibilità UsArabic è sottozero.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 09/05/2018 - 12:56

questi sono guasti provocati prima dalla francia(che coccolò e portò al potere khomeyni con la speranza di sfruttare a suo vantaggio quel paese) e dopo dallo zio tom presidente!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mer, 09/05/2018 - 13:02

I merrikani si stanno rendendo sempre più simpatici dappertutto. Già da adesso i loro turisti in diverse parti del mondo non osano più andare, e in altre sono costretti a stare mooolto attenti a cosa fanno e dove vanno. Bravi, cominciate a irrogare sanzioni pure alle ditte europee che fanno affari con l'Iran, così pure qui da noi prima di venirci ci dovrete ripensare due volte.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 09/05/2018 - 13:08

Ah ecco cosa voleva dire Donald Trump quanldo diceva “Prima l'America”, intendeva dire “Prima l’America e che gli altri vadano a ramengo. Gli altri devono servirmi, dirmi sempre di si, ubbidirmi ciecamente, credere a tutto quello che dico e ribadisco che gli altri, europei compresi, vadano pure a ramengo.” “Perché io sono nato Padrone e sono il Padrone del Mondo”...”E non mi importa nulla che sia vero oppure no che l’Iran stia oppure no costruendo la bomba atomica, che ci sia tutta una società civile che vorrebbe occidentalizarsi o è occidentalizzata Prima l'America, Prima l'America, Prima l’America… che poi sono Io, Io, Io, Io…" *** ps se almeno parlasse e agisse solo per gli USA poco avrei da ridire, ma qua do la sua volontà vuole imporla a tutti...questa volontà si chiama DITTATURA e non DEMOCRAZIA.

cir

Mer, 09/05/2018 - 14:39

viva l' IRAN !! abbasso israele e gli yankees !!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 09/05/2018 - 20:53

Chi brucia la Sacra Bandiera Americana brucerà a sua volta per l'eternità nel più profondo degli Inferni . Yeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Ven, 11/05/2018 - 13:47

Buonisti o Trafficanti di esseri umani? Già cchiste 'è ho probblema il Business is Business con l'Iran Nazione che addestra ed alimenta il terrorismo nel Mondo, e SMEmo come Il Generale Qassem Soleimani detto il Rommel iraniano votato alla morte che sogna l'Olocausto? Il Generale Qassem Soleimani detto il Rommel iraniano votato alla morte che sogna l'Olocausto? Mogherini e UE plaudano il Presidente dell’Iran Hassan Rouhani, sebbene in Iran si eseguano circa 1.000 condanne a morte l’anno per impiccagione» e in Italia nel Cimitero MED Francesco, Napolitano connati a morti oltre 20.000 Esseri Umani ma sono buonisti e altri titoli offensivi irrepetibili. Chiedetevi, l’Iran è Democratica che rispetta i diritti Civili? Così si comporta una Nazione del’Iran che brucia la bandiera Usa e in Parlamento al grido di " Morte all'America! " Dopo l'annuncio di Trump di ritirarsi dall'accordo sul nucleare?