Istanbul, precipita elicottero: trasportava top manager russi

Almeno cinque le persone morte nello schianto dell'elicottero, subito dopo il decollo dall'aeroporto di Istanbul Ataturk. A bordo l'amministratore delegato di Eczacibasi Vitra Russia, quattro uomini d'affari russi e due piloti. Ancora da accertare le cause dell'incidente

Istanbul, precipita elicottero: trasportava top manager russi

Almeno cinque persone sono morte, stamattina, nello schianto di un elicottero alla periferia di Istanbul.

A bordo del velivolo, un Sikorsky S-76, c’erano in tutto sette persone, quattro cittadini russi, un cittadino turco e due piloti. I passeggeri erano importanti dirigenti di azienda. Tutti e cinque sarebbero morti, secondo quanto ha dichiarato al quotidiano turco Hurriyet, il sindaco di Istanbul, Vasip Sahin. Poco dopo il decollo dall’aeroporto di Istanbul Ataturk, secondo quando riferiscono alcuni testimoni, il velivolo, forse a causa di una forte nebbia, avrebbe urtato la torre della televisione, precipitando subito dopo, alle 11.21 locali, sulla vicina autostrada nel distretto di Buyukcekmece, alla periferia della parte europea della città.

L’elicottero era di proprietà dell'importante gruppo industriale turco Eczacibasi. L’amministratore delegato di Eczacibasi Vitra Russia, Salim Özen e quattro importanti dirigenti di azienda russi, tutti morti dopo lo schianto, secondo quando riferisce il Daily Sabah, stavano viaggiando verso una delle sedi del gruppo a Bozüyük, nel nord ovest della provincia turca di Bilecek, dove, a mezzogiorno, doveva tenersi una riunione.

Sul luogo dello schianto sono arrivati i soccorritori e i vigili del fuoco. Il sindaco di Istanbul, Vasip Sahin, ha detto che in queste ore si sta cercando di far luce sulla causa del disastro. Intanto, un portavoce del Gruppo Eczacibasi ha confermato all’agenzia russa Tass la presenza a bordo del velivolo dei quattro top manager russi. “Non abbiamo ancora dettagli precisi ma possiamo confermare che a bordo dell’elicottero c’erano quattro cittadini russi”, ha detto il portavoce del gruppo, citato dalla Tass.

Commenti