Joe Biden: "Mosca pagherà, pronti a aiutare Kiev"

Biden: "L'Ucraina ha tutto il diritto di difendersi". Gli Usa forniscono assistenza alla sicurezza

Non c'è pace per l'Ucraina. In un'intervista concessa a La Stampa, il vicepresidente Usa Joe Biden è tornato a parlare della crisi politica del paese e delle sue cause: "Fin dall'inizio, il conflitto è stato causato direttamente dall'aggressione russa. La Russia sta violando la sovranità e l'integrità territoriale ucraina, non ha voluto consentire all'Ucraina di prendere le proprie decisioni sul suo futuro, e noi non possiamo permettere che ciò accada. L'America vuole collaborare con la Russia. Sfortunatamente Putin ha scelto una strada di crescente repressione interna e violazione delle norme internazionali. Da parte nostra semplicemente non possiamo tollerarlo".

Biden è uno dei più attenti osservatori di ciò che sta accadendo in Ucraina, anche perché - poco dopo la rivolta di piazza Maidan - suo figlio è entrato a far parte della Burisma Holdings, una delle più importanti compagnie di gas dell'Ucraina.

Secondo il vicepresidente Usa, la soluzione al conflitto ucraino non passa per una soluzione militare, "ma l'Ucraina ha tutto il diritto di difendersi, e infatti le stiamo fornendo assistenza in questo sforzo per la sicurezza".

Anche Germania e Francia stanno intensificando gli sforzi per trovare una soluzione pacifica al conflitto. Oggi, infatti, Merkel e Hollande saranno a Kiev per incontrare Petro Poroshenko mentre domani saranno a Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin.

Ma mentre con una mano si tende a una pacificazione per via diplomatica, con l'altra si preparano i soldati Nato a combattere contro Putin. La Nato è infatti pronta a inviare 5mila soldati, organizzati in sei centri di comando, per fronteggiare i filorussi in Ucraina, come riporta la Bbc.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/02/2015 - 13:23

Non ci metteranno molto i russi ad "aiutare" i terroristi a casa nostra!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Gio, 05/02/2015 - 13:27

USA & soci: banda di pazzi senza il dopo di un'idea di politica estera. VOLETE CAPIRE O NO CHE SIAMO IN GUERRA CON L?ISLAM e CHE PUTIN e' UN ALLEATO???

stili boa

Gio, 05/02/2015 - 13:28

abbronzato americano pensa all'isis non a putin hai già fatto guai in medio oriente e nord africa non farne anche in europa.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 05/02/2015 - 13:29

L'Ucraina paghi prima i suoi debiti e non faccia la furba a corteggiare l'europa e gli usa per non pagare. Questi sono solo dei delinquenti ed ancor più lo è il negro che non interviene contro i suoi pari dell'Isis, ma contro chi reclama i propri diritti. Squallido il negro ed ancor di più gli europei. Tedeschi in primis che non aspettano altro che farla pagare ai russi per quanto successo nella ii^ guerra mondiale. E noi, vasi di coccio, costretti a viaggiare su un carro con vasi di ferro. Evviva i ns. cialtroni.

cgf

Gio, 05/02/2015 - 13:36

anche Cuba avrebbe il diritto di difendersi e montare piattaforme lanciamissili..

levy

Gio, 05/02/2015 - 13:39

L'amministrazione Obama è completamente irresponsabile, cosa vogliono ? la terza guerra mondiale?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 05/02/2015 - 13:57

Joe Biden dicendo il falso semina zizzania, infatti i problemi cominciavano con l'inconsulta annessione dell'Ucraina all'Unione Europea. Invece era necessario un referendum per evitare all'Ucraina di fungere da "cavallo di Txxxa" degli americani, come negli stati baltici dove i marines sono a soli ottocento km. da Mosca. Dunque il problema è il folle imperialismo di Obama che mette gli occhi sulla Russia. Tanto peggio tanto meglio, se scoppia la guerra, mentre lui è al di là dell'Atlantico, crolla il prezzo della materie prime. In questo caos politico fa specie l'ottusità antieuropeista della Merkel.

paco51

Gio, 05/02/2015 - 13:57

Io sto con Putin! Amerikani go home!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 05/02/2015 - 14:03

Kerry & Biden, due noti incapaci in politica ma con interessi personali rilevanti in Ucraina. Dobbiamo ancora sopportare ed obbedire a simili dannose nullità ?

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 05/02/2015 - 14:31

Dopo l' ottimo lavoro fatto in Vietnam, Afganistan, Iraq, Libia, Siria ed altrove i governanti USA intendono estendere l' attività anche nella ex-Ucraina. Il Comandante in Capo, premio Nobel per la Pace ( Eterna ndr ) , ha dato l' incarico al Vice Presidente di completare l' opera di entropia per conto terzi e di riportare la democrazia attraverso armi letali contro i civili come già fatto con successo ad Hiroshima e Nagasaki o a Dresda ed Amburgo. La sig.ra Merkel e il sig. Hollande si accodano alla grande impresa incontrando personalmente il sig. Presidente Poroshenko ( per chi non conosce l' ucraino trad. поросенка porco o maiale ).

UNITALIANOINUSA

Gio, 05/02/2015 - 14:32

Biden,uno dei piu' ignoranti vicepresidenti USA,si e' fatto sentire suonando le trombe stonate di Washington contro la Russia.Il figlio di Biden e' stato cacciato dalla Marina per uso di droga.si puo' capire perche' suo padre si e' svegliato dopo sei anni in "ibridazione" come gli orsi.Si avvicinano le elezioni presidenziali e Biden mette il piede avanti.Contro,in sostanza, la signoa Clinton,che per tanti americani dovra' vedersela con un altro Bush,Jeb ex governatore della Florida.Credete che soltanto in Italia la politica vi fa girare le p...? italiano in usa

habanero63

Gio, 05/02/2015 - 14:44

Usa ed entità sionista sono i principali stati canaglia al mondo. La prima cosa da fare è chiudere tutte le basi Nato in Italia

emmea

Gio, 05/02/2015 - 15:01

La sua memoria corta fa il paio con il suo naso lungo. Poco più di cinquanta anni fa J.F.Kennedy per difendere un principio giusto secondo il quale nessun paese poteva accettare rampe di missili termonucleari nemici a cinque minuti dai propri confini stava andando dritto dritto verso la terza guerra mondiale. Qualcuno spieghi a questa specie di Kruscev alla rovescia di Biden che lo stesso principio vale anche per i Russi, per altro non più comunisti e tutto sommato non meno pericolosi degli USA stessi. Quindi rispettino i patti del giorno dopo la caduta dell'URSS: niente shopping nel loro ex orticello. Non c'è alcun bisogno di estremizzare la situazione ucraina. Abbiamo bisogno dei russi che sono europei e cristiani come noi per fermare il terrorismo di qualunque estrazione e migliorare il mondo.

Luigi Farinelli

Gio, 05/02/2015 - 16:08

Le dichiarazioni di Joe Biden hanno la stessa inconsistenza di quelle che spingevano, qualche tempo fa, a punire chi aveva immagazzinato "armi di distruzione di massa". E non rappresentano neanche il pensiero del popolo americano, né della maggioranza di quello Europeo. Ma l'Europa naturalmente seguirà a ruota, trasformando l'area nel casus belli per far raggiungere alle élites mondialiste gli obiettivi che Putin ha saputo sapientemente sottrarre alle grinfie di questi pazzi globalizzatori del NWO. Purtroppo, troveranno i loro migliori alleati nelle "sinistre" europee, ormai i principali cavalli di Txxxa dei filantropi Rothschild, Rochefeller, Soros e dei loro tirapiedi, banchieri, finanzieri e massoni in cerca della "Repubblica Universale" costruita su misura per quattro gatti straricchi governanti su una popolazione ridotta a stolidi androgini schiavizzati.

L'Anonimo

Gio, 05/02/2015 - 16:09

La responsabilità della tensione in questa parte del mondo è quasi al 100% degli USA e non solo perché hanno finanziato e organizzato il colpo di stato in Ucraina e le altre rivoluzioni colorate. Negli ultimi 15 anni gli USA hanno infranto l'impegno di non espandere ad Est la NATO, nel 2001 si sono ritirati unilateralmente dal Trattato ABM (firmato nel 1972 da Nixon e Brezhnev), nel 2008 hanno proceduto al riconoscimento dell'indipendenza unilaterale del Kosovo violando la risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 05/02/2015 - 16:26

l'amministrazione statunitense ha investito e continua ad investire centinaia di milioni di dollari per sostenere il governo farlocco di kiev, ove tra l'altro 4 dei ministri sono in realta' cittadini americani di origini ucraine. qui non si tratta di parteggiare per una o l'altra parte come ad un derby calcistico ma e' doveroso segnalare che in Ucraina si sta giocando una partita rilevante sotto il punto di vista energetico. Ancora una volta voglio sottolineare il fatto che il figlio di Binden e' il presidente di una joint venture ucraino americana che e' stata costituita per lo sviluppo e l'ottimizzazione dell'immenso giacimento di gas sotto il Donbass. mi sembra idiota rischiare un conflitto con la Russia quando USA e Russia dovrebbero allearsi per combattere il terrorismo islamico. ma ancor piu' idiota e' l'atteggiamento di bruxelles , da emeriti leccapiedi degli americani. usciamo fuori da questa palude finche' siamo in tempo.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 05/02/2015 - 16:26

Attenzione Europa. Gli Usa vogliono innescare una guerra in casa nostra e coinvolgere nel conflitto l'Europa contro la Russia di Putin. Fermate subito l'abbronzato scellerato americano prima che sia troppo tardi. Il presidente americano ed il suo staff continuano a dimostrare tutta la loro incompetenza in campo internazionale col rischio di innescare lontano da casa loro il terzo conflitto mondiale. L'Europa ha già sbagliato con la storia dell'embargo, ora torni indietro e isoli gli USA.

Agostinob

Gio, 05/02/2015 - 16:30

Poveri idioti! Mentre pensano all'Ucraina (per puri interessi economici, facendo pagare i danni all'Europa che, cxxxxxxa, accetta) lasciano indisturbati a crescere i terroristi dell'isis. A forza di ignorare ciò che accade, quando decideranno di farli smettere sarà troppo tardi ed i costi anche in termini di vite umane sarà moltiplicato per cento.

Agostinob

Gio, 05/02/2015 - 16:35

Gli USA stanno portando avanti i loro interessi ma ciò che conta è la stupidità e la vigliaccheria dell'Europa che non è capace di agire con indipendenza e dice si ad Obama anche a costo di perdite economiche rilevanti che andranno aumentando nel tempo. L'America ha tutto da guadagnare e noi tutto da perdere; malgrado ciò, accettiamo di mettere in ginocchio la nostra economia per felice Obama. Ovvero, noi cittadini dobbiamo sottostare a coprire sempre con nuove tasse le perdite che l'Italia ha nelle mancate esportazioni e nei rapporti commerciali per permettere ad Obama di aumentare la loro ricchezza. (ed io sono filo americano).

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 05/02/2015 - 16:42

Ma dov'erano questi imbecilli quando la cina invadeva il Tibet?

Daitarn

Gio, 05/02/2015 - 16:42

Il problema non e' Vladimir.... e' L'ISIS...Obama hai un pizzico d'intelligenza o ci fai??

fedeit

Gio, 05/02/2015 - 16:58

In un momento delicato come questo la Russia sarebbe un ottimo alleato contra Isis e fanatici vari...invece ci stiamo tirando la zappa sui piedi...

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 05/02/2015 - 17:24

A tutti i problemi e i pericoli della situazione si aggiunge l' ostinata partigianeria dei gekaufte journalisten delle grandi testate giornalistiche ( cui diamo merito si sottrae il nostro amato Il Giornale ). I servizi segreti americani si sono infiltrati in quasi tutte le agenzie giornalistiche e in molte testate. La prova ? Leggete su Vikipedia chi fondò l' Ansa ( R.M. ) e con quale qualifica e compito tornò in Italia. Il sig. figlio ( P.M. ) ne seguì le tracce. Fate ad esempio l' elenco dei corrispondenti dagli USA del più noto quotidiano italiano e capirete ! In pratica a mio modesto parere buona parte della stampa e della televisione italiana obbedisce ai comandi USA direttamente o indirettamente.

glasnost

Gio, 05/02/2015 - 17:37

Temo che gli americani (i democratici sopratutto) non abbiano mai letto di come è andata per Napoleone ed il suo blocco di euro-alleati, in Russia nel 1812. O forse lo hanno capito e provano di nuovo a mandare avanti noi euro-pirla!

swiller

Gio, 05/02/2015 - 18:20

Ecco i criminali americani sempre pronti a fare guerre negli altri paesi, assasini imperialisti.

Anonimo (non verificato)

swiller

Gio, 05/02/2015 - 18:23

habanero63. Concordo

Ritratto di MSG-90

MSG-90

Gio, 05/02/2015 - 19:10

Altro articolo che dice cose NON vere! Basta leggere il citato articolo della BBC! Ricopio perché mi sá che quí in pochi capiscono l'inglese... Davvero ridicoli: "A new rapid reaction "spearhead" force of up to 5,000 is expected to be announced, with its lead units able to deploy at two days' notice." a poi: "I very much underline that this is something we do because we have to adapt our forces when we see that the world is changing." Nato will also reveal plans for a network of small command centres in Estonia, Lithuania, Latvia, Poland, Romania, and Bulgaria. QUINDI NESSUNO HA MAI DETTO CHE INVIERANNO 5000 SOLDATI IN UCRAINA, come invece faceva intendere il titolo... E gli stolti commentano a suon di caxxate, e neanche leggono l'articolo originario! Che pena...

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 05/02/2015 - 19:15

se gli USA vogliono la guerra, se la facciano da soli: al massimo si facciano aiutare dai tedeschi che smaniano oramai per combattere anche loro contro i russi senza i quali loro credono di poter tornare al carbone: noi?? meglio ascoltare Berlusconi e sapere riconoscere il vero nemico!

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 05/02/2015 - 19:16

gli americani organizzino invece un bel referendum nelle zone russe e siano gli abitanti di quelle zone a decidere

gianrico45

Gio, 05/02/2015 - 19:22

Bidet non è mica poi tanto distante dal cesso