Bangladesh, salvo l'imprenditore Boschetti. Ma muore la moglie

Imprenditore tessile, era nel Paese da 25 anni. Claudia lavorava con lui

Bangladesh, salvo l'imprenditore Boschetti. Ma muore la moglie

È riuscito a scappare dalla mattanza islamica a Dacca, in Bangladesh. È l'unico italiano - degli undici che ieri sera si trovavano nel ristorante Holey Artisan Bakery - a essere riuscito a mettersi in salvo.

Si chiama Gian Galeazzo Boschetti ed è un imprenditore tessile da 25 anni in Bangladesh. Era seduta a un tavolo "con la moglie e un cliente", ha raccontato. "Io sono riuscito a mettermi in salvo — ha precisato parlando con un amico, come riferisce l’Ansa — ma sono angosciato per gli altri".

Secondo fonti della Farnesina sentite dal Corriere della Sera, l’imprenditore si trovava nel giardino del ristorante al momento dell’assalto e, una volta accortosi di quello che stava succedendo, si è nascosto dietro un albero e ha allertato il nostro ambasciatore che a sua volta ha dato l’allarme alle forze di polizia locali. La via di fuga è stato un viottolo vicino al giardino.

Con lui, all'Holey, c'era anche la moglie Claudia D'Antona. Sua compagna anche nella vita professionale, entrambi grossiti dell'abbigliamento, erano allo stesso tavolo quando si è scatenato il dramma. Lui c'è l'ha fatta, lei non si è salvata.

"Per molte ore ho sperato in un miracolo, ma alla fine mi sono dovuto arrendere all’evidenza - ha detto Boschetti all'Ansa -. Lei è morta, uccisa probabilmente da un unico colpo di pistola".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti