Londra, allarme a Westminster: ​uomo armato fermato col taser

A tre mesi dall'attacco sul Westminster Bridge, torna la paura a Londra. L'uomo, un 30enne armato di coltello, è stato bloccato vicino al parlamento inglese. Non ci sono notizie di feriti

Londra, allarme a Westminster: ​uomo armato fermato col taser

L'allarme di un uomo armato, l'intervento delle forze dell'ordine con il taser e il parlamento in lockdown. Mentre il Paese sta ancora piangendo i morti nell'incendio della Grenfell Tower di Kensington, Londra torna a fare i conti con lo spettro del terrorismo. A meno di tre mesi dall'attacco sul Westminster Bridge, dove Khalid Masood aveva lanciato un suv sulla folla ammazzando quattro persone e ferendone più di cinquanta e si era fiondato contro un poliziotto accoltellandolo all'impazzata, la polizia inglese ha fermato con il teaser un uomo armato a pochi passi dal parlamento.

Il panico è scoppiato davanti all'ingresso della St Stephen's Gate, proprio dove si entra nella sede del Parlamento. Alle 11.10 (le 12.10 in Italia) qualcuno, preso dal terrore, ha iniziato a gridare a squarciagola "Coltello, coltello!" lasciando intendere che ci fosse un uomo armato nella zona. La polizia è immediatamente entrata in azione e ha bloccato un giovane dalla barba lunga. Lo ha atterrato con un taser e lo ha immobilizzato a terra neutralizzando così qualsiasi ipotesi di aggressione. In realtà, stando a quanto riferito dalla polizia stessa, il fermo dell'uomo, che indossava pantaloni neri e una felpa grigia, non avrebbe a che fare con il terrorismo. Dopo l'allarme, però, Scotland Yard ha comunque chiuso le porte e le barriere metalliche del parlamento per non far entrare più nessuno.

Commenti