Londra, attacco al Parlamento. "Tre morti, molti i feriti gravi"

L'attentatore prima ha travolto con l'auto diverse persone sul ponte di Westminster poi ha accoltellato un agente

Londra, attacco al Parlamento. "Tre morti, molti i feriti gravi"

Un attacco a Londra, dove un uomo, un asiatico di 40 anni, ha attraversato con un Suv lanciato a tutta velocità il Westminster Bridge intorno alle 15.40, ora italiana, travolgendo alcuni passanti, per poi andare a schiantarsi contro la cancellata del parlamento, dove ha cercato di entrare accoltellando almeno un agente, prima di essere abbattuto proprio dagli uomini delle forze dell'ordine.

"L'uomo aveva qualcosa in mano, come una sorta di bastone, è stato affrontato da una coppia di poliziotti con le giacche gialle e uno di loro è caduto a terra", racconta alla Bbc Quentin Letts, vignettista del Daily Mail.

"Abbiamo visto - aggiunge - l'uomo vestito di nero muovere il braccio in un modo che faceva pensare stesse accoltellando o colpendo l'agente, poi un poliziotto è accorso in aiuto e l'assalitore ha corso verso l'ingresso usato dai deputati alla Camera dei Comuni".

E ancora: "Mentre correva via (...) due uomini in borghese con pistole gli hanno urlato qualcosa come un avvertimento, lui li ha ignorati e loro hanno sparato due o tre volte, poi lui è caduto".

Sarebbe un uomo di mezza età dai tratti asiatici l'aggressore che ha accoltellato un poliziotto fuori dal parlamento a Londra, dicono le fonti di stampa, mentre il bilancio per ora parla di 4 morti: un agente di polizia, due civili e l'attentatore, oltre a una ventina di feriti.

È stata sospesa la seduta parlamentare, mentre il premier May veniva portato via da uomini del servizio di sicurezza, a bordo di una Jaguar metallizzata. "È in salvo", confermano da Londra, mentre anche Downing Street, la sua residenza, viene messa in "lockdown". Il parlamento scozzese ha sospesso una seduta sull'indipendenza dopo che la notizia dei fatti è stata divulgata.

Scotland Yard indaga sui fatti come "atti di terrorismo" fino a prova contraria, fa sapere la polizia metropolitana, che in un primo aggiornamento alla stampa ha confermato la presenza di uomini delle forze dell'ordine tra i feriti, ma non ha voluto speculare su dettagli che ancora non sono chiari o specificare il numero delle vittime e dei feriti.

Commenti