Guerra in Ucraina

"Londra sarà la prima ad essere bombardata": la nuova minaccia russa

I russi continuano imperterriti a minacciare l'Occidente: nel mirino questa volta c'è Londra, la prima ad essere bombardata in caso di Terza Guerra Mondiale. Ecco le parole choc del deputato di Mosca

"Londra sarà la prima ad essere bombardata": la nuova minaccia russa

Quanto a minacce, la Russia non si risparmia mai e meriterebbe un premio se si trattasse di una competizione sportiva. In questo caso, purtroppo, non c'è nulla che rimandi ai sani principi degli atleti quanto, piuttosto, agli sproloqui a cui ormai Mosca ci ha abituato. L'ultima dichiarazione di guerra l'ha lanciata il deputato russo della Duma, Andrei Gurulyov: "Nel caso scoppiasse la Terza Guerra mondiale la città di Londra sarebbe la prima ad essere bombardata", come viene riportato dal quotidiano Ukrainska Pravda.

"Anglosassoni minacciano il mondo"

Sarebbe interessante chiedere al deputato perché dovrebbe scoppiare la Terza Guerra e perché proprio Londra dovrebbe subire una fine del genere, per prima. Ma forse sarebbe tempo perso. Piuttosto, Gurolyov rincara la dose affermando l'intenzione della Russia di distruggere "l'intero gruppo di satelliti spaziali nemici durante la prima operazione aerea. A nessuno importerà se sono americani o britannici, li considereremmo tutti della Nato", ha avvertito. Ma ci sarebbero anche altre due obiettivi già pronti. "In secondo luogo, indeboliremo il loro intero sistema di difesa missilistica, al 100% ovunque", ha continuato Gurulev. E poi, ha elencato quali sarebbero le città "fortunate" che non subirebbero, non nell'immediato, la stessa sorte. "Non inizieremo sicuramente con Varsavia, Parigi o Berlino. La prima a soffrire sarà Londra. È chiaro che la minaccia per il mondo viene dagli anglosassoni", ha aggiunto.

Chi è Gurulyov

Come scrive il Daily Mail, il deputato di Mosca ha lanciato la minaccia alla Gran Bretagna sul canale statale Rossiya 1 (che abbiamo allegato in fondo al pezzo). Secondo la direzione dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino, Gurulyov è un criminale di guerra che è stato direttamente coinvolto in attività sanguinose in Ucraina nel 2014-15. ll 54enne membro della commissione di Difesa del parlamento russo ha aggiunto che "l'Europa occidentale sarà tagliata fuori dall'alimentazione e immobilizzata" con "tutti i siti di alimentazione che saranno distrutti". E poi si fa ancora più gradasso: "Vedremo cosa diranno gli Usa all'Europa occidentale continuando la loro lotta al freddo, senza cibo ed elettricità".

Insomma, una chiarezza espositiva disarmante: che ripercussioni avranno queste parole, a livello politico e di diplomazia, lo scopriremo presto. Intanto, però, non è la prima volta che la Russia ci ha abituato a certi spettacoli: contrariamente da quanto sostiene Gurulyov, c'era chi voleva subito colpire Varsavia.

Come abbiamo visto sul Giornale.it, la minaccia in quel caso era arrivata dal presidente della Duma e membro del Consiglio supremo del partito "Russia Unita", Viacheslav Volodin, che aveva parlato di far ricorso al nucleare se la Polonia invierà a Kiev armi militari per difendersi da Putin.

Commenti