Trump protesta a Las Vegas. Spari in California

Il candidato repubblicano presenta un ricorso in Nevada. Proteste anche in Pennsylvania. Lunghe code ai seggi

Trump protesta a Las Vegas. Spari in California

È di un morto e tre feriti il bilancio di una sparatoria nei pressi di un seggio elettorale ad Azusa, alle porte di Los Angeles. Lo ha riferito lo sceriffo della contea, Jeff Scroggin, secondo cui si cerca almeno un sospetto armato. La sparatoria è avvenuta intorno alle 14 ora locale. La polizia ha avvertito i residenti di restare a casa.

La maratona per il voto è scandita anche da alcuni episodi che hanno dato il via ad alcune proteste e anche a qualche ricorso da parte dello staff di Trump. Il primo caso è stato registrato in Nevada. Gloria Sturman, giudice della contea Clark nel Nevada, ha respinto la causa avanzata dai legali di Donald Trump per alcuni seggi per l’early voting aperti per oltre due ore dopo l’orario prefissato. La notizia è resa nota da politico.com. La giudice ha stabilito che i legali di Trump non avevano esperito i passaggi amministrativi necessari prima di ricorrere al giudice. I legali di Trump - secondo la magistratura - non hanno neppure tentato di trovare una soluzione con i responsabili del registro elettorale della contea. Intanto Trump, parlando con Fox News ha denunciato che ci sono problemi con le urne elettroniche in Pennsylvania, che invertirebbero i voti assegnando ai democratici i voti dei repubblicani.

I media locali riportano che gli elettori in diverse contee della Pennsylvania hanno avuto diversi problemi con il touch screen delle urne elettroniche, non riuscendo a registrare il proprio voto correttamente. Casi questi che agitano e non poco la maratona del voto. E in casa repubblicana ad agitare le acque ci sarebbe la scelta al seggio di George W. Bush e della moglie Laura che hanno votato scheda bianca. Qualcuno aveva insinuato il dubbio di un voto a favore della Clinton seccamente respinto dal portavoce di Bush. "Rush Limbaugh si è sbagliato e si deve scusare con i suoi ascoltatori - ha detto Ford - il presidente e la signora Bush hanno votato due settimane fa e non hanno votato per Clinton". Infine quattro persone sarebbero rimaste ferite in una sparatoria davanti a un seggio ad Azusa, in California.

Intanto secondo i primi exit poll della Cnn Hillary Clinton sarebbe in vantaggio di tre punti in Florida e Colorado, Pennsylvania, mentre Donald Trump conduce di un punto percentuale in Ohio e Iowa. La candidata democratica è avanti di 5 punti percentuali in Wisconsin e di uno in Nevada. Trump è in vantaggio di un punto in Indiana. In base al primo exit poll la Cnn rietiene che in Kentucky il repubblicano Donald Trump sia in nettissimo vantaggio (79,1%) mentre la rivale democratica Hillary Clinton sia ferma al 18%. Il Kentucky, da sempre Stato repubblicano assegna 11 grandi elettori.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento