Manchester, censurato quadro di nudo al museo: "Offende i visitatori"

Fa discutere la decisione della Manchester Art Gallery: "L'obiettivo è provocare, non censurare". Ma il dibattito infuria ancora

Manchester, censurato quadro di nudo al museo: "Offende i visitatori"

Dopo Egon Schiele, i preraffaelliti. A finire sotto i colpi della scure della censura del politically correct, questa volta, sono i raffinati quadri dei pittori inglesi della celebre corrente simbolista di metà Ottocento, unanimemente considerata fra le più eleganti di quel secolo.

Eppure, nonostante le rappresentazioni eteree e i colori delicati, il quadro "Hylas and the Nymphs" di John William Waterhouse è stato rimosso dalla Galleria d'Arte di Manchester, in Inghilterra, perché (potenzialmente) offensiva per il pubblico.

La rappresentazione di alcune ninfe discinte ritratte mentre fanno un bagno nella natura, evidentemente, è considerata troppo scabrosa per il 2018. Al suo posto ora c'è una macchia bianca sul muro, coperta solo da un avviso rivolto ai visitatori.

"Il mondo è pieno di questioni intrecciate di genere, razza, sessualità e classe che riguardano tutti noi - sta scritto nel vuoto lasciato dal quadro -. Come possono le opere d’arte parlarci in modo più contemporaneo e rilevante? Quali altre storie potrebbero raccontare queste opere e i loro personaggi? Quali altri temi sarebbero interessanti da esplorare nella galleria?".

Secondo le parole della direzione della galleria riportate dal quotidiano britannico The Telegraph, dietro la scelta di rimuovere il quadro ci sarebbe anche l'influenza di campagne contro la violenza sulle donne come #MeToo.

Comprensibilmente basita la reazione del pubblico, che ha subito riempito la parete di post-it di protesta contro quella che viene definita una auto-censura "talebana".

Dal canto suo la curatrice della galleria, Clare Gannaway, si è difesa spiegando che l'obiettivo della rimozione non era quello di censurare alcunchè ma solo di "provocare il dibattito". Se questo era l'obiettivo, il risultato è raggiunto.