Merkel: "Noi ancora per l'integrazione". Ma Merkel sempre più isolata

Merkel: "Penso a tutte le persone morte e coinvolte nell'attacco di ieri, agli amici e alle loro famiglie"

Merkel: "Noi ancora per l'integrazione". Ma Merkel sempre più isolata

"Non vogliamo vivere paralizzati dalla paura". La cancelliera tedesca Angela Merkel incontra la stampa all'indomani dell'attentato al mercatino di Natale di Berlino, conferma che si è trattato di un "attentato terroristico" probabilmente messo in atto da un richiedente asilo e aggiunge che malgrado le minacce, la Germania "continua a restare libera e aperta". "Come milioni di persone sono profondamente triste, colpita e provo orrore" per l'accaduto e per la morte di 12 persone che "come tutti noi avevano fatto i loro progetti per Natale e che oggi non sono più con noi", ha detto Merkel che ha definito "un'azione crudele e inconcepibile" l'attacco al mercato di Natale di Berlino. Secondo Merkel "sarebbe particolarmente insopportabile" se fosse confermato che l'attacco è stato condotto da una persona che aveva chiesto asilo in Germania. Questo sarebbe particolarmente ripugnante", ha continuato, e sarebbe "particolarmente odioso per tutti quei tedeschi che si impegnano ogni giorno per aiutare i rifugiati e per tutte le persone che hanno bisogno della nostra protezione e che ogni giorno si sforza di integrarsi" nel nostro paese.

L'attacco e i dettagli saranno chiariti e i responsabili saranno puntiti "con tutta la forza delle nostre leggi", ha aggiunto. "Anche se in questi momenti sembra difficile - ha continuato - troveremo la forza per vivere la vita che vogliamo in Germania: libera, aperta e in convivenza". Merkel ha annunciato che nel pomeriggio assieme alle autorità di Berlino andrà sul posto dell'attentato. Poco prima dell'intervento della cancelliera, il ministro dell'Interno di Berlino ha confermato che si è trattato di un attacco terroristico. "Importa poco che si arrivi a conoscere le motivazioni - ha detto il ministro dell'Interno tedesco Thomas de Maiziere - non bobbiamo permettere che ci portino via il nostro modo di vivere fondato sul concetto di libertà".

"Penso a tutte le persone morte e coinvolte nell'attacco di ieri, agli amici e alle loro famiglie. Tutti noi, tutto il Paese è con tutti voi e speriamo che tutto venga risolto e soprattuto venga trovato il colpevole". Angela Merkel commenta così l'attacco di ieri sera a Berlino dove un camion si è lanciato sulla folla a un mercatino di Natale.

La destra tedesca di Afd si è scagliata contro la Cancelliera. "Sono i morti della Merkel", ha scritto, infatti, in un tweet, l’eurodeputato del partito della destra euroscettica, Marcus Pretzell, leader dell’AfD nel Land della Renania Settentrionale-Westfalia.

Commenti