Mondo

"Migranti nelle gabbie": foto choc dal confine tra Usa e Messico

Alcune immagini choc sui migranti costretti al confine con il Messico sono state diffuse dal Dipartimento di Sicurezza degli States. Dem all'attacco

"Migranti nelle gabbie": foto choc dal confine tra Usa e Messico

Ascolta ora: ""Migranti nelle gabbie": foto choc dal confine tra Usa e Messico"

"Migranti nelle gabbie": foto choc dal confine tra Usa e Messico

00:00 / 00:00
100 %

Alcuni migranti stipati al confine tra Stati Uniti e Messico sono costretti a vivere in condizioni non proprie di un essere umano.

Questo è, in sintesi, il tema che deriva dall'ultima documentazione proveniente da El Paso, Texas, del Dipartimento di sicurezza degli Usa, che ha diffuso anche immagini esplicite delle situazioni sopracitate. Vale la pena rilevare come tra le persone interessate da queste vicende siano presenti anche donne e bambini.

Non è questa la prima volta in cui si parla di "gabbie", ma già attraverso questo articolo pubblicato su IlGiornale era emerso come quelle strutture, che sono destinate ai migranti, fossero già state utilizzate ai tempi dell'amministrazione guidata da Barack Obama. Per quanto buona parte della narrativa, specie quella progressista, sostenga che lo status delle cose sia molto peggiorato nel corso degli ultimi anni. La reazione dei cittadini statunitensi, ma non solo di questi, alle immagini, comunque la si veda, non può che essere di sdegno. E i Democratici, che sono impegnati nella campagna elettorale delle primarie, hanno subito preso la palla al balzo per attaccare la "linea del rigore" di Donald Trump sulla gestione dei fenomeni migratori. Tra gli esponenti più attivi su questo fronte, possono essere citate Nancy Pelosi e Alexandria Ocasio Cortez, che tuttavia non fanno parte di coloro che potrebbero sfidare il leader repubblicano nel novembre del 2020.

The Donald vorrebbe mettere la parola fine a tutto questo, costruendo l'ormai noto muro al confine, ma le elezioni presidenziali si avvicinano senza che l'opera sia stata completata. Le fotografie, stando a quanto riportato pure su Il Corriere della Sera, sono state scattate meno di un mese fa. Nel medesimo dossier, peraltro, si legge di condizioni di salute precarie, dell'assenza di igiene e di altri elementi che non possono passare inosservati agli occhi dell'opinione pubblica.

Commenti