Mosca, Renzi porta i fiori sul ponte dove è stato ucciso Nemtsov

Il presidente del Consiglio ha deposto sei garofani rosa sul luogo dove è avvenuto l’omicidio del leader dell’opposizione

Renzi depone fiori sul luogo dell'assassinio di Nemstov (nomfup da Twitter)
Renzi depone fiori sul luogo dell'assassinio di Nemstov (nomfup da Twitter)

"A Mosca, in memoria di Boris Nemtsov". Matteo Renzi, a Mosca per parlare con Putin di alcuni delicati temi di politica internazionale (la lotta all'Isis e la crisi in Ucraina), pubblica su Twitter la sua foto mentre depone sei garofani rosa sul ponte dove è avvenuto l’omicidio del politico russo ucciso venerdi. Il presidente del Consiglio è arrivato sul ponte, a due passi dal Cremlino, per deporre il mazzo di fiori. Si è fermato in silenzio per pochi minuti ed è subito andato via. Un gesto simbolico, a sottolineare la ferma condanna del barbaro assassinio.

Subito dopo Renzi si è recato in ambasciata per incontrare la comunità italiana in Russia, in particolare i dirigenti delle imprese che lavorano nel Paese e che stanno affrontando le conseguenze della crisi economica e delle sanzioni.

A seguire l'incontro con il premier russo Dmitri Medvedev. Dopo le foto di rito i due leader hanno dato via al vertice nell’elegante sala dorata del Palazzo delle cerimonie del governo. "Non esiste alternativa ad una soluzione politica e diplomatica" delle crisi internazionali, ha detto Renzi all'inizio del faccia a faccia con il suo omologo russo.

Commenti