Norvegia, ora l'educazione sessuale per i bimbi è in tv e senza censura

La presentatrice Line Jansrud spiega ai ragazzi con un linguaggio chiaro e diretto, talvolta anche con un po' di ironia

Norvegia, ora l'educazione sessuale per i bimbi è in tv e senza censura

L'argomento "sesso" è spesso molto difficile e imbarazzante da affrontare, soprattutto quando si tratta di doverlo spiegare a un figlio. Se poi il bambino in questione ha tra gli otto e dodici anni la faccenda si fa ancora più complicata. E allora il compito di insegnare educazione sessuale ai ragazzi lo può svolgere qualcun'altro.

La televisione norvegese è riuscita a trovare una soluzione per questa delicata problematica grazie al programma Newton.

Come riporta Orgoglio Nerd, si tratta di un programma tv del canale Nrk di divulgazione scientifica rivolto a ragazzi tra gli otto e i dodici anni, esattamente nell'età prepuberale. Lo show affronta anche argomenti delicati riguardanti la sessualità del nostro corpo e di come esso cambia proprio durante questa età così nevralgica per la crescita di un individuo. Il tutto ambientato in uno spogliatoio.

Newton racconta di come il corpo cambia crescendo: ciclo mestruale, eiaculazione involontaria, il primo bacio e il concepimento sono solo alcuni degli argomenti trattati dal programma, ma quello che ha fatto davvero scalpore è il modo in cui queste tematiche vengono affrontate.

A condurre il programma c'è Line Jansrud che si rivolge ai ragazzi con un linguaggio chiaro e diretto, talvolta anche con un po' di ironia. La particolarità del programma però è un'altra. La Jansrud non è sola durante lo show. Periodicamente appaiono anche altre persone nude che la presentatrice usa per spiegare nel dettaglio come cambia il nostro corpo e come si comporta durante la pratica sessuale, per non parlare di tutte le riproduzioni di organi riproduttivi che la presentatrice norvegese utilizza.

L'opinione pubblica norvegese ha accolto con grande entusiasmo lo show di Line Jansrud.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento