Incendio al Notre Dame, nel sangue di un bimbo trovate tracce di piombo

Per precauzione, le famiglie che vivono sull’île de la Cité a Parigi sono invitate a sottoporre i bambini con meno di 7 anni e le donne incinte ad esami medici

Incendio al Notre Dame, nel sangue di un bimbo trovate tracce di piombo

Preoccupazione a Parigi dopo che, a seguito di esami medici, nel sangue di bambino di 7 anni è stato riscontrato un livello di piombo sopra la normale soglia.

Lo ha reso noto l'Agenzia regionale della salute dell'Ile-de-France, che ha svolto un monitoraggio per valutare gli effetti dell’incendio che ha distrutto la Cattedrale di Notre-Dame sugli abitanti della zona in cui sorge il luogo di culto.

Dai risultati è emerso che il piccino presentava un tasso di piombo nel sangue superiore ai 50 microgrammi per litro, la soglia massima prevista dalle normative. Per questo, l'Agenzia ha invitato le famiglie che vivono sull'Ile de la Cité a Parigi a sottoporre i bambini sotto i 7 anni e le donne incinte al test a “titolo precauzionale.

Inoltre, sono stati avviati accertamenti per identificare "la o le cause della contaminazione e verificare che non sia legata a fattori diversi dall'evento eccezionale". Uno screening della piombemia per “assicurarsi che i fattori di esposizione siano scomparsi e di seguire costantemente la salute dal bambino", ma che al momento "non implica l'adozione di alcuna terapia particolare", fanno sapere dalla stessa Agenzia.

Per colro che lo desiderano, una visita di screening sarà organizzata su appuntamento presso il centro diagnostico dell'Hôtel-Dieu da oggi. Lo riporta il sito di Franceinfo.

Commenti