Il cardinale Pell è stato condannato per abusi sessuali?

Il cardinale Pell sarebbe stato condannato per abusi sessuali e per altri capi d'imputazione. La notizia che arriva dall'Australia

Il cardinale Pell è stato condannato per abusi sessuali?

Il cardinale George Pell, che è ancora oggi il prefetto per la Segreteria dell'Economia del Vaticano, sarebbe stato giudicato colpevole da un corte di giustizia sita a Melbourne. La notizia deve ancora essere accertata nella sua interezza, ma su Vatican Insider è possibile appurare l'esistenza di più di qualche conferma.

Il porporato australiano era finito nella bufera mediatica a causa di accuse non del tutto chiare, che in ogni caso riguardavano tanto presunti abusi ai danni di minori quanto presune coperture su episodi di pedofilia. George Pell, stando sempre a quanto si legge sul sito citato, sarebbe stato "condannato" per ben cinque capi d'accusa. Ma i dettagli, come anticipato, non sono ancora stati resi noti.

Greg Burke, che è il portavoce della Sala Stampa della Santa Sede, ha rilasciato una dichiarazione in relazione alla ventisettima riunione del C9, cioè del minidirettorio voluto da Papa Francesco per vagliare e approvare le riforme necessarie alla Chiesa cattolica. Pell, fino a oggi, ha fatto formalmente parte di quell'assembela. "La Santa Sede . ha detto Burke - ha il massimo rispetto per l’autorità giudiziaria australiana, siamo consapevoli che c’è un provvedimento in atto che impone il silenzio e rispettiamo tale ordinanza".

Il motivo della non assoluta fondatezza della notizia della condanna potrebbe essere ascrivibile all'ordine con cui il giudice incaricato di tenere il procedimento giudiziario ha disposto che quest'ultimo non fosse coperto da un punto di vista mediatico. Papa Francesco, intanto, dovrebbe sostituire il porporato australiano con un altro ecclesiastico. Il ministero dell'Economia del Vaticano, per così dire, non può rimanere per sempre senza un vertice.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti