Storico discorso di Papa Francesco davanti ai parlamentari Usa

Storico discorso di Bergoglio al Congresso Usa: "Tutelare la vita umana in ogni fase". Ma Obama: "Per ora nessun cambiamento"

Con un lungo e caloroso applauso Papa Francesco il Congresso degli Stati Uniti accoglie Papa Francesco. Un’ovazione che si replica dopo che lo speaker John Boehner lo presenta. Nel suo ingresso nell’aula plenaria il pontefice si ferma per salutare il segretario di Stato John Kerry. Il pontefice inizia ringraziando il Paese che lo ospita: "Sono grato per il vostro invito a parlare davanti al Congresso della terra della libertà e la casa del coraggio": così, citando un passaggio dell’inno nazionale statunitense, il Santo padre iniziato il suo discorso a Capitol Hill. Salutato da una seconda standing ovation da parte dei parlamentari.

Francesco parla davanti al Congresso ma il suo discorso è rivolto "all'intero popolo degli Stati Uniti". "Alle migliaia di uomini e di donne - sottolinea Bergoglio - che si sforzano quotidianamente di fare un'onesta giornata di lavoro, di portare a casa il pane quotidiano, di risparmiare qualche soldo e di costruire una vita migliore per le proprie famiglie". Per il pontefice "sono uomini e donne che non si preoccupano semplicemente di pagare le tasse, ma, nel modo discreto che li caratterizza, sostengono la vita della società. Generano solidarietà con le loro attività e creano organizzazioni che danno una mano a chi ha più bisogno".

E come sempre il Santo Padre non dimentica di ricordare le persone anziane: "Vorrei anche entrare in dialogo con le numerose persone anziane che sono un deposito di saggezza forgiata dall'esperienza e che cercano in molti modi, specialmente
attraverso il lavoro volontario, di condividere le loro storie e le loro esperienze". Ma non solo. "Desidero - continua- anche dialogare con tutti quei giovani che si impegnano per realizzare le loro grandi e nobili aspirazioni, che non sono sviati da proposte superficiali e che affrontano situazioni difficili, spesso come risultato dell'immaturità di tanti adulti".

"Il vostro è un lavoro che mi fa riflettere sulla figura di Mosè". Papa Francesco evoca la figura del profeta e guida del popolo ebraico, parlando al Congresso Usa. Spiega il Papa: "Da una parte, il patriarca e legislatore del popolo d’Israele simbolizza il bisogno dei popoli di mantenere vivo il loro senso di unità con gli strumenti di una giusta legislazione. Dall’altra, la figura di Mosè ci conduce direttamente a Dio e quindi alla dignità trascendente dell’essere umano". Dunque "Mosè ci offre una buona sintesi del vostro lavoro: a voi viene richiesto di proteggere, con gli strumenti della legge, l’immagine e la somiglianza modellate da Dio su ogni volto umano".

"Proteggere, con gli strumenti della legge, l’immagine e la somiglianza modellate da Dio su ogni volto umano". Questo il ruolo del parlamento secondo Papa Francesco. "Come membri del Congresso il vostro compito è di permettere a questo Paese, grazie alla vostra attività legislativa, di crescere come nazione. Voi - scandisce - siete il volto di questo popolo, i suoi rappresentanti. Voi siete chiamati a salvaguardare e a garantire la dignità dei vostri concittadini nell’instancabile ed esigente perseguimento del bene comune, che è il fine di ogni politica". Secondo Bergoglio "una società politica dura nel tempo quando si sforza, come vocazione, di soddisfare i bisogni comuni stimolando la crescita di tutti i suoi membri, specialmente quelli in situazione di maggiore vulnerabilità o rischio. L’attività legislativa - ha ricordato ai parlamentari americani - è sempre basata sulla cura delle persone. A questo siete stati invitati, chiamati e convocati da coloro che vi hanno eletto".

"Imitare l’odio e la violenza dei tiranni e degli assassini - prosegue il capo della Chiesa cattolica - è il modo migliore di prendere il loro posto. Questo è qualcosa che voi, come popolo, rifiutate", ha aggiunto. "La nostra, invece dev’essere una risposta di speranza e di guarigione, di pace e di giustizia".

Per il Papa è necessario "fare appello al coraggio e all’intelligenza per risolvere le molte crisi economiche e geopolitiche di oggi. Perfino in un mondo sviluppato - prosegue Bergoglio - gli effetti di strutture e azioni ingiuste sono fin troppo evidenti. I nostri sforzi devono puntare a restaurare la pace, rimediare agli errori, mantenere gli impegni, e così promuovere il benessere degli individui e dei popoli. Dobbiamo andare avanti insieme, come uno solo, in uno spirito rinnovato di fraternità e di solidarietà, collaborando generosamente per il bene comune".

Combattere la violenza del terrorismo fondamentalista, ma senza rinunciare alla salvaguardia delle libertà. È la via che Papa Francesco indica ai politici americani, dicendosi "pienamente consapevole ed anche profondamente preoccupato per la inquietante odierna situazione sociale e politica del mondo: il nostro mondo è sempre più un luogo di violenti conflitti, odi e brutali atrocità, commesse perfino in nome di Dio e della religione". Premette il Pontefice: "Sappiamo che nessuna religione è immune da forme di inganno individuale o estremismo ideologico. Questo significa che dobbiamo essere particolarmente attenti ad ogni forma di fondamentalismo, tanto religioso come di ogni altro genere. È necessario un delicato equilibrio per combattere la violenza perpetrata nel nome di una religione, di un’ideologia o di un sistema economico, mentre si salvaguarda allo stesso tempo la libertà religiosa, la libertà intellettuale e le libertà individuali".

Nel suo discorso il Papa cita quattro icone americane, cominciando da Abraham Lincoln, di cui ricorre quest’anno l’anniversario della morte: "Un custode della libertà che ha lavorato instancabilmente perchè questa nazione, sotto Dio, avesse una nuova nascita in nome della liberta". E poi Martin Luther King, evocato anche ieri alla Casa Bianca, Dorothy Day, ex simpatizzante comunista convertita al cattolicesimo e diventata una convinta "prolife", e Thomas Morton, monaco trappista e mistico, autore di oltre 70 libri su spiritualità, giustizia sociale e pacifismo.

Accorato appello del Papa contro la pena di morte: "Sono convinto che questa sia la via migliore, dal momento che ogni vita è sacra, ogni persona umana è dotata di una inalienabile dignità e la società può solo beneficiare dalla riabilitazione di coloro che sono condannati per crimini". Il Papa ricorda che "recentemente, i vescovi qui negli Stati Uniti hanno rinnovato il loro appello per l’abolizione della pena di morte. Io non solo li appoggio, ma offro anche sostegno a tutti coloro che sono convinti che una giusta e necessaria punizione non deve mai escludere la dimensione della speranza e l’obiettivo della riabilitazione".

Parole a cui ha risposto in serata il portavoce di Obama, chiarendo che se è stato colpito dalle parole del Pontefice, tuttavia per ora non ci saranno cambiamenti, anche se " il presidente ha sollevato in passato preoccupazione su come viene applicata la pena di morte"

"Se la politica dev'essere veramente al servizio della persona umana - ha detto ancora il Papa ai parlamentari americani che lo ascoltano in silenzio - ne consegue che non può essere sottomessa al servizio dell'economia e della finanza. Per Bergoglio la "politica è espressione del nostro insopprimibile bisogno di vivere insieme in unità, per poter costruire uniti il più grande bene comune: quello di una comunità che sacrifichi gli interessi particolari per poter condividere, nella giustizia e nella pace, i suoi benefici, i suoi interessi, la sua vita sociale". E ancora: "Non sottovaluto le difficoltà che questo comporta, ma vi incoraggio in questo sforzo".

"Il nostro mondo sta fronteggiando una crisi di rifugiati di proporzioni tali che non si vedevano dai tempi della Seconda Guerra Mondiale", ha detto il Papa al Congresso Usa. "Non dobbiamo lasciarci spaventare dal loro numero - aggiunge -, ma piuttosto vederli come persone, guardando i loro volti e ascoltando le loro storie, tentando di rispondere meglio che possiamo alle loro situazioni. Rispondere in un modo che sia sempre umano, giusto e fraterno". Bergoglio quindi ricoda "la Regola d'Oro: 'Fai agli altri ciò che vorresti che gli altri facessero a te". Questa regola, prosegue, "ci mette anche di fronte alla nostra responsabilità di proteggere e difendere la vita umana in ogni fase del suo sviluppo".

"Un dovere": così, senza mezzi termini, il Papa definisce lo stop al commercio internazionale delle armi. "Essere al servizio del dialogo e della pace significa anche essere veramente determinati a ridurre e, nel lungo termine, a porre fine ai molti conflitti
armati in tutto il mondo - premette il pontefice - Qui dobbiamo chiederci: perché armi mortali sono vendute a coloro che pianificano di infliggere indicibili sofferenze a individui e società?". Continua Francesco: "Purtroppo, la risposta, come tutti sappiamo, è semplicemente per denaro: denaro che è intriso di sangue, spesso del sangue innocente. Davanti a questo vergognoso e colpevole silenzio, è nostro dovere affrontare il problema e fermare il commercio di armi".

Il pensiero del Santo Padre va anche agli indiani d'America: "Tragicamente, i diritti di quelli che erano qui molto prima di noi non sono stati sempre rispettati. Per quei popoli e le loro nazioni, dal cuore della democrazia americana, desidero riaffermare la mia più profonda stima e considerazione". Bergoglio, che ieri ha canonizzato il francescano Junipero Serra (controverso evangelizzatore della California che alcuni storici ritengono responsabile di comportamenti brutali verso gli indigeni), ha tuttavia voluto precisare che anche se "quei primi contatti sono stati spesso turbolenti e violenti", oggi "è difficile giudicare il passato con i criteri del presente".

Non manca, nel discorso di Bergoglio, un chiaro riferimento alla famiglia: "Quanto essenziale è stata la famiglia nella costruzione di questo Paese! E quanto merita ancora il nostro sostegno e il nostro incoraggiamento. Eppure non posso nascondere la mia preoccupazione per la famiglia, che è minacciata, forse come mai in precedenza, dall’interno e dall’esterno. Relazioni fondamentali sono state messe in discussione, come anche la base stessa del matrimonio e della famiglia. Io posso solo riproporre l’importanza e, soprattutto, la ricchezza e la bellezza della vita familiare".

Non era mai accaduto prima che un pontefice parlasse davanti al Congresso Usa. Per questo il discorso di oggi è già nella storia. Bergoglio desiderava parlare al popolo americano, a tutto, senza alcuna distinzione. Inevitabilmente le parole pronunciate dal Santo padre avranno un forte impatto sulla politica e la società americana. Da giorni ci si chiedeva fino a dove si sarebbe spinto il pontefice, quali sarebbero stati i temi e gli appelli rivolti ai due schieramenti politici e a tutto il popolo americano. La "semina del Papa" è stata copiosa. Vedremo in futuro quanto sarà generoso il raccolto.

Commenti

i-taglianibravagente

Gio, 24/09/2015 - 16:10

Oh che novita', abbiamo anche qui la storia del minorenne USATO per fa colpo sull'opinione pubblica......beh in america non e' certo "roba" nuova, li e' Hollywood ovunque e tutti i giorni........Ma 5 anni non e' un po' grande...di solito per fare colpo bisogna stare piu' sui 3, 4...

ziobeppe1951

Gio, 24/09/2015 - 16:15

Tra cattocomunisti ci si dá una mano

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 24/09/2015 - 16:19

Tutto questo è quantomeno sospetto...

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Gio, 24/09/2015 - 16:23

L'antipapa che ciarla a casa dell'antticristo. Un bel connubbio.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 24/09/2015 - 16:33

Qualcuno glie lo spieghi al Bergoglio che IN AMERICA TERRA DI LIBERTÀ, se tenti di entrare senza documenti (e non sei il papa) prima ti mettono in galera e poi ti RISPEDISCONO da dove sei venuto!!!lol lol Pace e bene dal Nicaragua FELIZ

i-taglianibravagente

Gio, 24/09/2015 - 16:48

Se la tecnica e' dire loro "a voi viene richiesto di proteggere, con gli strumenti della legge, l’immagine e la somiglianza modellate da DIO SU OGNI VOLTO UMANO"...senza dire loro in faccia che tutti sanno che non lo fanno, sperando che si raddrizzino...puo' avere senso..ma non penso basti.

steacanessa

Gio, 24/09/2015 - 16:52

Visto che l'America è terra di libertà, che la maggior parte dei clandestini proviene dalle terre dell'abbronzato e che rispetto all'Italia gli USA sono disabitati dovrebbero offrirsi di ospitare tutti i diversamente bianchi che gravano su di noi.

palllino.

Gio, 24/09/2015 - 16:53

A costo di sentirmi tirare dietro di tutto,mi sento di dire che non posso considerare democratico uno stato ove vige la pena di morte,dove milioni di persone patiscono la fame e dove un poliziotto si sente libero di sparare al primo nero che incontra,e dove se non sei assicurato sei libero di morire fuori da un ospedale..se questa è' l'alternativa,per quanto vorrei che stessero a casa loro,preferisco tenermi i profughi..

01Claude45

Gio, 24/09/2015 - 17:06

Errato. Quando chi commette un reato grave NON può risarcire il danno provocato È GIUSTA LA PENA DI MORTE. Con il BUONISMO i crimini si sono moltiplicati.

HappyFuture

Gio, 24/09/2015 - 17:07

Ora esco! Cercate di non "scantonare" coi commenti! Saluti!

i-taglianibravagente

Gio, 24/09/2015 - 17:08

Chiedere la difesa della vita, contro aborto e pena di morte in mezzo a quelli li, e' parlare da PAPA.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 24/09/2015 - 17:19

Aria fritta da parte di un tizio che blatera contraddizioni e incongruenze in misura industriale. Probabilmente perché il ragionare non è mai servito a nulla a chi detiene il dono della Fede e crede alle astrattezze. Se Dio esiste e non aspetta altro che abbracciarci tutti attraverso il passaggio necessario della Morte, allora il Papa di che cosa si preoccupa? Comunque, prima toglie il disturbo questo Papa meglio è per il Mondo.

spina65

Gio, 24/09/2015 - 17:25

siete troppo stupidi ed ignoranti x capire questo papa....siete becerume

beowulfagate

Gio, 24/09/2015 - 17:26

Discorso commovente.Il risultato sarà che non se lo filerà nessuno.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 24/09/2015 - 17:28

Insomma USA Terra di Missione. E ce n'è davvero bisogno! Certamente le parole del Papa avranno impatto in una società votata al potere e al denaro comunque ottenuto. Ora mi auguro che Bergoglio vada anche da Putin e che operi per la conciliazione delle Chiese ortodossa e cattolica. Questo sarebbe motivo per elevare il Pontefice agli onori degli altari.

Imbry

Gio, 24/09/2015 - 17:28

Soliti discorsi triti e ritriti che farebbe un Papa davanti al parlamento americano ed i parlamentari che applaudono come se fossero parole nuove e mai sentite. Peccato che negli USA governa chi caccia i soldi per la campagna elettorale pertanto le armi (per dirne una) continueranno a venderle e a produrle per il bene dell'economia. Parole buttate al vento.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 24/09/2015 - 17:29

"... terrorismo fondamentalista.." Non c'è niente da fare, "TERRORISMO ISLAMICO" proprio non riesce a pronunciarlo. Ipocrita come tutti i preti.

Un idealista

Gio, 24/09/2015 - 17:31

Bergoglio ha detto tante assurdità che ci vorrebbe un libro per ribattere adeguatamente. Qui Voglio parlare solo della pena di morte: egli la vuole abolire. Ha mai letto questo papa la Bibbia? Ha mai letto i comandi di Dio di mettere a morte? Ha mai letto la lettera di San Paolo ai Romani, capitolo 13, versetti da 3 e 4, dove si legge: "... Vuoi non aver da temere l'autorità? Fa' il bene e ne avrai lode, poiché essa è al servizio di Dio per il tuo bene. Ma se fai il male, allora temi, perché non invano essa PORTA LA SPADA; è infatti al servizio di Dio per la giusta condanna di chi opera il male."

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 24/09/2015 - 17:35

Ma Dio, chi lo ha creato? Bella domanda da porre a Francesco.

Ritratto di bernardoone

bernardoone

Gio, 24/09/2015 - 17:35

Perchè in Italia vi è il top della criminalità e degli omicidi? Per via dell'enorme lassismo che vige nel nostro Paese e, soprattutto, per via della mancanza della pena di morte. Cosicchè in Italia gli assassin non ci pensano tanto a uccidere, tanto la loro vita è salvaguardata. Poi esci, vai ai servizi sociali, e sei nuovo libero di uccidere. Ecco perchè ogni giorno vi sono decine di delitti. Abolire la pena di morte per i criminali significa lasciare in essere la pena di morte per uomini e donne oneste come Yara Gambirasio, Elena Ceste, ecc. ecc.. La pena di morte comunque contunuerebbe a esistere per le vittime di assassini che non verrebbero giustiziati. E questo lo disapprovo così come disapprovo la figura del Papa, inutile se non dannosa.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Gio, 24/09/2015 - 17:37

Belli alcuni commenti sprizzanti odio!!!!!!!!! Stiamo parlando sicuramente di elettori c.d. "moderati" .......

Ritratto di vraie55

vraie55

Gio, 24/09/2015 - 17:54

praticamente ha detto: siete tanto buoni, "i" più buoni ... LA DEMOCRAZIA .. diesempio per tutti .. bravi! continuate così ... ah! ... solo un piccolo errore ... avete la pena di morte ... maddai abolitela. Obama, se mai lo facesse davvero ... l'applicherebbe (in tutto il mondo) per conto suo l'Isis?

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 24/09/2015 - 17:55

A tutto campo insomma. Se avesse aggiunto la parolina "islamico" nel suo invito a combattere la violenza del terrorismo fondamentalista sarebbe stato politicamente perfetto, ma ha preferito essere politicamente corretto...

Un idealista

Gio, 24/09/2015 - 18:02

Bergoglio parla dei diritti di ha abitato per prima un certo territorio, ma quando si tratta di italiani se ne dimentica. Vuole seminare zizzania in America spingendo gli indiani ad iniziare a compiere atti terroristici?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 24/09/2015 - 18:02

@andrea626390 Andrea, il numero 626390 è il numero di elettro-shock che ti hanno fatto ?

Mobius

Gio, 24/09/2015 - 18:05

Caro Papa, Dio avrà certo voluto modellare l'immagine e la somiglianza di Sè su ogni volto umano, ma ha trascurato i musulmani integralisti. Si vede che quelli erano competenza di Allah.

Un idealista

Gio, 24/09/2015 - 18:08

Non mi risulta che Dio abbia mai detto che ciò che sta sotto il proprio sedere alla nascita ci appartenga. Così, a mio modo di vedere, le royalties a favore dei singoli Stati non dovrebbero esistere, ma dovrebbero andare a favore di tutta l'umanità.

moltoschifato

Gio, 24/09/2015 - 18:09

Fra musulmani si intendono .... Questo viaggio che ha fatto mi sembra più per elogiare Obama per la sua apertura ad uno stato dittatoriale e canaglia dove. Diritti umani vengono calpestati ogni giorno ed anche durante il viaggio del Muezzin detto il papa . Laddove dovrebbe portare il credo cristiano è opportuno notare che la Climton ha un sondaggio completamente negativo E questo viaggio serve per rispuntare le armi "democratiche"dei musulmani che governano gli Stati Uniti

linoalo1

Gio, 24/09/2015 - 18:10

E' ovvio che lui dica così!!Io,invece,la metterei in tutto il Mondo!!Anzi,metterei in tutto il Mondo la Legge del Taglione!!Ossia,come pena,fare al Delinquente le stesse cose che lui ha fatto alle sue vittime!!!!

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 24/09/2015 - 18:10

SONO CATTOLICO FAVOREVOLE ALLA PENA DI MORTE DICO AL PAPA DI FARSI GLI AFFARI SUOI APPLICATA CON DETERMINAZIONE E CON NUMERO MOLTO RILEVANTE E' IDONEA ALLA FACCIA DEL LIBRO DE DELITTI E PENE. LE PENE LI STANNA PASSANDO I POVERI INERMI ITALIANI

Palladino

Gio, 24/09/2015 - 18:12

"islamico" non riesce proprio a pronunciarlo.

Anonimo (non verificato)

Pelican 49

Gio, 24/09/2015 - 18:19

Il Papa, da vero subdolo comunista, riesce a rincoglion..e anche gli Americani, per i quali, per la verità, non ci vuole molto!

Anonimo (non verificato)

MEFEL68

Gio, 24/09/2015 - 18:33

Anch'io sono contrario alla pena di morte. Non per buonismo, ma perchè ritengo che un VERO ergastolo che finisce solo per andare al cimitero, sia una pena ben maggiore. Con questa prospettiva, alcuni metteranno spontaneamente fine alla propria detenzione con il suicidio in cella. Le mani dello Stato rimangono pulite e il reo avrà la pena giusta.

rino biricchino

Gio, 24/09/2015 - 18:36

Ha toccato troppi temi. Io avrei spinto l'acceleratore sulle questioni squisitamente politiche, quelle per cui è sempre più inviso al turbo-capitalismo sionista, quelle per cui veramente ci si gioca il destino dell'umanità, e cioè lo sfruttamento ambientale ed umano. Leggasi liberismo. Le altre questioni, l'immigrazione, la pena di morte, la libera vendita di armi, pur importanti sono secondarie e le avrei tralasciate.

Totonno58

Gio, 24/09/2015 - 18:44

Dio benedica Francesco ed Obama

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 24/09/2015 - 18:47

Questo truffatore nonché bastardo millantatore preme affinché sia preservata la vita dei criminali suoi amici. Che venga preparata la ghigliottina anche per tutto il clero lui compreso Maurizio un ex italiano in Cina

petra

Gio, 24/09/2015 - 18:48

Secondo il nostro, "tutte le religioni hanno i loro fondamentalismi". Convinto lui...

Royfree

Gio, 24/09/2015 - 18:58

Fosse per me la rimetterei in tutto il mondo. Ma poi, questa presunzione di preservare l'essere umano ad ogni costo considerandolo un eletto. Molto spesso, anzi nella maggior parte delle volte è uno schifoso delinquente senza pietà.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Gio, 24/09/2015 - 19:00

oldpeterjazz, 18.02, ti sbagli. Sono i numeri di tua sorella. Con affetto .......

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 24/09/2015 - 19:03

io sono contro la pena di morte....ma quella attuata dai delinquenti, per la giustizia nostrana, sì, sono d'accordo. Uno che ammazza per difendersi deve scontare nessuna pena.

cerbiatta753

Gio, 24/09/2015 - 19:09

Sottoscrivo,ciò che afferma HERNANDO.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 24/09/2015 - 19:11

Il Papa sferza l'America "Abolite la pena di morte"! La mia sarà pure una crociata contro l'ideatore dei titoli di questo giornale, che usa le virgolette a sproposito ed ha appreso solo pochi termini dal vocabolario (smascherare... zittire... guai e, ultimamente, "schiaffeggiare"), però... non sarebbe più appropriato un titolo di questo tenore? "Appello del Papa contro la pena di morte". A chi devo spedire il curriculum per subentrare allo smascheratore-schiaffeggiatore-virgolettatore???

spina65

Gio, 24/09/2015 - 19:17

i sisto, vi considerate cristiani, ma mi sa che x molti di voi il cristianesimo e' il pensiero di cristiano malgioglio, non siete degni di nominare cristo

palandrana

Gio, 24/09/2015 - 19:20

dare la morte ad un essere umano é riprovevole.Ma che i signori assassini comincino loro a dare il buon esempio.

tzilighelta

Gio, 24/09/2015 - 19:27

Petra, si è così "tutte le religioni hanno i loro fondamentalismi" incluso il cristianesimo! Ma tu chi sei, quella Petra che mette gli sgambetti e tira calci alle ragazzine in fuga?

Giampaolo Ferrari

Gio, 24/09/2015 - 19:30

FRANCESCO PAPA CON MEMORIA CORTA,GLI AMERICANI SONO GLI INDIANI D'AMERICA RINCHIUSI IN RISERVA COME LA SELVAGGINA DA EUROPEI INVASORI,LA STESSA FINE CHE ORA FARANNO GLI EUROPEI CON I MUSSULMANI,ASCOLTANDO IL PONTEFICE QUESTO SICURAMENTE SARA IL RISULTATO,QUANDO SARANNO LA MAGGIORANZA FARANNO IN EUROPA QUELLO CHE STANNO FACENDO IN AFRICA,A MORTE L'INFEDELE CRISTIANO.PERSONALMENTE NON MI INTERESSA MOLTO PERCHè CERCHERO DI VENDERE A CARO PREZZO LA MIA PELLACCIA.

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 24/09/2015 - 19:33

Un idealista, visto che i passi della bibbia tu li interpreti in modo rigoroso, che ne dici di: "ero straniero e mi avete ospitato" (Matteo 25, 35) e anche "chi accoglierà gli immigrati accoglierà me. Chi invece avrà rigettato lo straniero, avrà rigettato me. "E se ne andranno, questi al supplizio eterno e i giusti alla vita eterna" (Cfr. Matteo 25, 31-45). Dai su, due paroline su questi...

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Gio, 24/09/2015 - 19:52

Ma cosa "sferza" questo qui! Al congresso stanno ridendo a crepapelle e anche il papa se la ride alla grande.

ziobeppe1951

Gio, 24/09/2015 - 19:58

@andrea626390...qui non si sta sprizzando odio.Siamo tutte persone incazzate x il finto buonismo che sta portando solo morte e distruzione.Riesci a capire la differenza tra odio e incazzatura?

Rotohorsy

Gio, 24/09/2015 - 20:02

Tutti i giornali italiani fanno un gran clamore come se le parole del papa siano condivise all'unanimità negli Stati Uniti. Non credo che in merito all'immigrazione illegale, alla libero possesso delle armi (II emendamento della costituzione) e della pena di morte (che piaccia o no, ma fa parte della legislazione) i Repubblicani siano proprio concordi a furor di elettori. L'educazione è un conto la condivisione è un altro, ma agli Italiani piace sapere che c'è acclamazione unanime. Il Concordato però funziona solo in Italia.

Ritratto di Valance

Valance

Gio, 24/09/2015 - 20:20

Si uccide anche senza armi moderne. Per molti in africa e medio oriente È pure più divertente!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 24/09/2015 - 20:25

La pena di morte è la cosa più democratica che esista. Sentire poi un prete cattolico che ne predica l'abolizione, mi fa veramente ridere, forse si è già dimenticato delle migliaia di persone incarcerate, torturate ed uccise in nome di una chiesa che persino gesù cristo dovrebbe incenerire !!!

ortensia

Gio, 24/09/2015 - 20:34

Mentre il papa pranza con gli homeless a Washington tanti dipendenti della Faac verranno licenziati. Questa grande azienda e'stata ereditata dalla curia bolognese.Mo'sorbole panciuti pretacchioni, il vostro e'il Dio soldo? e il papa cosa ne pensa di tutte queste famiglie che rimarranno sul lastrico?Francesco, se ci sei batti un colpo.

maricap

Gio, 24/09/2015 - 20:40

Non fare agli altri, ciò che non vorresti che fosse fatto a te. Quindi se ammazzi qualcuno, o lo resusciti, o vai a fargli compagnia... e così sia. Religioni, oppio dei popoli, l'unica cosa giusta detta da un appartenente ad una religione particolare " Il comunismo"

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 24/09/2015 - 20:42

@bernardoone. Non so su quale documento ha trovato che in Italia vi è il top della criminalità e degli omicidi, ma a parte questo, mi fa capire che deterrente è la pena di morte se nei paesi dove c'è ci sono anche i giustiziati?

Ritratto di NoiNonCiArrenziamo.

NoiNonCiArrenziamo.

Gio, 24/09/2015 - 20:42

la PENA DI MORTE NON VA ABOLITA IN USA VA RIPRISTINATA IN iTAGLIA

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 24/09/2015 - 20:47

@hardcock. Lei è una persona spregevole indegna di citare Francesco.

Alessio2012

Gio, 24/09/2015 - 20:49

Bergoglio, perché non pensi agli innocenti come Dell'Utri che stanno in galera da innocenti, invece di perdere tempo a difendere i maniaci che violentano le bambine? Forse hai paura che condannino a morte qualche tuo prete?

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 24/09/2015 - 20:50

@hardcock. Ma si consoli. Su questo giornale non è una mosca bianca.

Renzaccio

Gio, 24/09/2015 - 21:18

Non amo particolarmente questo papa e alcuni miei commenti precedenti ne sono a testimonianza, ho letto tutti i post antecedenti al mio e noto, quasi con stupore, che sono tutti negativi e alcuni cattivi e fuori luogo. Io voglio tenermi fuori dal coro e spezzare una lancia a favore di papa Francesco che tra tutti gli argomenti citati durante il discorso al Congresso negli Stati Uniti, certamente opinabili, uno gridava sopra tutti: "quanto essenziale è stata la famiglia........E quanto merita ancora il nostro sostegno e il nostro incoraggiamento. Eppure non posso nascondere la mia preoccupazione per la famiglia, che è minacciata, forse come mai in precedenza....relazioni fondamentali sono state messe in discussione, come anche la base stessa del matrimonio e della famiglia...." Poche parole forti, precise e sinceramente inaspettate ma che in cuor mio auguravo pronunciasse. Ora molte critiche lette sopra sono pronunciate dagli stessi lettori che, giustamente, sono contro gli studi di genere (gender), i matrimoni gay e l'adozione per le coppie formate da persone di ugual sesso. Il papa tutto questo lo a denunciato con forza, nel suo stile, che potremmo tradurre in un proverbio: a buon intenditor....E voi avete inteso? Viva l'Italia viva gli Italiani! Abbasso quelli che criticano per partito preso.

natalo

Gio, 24/09/2015 - 22:21

ma siete tutti blasfemi e razzisti? dai vostri commenti mi arriva questo.

scorpione2

Gio, 24/09/2015 - 22:31

x tomari,la risposta e' nel tuo nome,

Renzaccio

Gio, 24/09/2015 - 22:51

Non amo particolarmente questo papa e alcuni miei commenti precedenti ne sono a testimonianza, ho letto tutti i post antecedenti al mio e noto, quasi con stupore, che sono tutti negativi e alcuni cattivi e fuori luogo. Io voglio tenermi fuori dal coro e spezzare una lancia a favore di papa Francesco che tra tutti gli argomenti citati durante il discorso al Congresso negli Stati Uniti, certamente opinabili, uno gridava sopra tutti: "quanto essenziale è stata la famiglia........E quanto merita ancora il nostro sostegno e il nostro incoraggiamento. Eppure non posso nascondere la mia preoccupazione per la famiglia, che è minacciata, forse come mai in precedenza....relazioni fondamentali sono state messe in discussione, come anche la base stessa del matrimonio e della famiglia...." Poche parole forti, precise e sinceramente inaspettate ma che in cuor mio auguravo pronunciasse. Ora molte critiche lette sopra sono pronunciate dagli stessi lettori che, giustamente, sono contro gli studi di genere (gender), i matrimoni gay e l'adozione per le coppie formate da persone di ugual sesso. Il papa tutto questo lo a denunciato con forza, nel suo stile, che potremmo tradurre in un proverbio: a buon intenditor....E voi avete inteso? Viva l'Italia viva gli Italiani! Abbasso quelli che criticano per partito preso.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 24/09/2015 - 23:15

@Totonno58- Stai ampliando l'altare delle divinità protettrici? Bravo, se non avessi aggiunto quel pacifista dell'abbronzato saresti incorso nell'accusa di razzista.

ilpaladino

Gio, 24/09/2015 - 23:35

A proposito della pena di morte e del quinto comandamento “Non far morire l'innocente e il giusto”. "L'insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell'identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte, quando questa fosse l'unica via praticabile per difendere efficacemente dall'aggressore ingiusto la vita di esseri umani". "La legittima autorità pubblica ha il diritto ed il dovere ha il diritto ed il dovere di infliggere pene proporzionate alla gravità del delitto". Da dove sono estrapolate queste frasi? Dal catechismo ufficiale della Chiesa cattolica pubblicato sul SITO UFFICIALE DEL VATICANO. O cambiano il catechismo o cambiano il Papa.

alox

Gio, 24/09/2015 - 23:37

Per essere precisi molti stati USA non hanno la pena di morte! In quelli dove vige, chi la prende prima di essere giustiziato ci passano decenni purtroppo. In America si vota, loro sono una DEMOCRAZIA all'opposto dell'Italia che la RIGIDA COSTITUZIONE e' piu' importante del volere del popolo!

spina65

Gio, 24/09/2015 - 23:40

provo veramente grande schifo a leggere i vostri commenti razzisti, blasfemi, zoticoni da medio evo oscurantista, vi dovreste vergognare ad usare x voi la parola cristiani, siete solo gente della peggior specie, mi fa accaponare la pelle che questa specie di giornale permetta di scrivere certi commenti violenti e razzisti, pubblicate almeno il libro di Hitler, e' degno di voi.....

ziobeppe1951

Gio, 24/09/2015 - 23:41

@natalo ...torna a leggere l'avvenire

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 25/09/2015 - 00:10

Meravigliosi tutti i commenti di persone che fino ad un paio d'anni fa urlavano di tutto contro quelli (naturalmetne trinariciuti anticristiani) che si permettevano di criticare le posizioni del Papa (Ratzinger naturalmente) al grido di "il santo padre non si discute mai"!! Ridicoli...

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Ven, 25/09/2015 - 00:32

Cominci a sferzare l'Arabia Saudita, il Pakistan, la Cina, Cuba la Russia e via dicendo, la lista e' lunga. Facile riempirsi la bocca di vento.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 25/09/2015 - 07:26

Se invece della pena di morte si abolisse il papa non sarebbe meglio? Di certo avremmo un mondo migliore.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 25/09/2015 - 08:18

Che essere cristiani non lo si diventasse con il battesimo, acquisito come fosse una vaccinazione, lo sapevo e tanti commenti lo dimostrano pure. Essere cristiani è proprio una cosa difficile!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 25/09/2015 - 08:23

allora Bergoglio se non vuoi la pena di morte, non dovevi andare in America, che la attuano per giustizia, ma dovevi andare in Nigeria da BoKo Haram che colpiscono proprio i cristiani. Eppoi cosa parlerai dei diritti dei carcerati, eppoi parlerai di indulti, poi parlerai di eliminazione delle carceri e arresti domiciliari da stare assieme alla famiglia.

Armandoestebanquito

Ven, 25/09/2015 - 08:33

Grande Papa Francesco!! a tutti quelli che commentano con odio e arroganza, pentetivi subito. Andate in chiesa e bevete il sangue di Cristo prima che sia troppo tardi.

batracomiomachie

Ven, 25/09/2015 - 09:02

sempre una certezza i cari amici moderati, schiere gioiose del partito dell'amore...

batracomiomachie

Ven, 25/09/2015 - 09:04

sempre una certezza i cari amici moderati, schiere gioiose del partito dell'amore...

batracomiomachie

Ven, 25/09/2015 - 09:07

sempre una certezza i cari amici moderati, schiere gioiose del partito dell'amore...

gesmund@

Ven, 25/09/2015 - 09:26

Dal catechismo della Chiesa Cattolica: 2267 L'insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell'identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte, quando questa fosse l'unica via praticabile per difendere efficacemente dall'aggressore ingiusto la vita di esseri umani.

Alessio2012

Ven, 25/09/2015 - 11:27

Ma perché non si preoccupa anche degli *innocenti veri* che sono in carcere? Delle persone che si sono suicidate a causa di Tangentopoli? Delle persone che sono in carcere per legittima difesa? No! Scommetto che la prossima volta chiederà la grazie per Battisti...