Gli Usa pronti ad armare Kiev: fanno guerra a Putin in Ucraina

L'amministrazione Obama valuta se fornire all'esercito di Kiev armi ed equipaggiamenti difensivi. Anche la Nato pronta ad allinearsi

Gli Usa pronti ad armare Kiev: fanno guerra a Putin in Ucraina

Gli Stati Uniti sono pronti ad armare Kiev. Come svela il New York Times citando fonti vicine alla Casa Bianca, l'amministrazione di Barack Obama starebbe valutando nuovamente se fornire all’esercito di Kiev armi ed equipaggiamenti difensivi. Dal canto suo il presidente russo Vladimir Putin "chiede a tutte le parti coinvolte nel conflitto" nel sud est ucraino di "mettere fine urgentemente alle azioni militari e a qualsiasi altra manifestazione di violenza".

Il segretario di Stato John Kerry e il capo di Stato maggiore congiunto Martin Dempsey starebbero valutando l'ipotesi di armare i soldati ucraini contro i ribelli filo russi. Anche il comandante delle forze Nato in Europa, il generale Philip Breedlove, non avrebbe escluso l'eventualità di dare un appoggio militare. Secondo il New York Times, otto ex alti funzionari americani pubblicheranno un rapporto che chiede a Washington di inviare a Kiev attrezzature militari per 3 miliardi di dollari, tra cui missili anti-carro e droni di sorveglianza. Il consigliere per la sicurezza nazionale, Susan Rice, finora molto riluttante, sarebbe anche pronta a riconsiderare la sua posizione.

Angela Merkel invece è tornata a chiedere l’immediato cessate il fuoco nelle regioni orientali e separatiste ucraine, dopo l’ennesimo fallimento dei negoziati a Minsk. Non solo. Il cancelliere e avverte che la Germania non sosterrà Kiev inviando armi all'esercito regolare perché il conflitto non può essere risolto militarmente. Proprio per far fronte a questa ferita, la Merkel volerà da Obama il prossimo 9 febbraio. "I due leader - si legge in un comunicato stampa - discuteranno di una serie di argomenti, compresi l’Ucraina, la Russia, il contro-terrorismo, l’Isis, l’Afghanistan e l’Iran".

Commenti