Venerdì di sangue in Europa

Torna la paura nel nostro continente. Un terrorista ha ucciso 2 persone a Londra. Un folle ne ha ferite altre 2 a L'Aia

È tornato il terrore in Europa. Non che fosse scomparso prima di oggi, ma sembrava che questi folli ci avessero dato una piccola tregua. Prima l'accoltellamento a Londra, sul London Bridge, poi l'accoltellamento a L'Aia, hanno fatto ripiombare il nostro continente nella paura. I fatti del Regno Unito e dell'Olanda hanno sicuramente fatto rivivere (e ricordare) in tutti noi gli spari al mercatino di Natale di Strasburgo dello scorso anno, l'auto che ha investito i pedoni sul Westminster Bridge nel 2017, il camion contro la folla a Berlino nel 2016 e tutti quegli altri attentati di matrice islamica che hanno segnato il nostro passato, presente e futuro. Perché è difficile dimenticare questo genere di violenza immotivata, queste persone che muoiono perché si trovano nel posto sbagliato al momento sbagliato. È impossibile non avere il sangue in gola quando un folle inizia ad accoltellare passanti a caso. Ma nonostante tutto, non dobbiamo avere paura. Loro non devono vincere.

Oggi a Londra sono morte due persone e una decina sono rimaste ferite. Il terrorista - che aveva legami con l'Isis, era già stato "condannato per reati di terrorismo" ed era in libertà con un braccialetto elettronico - è stato ucciso. A L'Aia- al momento - ci sono tre feriti (tre minorenni) e il criminale è in fuga. La polizia parla di un "uomo fra i 45 e 50 anni dalla carnagione leggermente scura". Lo stanno cercando. La morte ha portato via queste povere vittime innocenti, ma questo folle poteva chiudere gli occhi a ciascuno di noi.

Il vero nodo del discorso è che questo terrore non deve esserci. Questi criminali non devono essere liberi di ammazzare le persone. A Londra, il terrorista è già stato ricollegato all'Isis, a L'Aia non ancora. Ma che siano terroristi o meno, squilibrati o non, questi non devono essere liberi di ammazzare. Non devono essere liberi di decidere sulla nostra vita.

Ricorderemo questo venerdì come un venerdì di sangue per l'Europa. Un venerdì di paura, di terrore e di odio. Un venerdì che ha segnato la vita di tutti noi, ma soprattutto di tutte quelle persone che sono rimaste coinvolte nei due attentati. E adesso, che i vari governi, le figure politiche o i benpensanti stiano in silenzio, si riuniscano nel dolore e diano degli assassini a questi criminali conta poco o nulla. Condannare serve, ma serve ancora di più prevenire. Bisogna evitare queste morti, questi massacri, queste follie, questo terrore immotivato. Bisogna evitare che un pazzo decida di uscire di casa con un coltello e ammazzare chiunque gli passi sotto tiro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Ven, 29/11/2019 - 23:36

Lucio Flaiano. Londra, Parigi e L'Aja. QUANDO TOCCHERÀ A ROMA? Magari dopo Madrid, Berlino e Bruxelles. Roma last but not least.

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Ven, 29/11/2019 - 23:42

Lucio Di Nisio. Londra, Parigi e L'Aja. A Roma toccherà però dopo Berlino, Madrid e Bruxelles e magari pure Copenaghen. Roma last but not least.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 29/11/2019 - 23:46

Senza parole. Restare in silenzio per commemorare le vittime innocenti è la sola cosa che possiamo fare adesso nell'attesa che i governi cambino rotta verso gli immigrati, prima che la società occidentale venga azzerata da ideologie diverse e distruttive.

Mefisto

Ven, 29/11/2019 - 23:48

Non sono "folli", nè "cani sciolti", nè "lupi solitari", seguono semplicemente alla lettera il Corano.

qualunquista?

Ven, 29/11/2019 - 23:54

Pure nella tragedia il "politically correct" riesce a suscitare ilarità: in Olanda non l'hanno ancora preso, non sanno neppure chi sia, ma siccome si sa che è nero, hanno battezzato l'accaduto con sicurezza non come atto di terrorismo ma come gesto di un folle.... follia allo stato puro!

GPTalamo

Sab, 30/11/2019 - 02:02

Non lamentatevi. Ce lo meritiamo. E' colpa nostra, che abbiamo permesso agli stranieri di colonizzarci. Dimenticando che gli islamici imparano a leggere a scuola sul Corano, dove c'e' scritto che gli infedeli (atei e cristinai) devono essere uccisi. Ma domani tutto a posto, ci saremo gia' dimenticati di questi morti, e i giornali di sinistra continueranno ad attaccare Salvini fascista.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Sab, 30/11/2019 - 02:54

Ognuno deve stare a CASETTA SUA nelle proprie LANDE. STOP ISLAM!

cesare caini

Sab, 30/11/2019 - 06:57

Gli Integralisti Musulmani non si integreranno mai ed in più ci odiano ! Chiudiamo i confini prima che sia troppo tardi !

Kino

Sab, 30/11/2019 - 07:00

Perché un folle di grazia ?

Ritratto di pulicit

pulicit

Sab, 30/11/2019 - 07:04

Più ne entrano più avremo problemi.Regards

amicomuffo

Sab, 30/11/2019 - 07:25

perchè parlate di folli? Questa è gente invasata, che la loro religione e credo porta ad odiare tutto e tutti e come tali andrebbero colpiti con durezza!

Amazzone999

Sab, 30/11/2019 - 07:33

Quando mai il terrore di matrice islamica ha abbandonato l 'Europa? Coltiviamo con cura e sollecitudine i semi della nostra morte, sanciti dall'immigrazionismo favorito da UE, ONU, Bergoglio e soci. Accoglienza e abbracci, coccole e concessioni ai clandestini afro-asiatici islamici, scarsa considerazione per cristiani, ebrei e autoctoni. In Italia, per l'inseminazione, si sono inventati anche la fauna ittica, le sardine di regime omologate al pensiero unico, perfette maschere per l'islamogauchismo. Abbiamo importato masse di islamisti e di osservanti del devastante trinomio Corano-Sharia-Jihad, quello che Braudel aveva individuato come il vero, motivato, minaccioso Antioccidente. Per oltre un millennio la mente islamica è stata plasmata e condizionata ad attuare strategie di jihad per le quali il terrore, la conquista, la sottomissione sono elementi connaturati. Per l'Islam Allah è Cesare. Chi dissente o si oppone deve essere soggiogato o eliminato.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 30/11/2019 - 07:53

Apriamo i porti!!! Apriamo le braccia!!! Apriamo le gambe!!! Apriamo tutto!!! Allarme sociale, rapine, furti, stupri, omicidi, spaccio di droga, violenze di ogni genere e costi altissimi per la società! Questi sono alcuni dei "bei risultati" che i BUONISTI e le ONG dovrebbero PAGARE di persona. E il problema sarebbe risolto alla radice.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 30/11/2019 - 08:06

Nei paesi Europei che hanno avuto molte colonie, è normale che abbiano tanti extracomunitari di una o dell`altra colonia. Il grado di civilizazione e il tenore di vita del paese, da il grado di integrazione di questi migranti, """MA""", in periodi di crisi e di mancanza di lavoro, la medaglia si volta e cominciano i problemi. """DEGRADO DESCRIMINAZIONE E IL RAZZISMO, PRENDE SEMPRE PIÙ PIEDE"""!!! IN ITALIA, IL LAVORO MANCA, LE SCUOLE HANNO INSEGNAMENTI INCIVILI, LE ISTITUZIONI STATALI SONO DI UNA CORRUZIONE SPAVENTOSA ED I PARLAMENTARI, (L`UNICA OCCUPAZIONE MOLTO REDDITIZZIA), CHE TROPPO PROMETTONO E POCO FANNO, O CHE SE NE FREGANO DI QUESTA MIGRAZIONE INCONTROLLATA (GUIDATA DA UN FALSO BUONISMO)!!!

Giorgio5819

Sab, 30/11/2019 - 08:27

E poi ci sono gli infami che pontificano di "anti razzismo", di "accoglionenza", di "integrazione", di "fratellanza"...di "xenofobia" e castronate varie...

lisanna

Sab, 30/11/2019 - 08:31

articolo penoso e banale.insistere sulle "follie" e sul non "devono uccidere" e' fuorviante.il problema che non si vuole vedere e' l'islam: non ci puo' essere integrazione con chi ha nel dna un odio verso l'occidente, con chi si sente superiore ma frustrato . se poi si considera che in europa ce ne sono milioni.....

dagoleo

Sab, 30/11/2019 - 08:43

un black friday alla grande, insomma. ci eravamo scordati di invitare l'isis alla festa? poco male, si sono auto invitati loro e giustamente sono un pò arrabbiati.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 30/11/2019 - 08:53

Bisogna avere le palle(dubito con governi corrotti fino al midollo dai soldi letame di qatar e sauditi) di fare espulsioni di massa, bloccare le partenze regolari e non dal maghreb, origine di molta feccia e criminalita in europa, essere duri fino all embargo coi paesi mediorientali, e mettere nuove regole di ingaggio per la sicurezza, risolvere la seria degenerazione della magistratura occidentale, completamente in decomposizione, se non vogliamo piu' stragi, e paura e' l'unica via maestra

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 30/11/2019 - 09:53

Dobbiamo interrogarci sul nostro rassismo patologico, vera fonte di tutti i mali, questa la grande lezione e missione culturale di tutta la stampa politicamente corretta, oggi più che mai.

savonarola.it

Sab, 30/11/2019 - 10:12

A Roma non credo toccherà. Almeno a breve. L'italia è il loro porto sicuro. E siccome sono mentecatti ma non stupidi, sanno che a toccare l'italia correrebbero il rischio di svegliare tanti scemi che ora dormono. A loro basta, nel nostro paese, rubare, stuprare, spacciare....Tanto sanno che oramai nessuno, qui, ci fa più caso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 30/11/2019 - 10:21

Grazie sinistra.

Anticomunista75

Sab, 30/11/2019 - 11:14

starnazzano all'unisono per 2 settimane di fila per i fischi allo stadio blaterando di razzismo, facendo finta di non accorgersi che il razzismo vero lo subiamo noi bianchi, europei, "infedeli". Giùalnord, non dovremmo rimanere in silenzio invece. Questo è il problema, che rimaniamo sempre in silenzio. Dovremmo scendere in piazza a milioni, in tutta Europa, per dire basta all'immigrazione islamica in Europa. Ci sta uccidendo.

nerinaneri

Sab, 30/11/2019 - 11:57

...deve solo passare questa generazione di pensionati, poi vivremo meglio...

Fausto17

Sab, 30/11/2019 - 12:01

Il venerdì è IL GIORNO: dopo la moschea si applica la dottrina del corano

ilrompiballe

Sab, 30/11/2019 - 12:26

Lenta, inesorabile caduta dell'Impero d'Occidente. Abbandonato il credo, corrotte le istituzioni e decaduto il senso morale.

Renee59

Sab, 30/11/2019 - 12:38

Hanno voluto l'islam, questi sono i fatti.

tersicore

Sab, 30/11/2019 - 12:40

In Italia non faranno mai attentati, per il timore infondato (finchè comanda il PD) di precludere il loro ingresso in Europa.

Giorgio5819

Sab, 30/11/2019 - 13:02

@savonarola.it, esatto ! Massima condivisione.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 30/11/2019 - 13:30

L'Italia sarà preservata da simili attacchi perché trovano terreno fertile nella sinistra...