Muntari insulta tutti poi si scusa Il ct voleva cacciarlo dal Mondiale

Johannesburg. Dopo il caso di Anelka, tocca a Sulley Muntary far parlare di sè: il calciatore ha perso la testa subito dopo la partita contro l'Australia e si è scagliato contro il tecnico del Ghana Milovan Rajevac e i compagni, con insulti e offese. Il ct dopo una riunione con lo staff della squadra ne ha chiesto l'allontanamento ma, dopo un intervento della Federazione e le scuse del giocatore, il pericolo di una sua cacciata è stato scongiurato.
Il Ghana Football Association - con un intervento sul suo sito ufficiale - conferma che il giocatore Sulley Muntari è ancora un membro delle Black Stars in Coppa del Mondo in Sudafrica. «L'Associazione - si legge - precisa che Sulley Muntari ha reagito con rabbia e in modo offensivo contro la squadra, infrangendo il codice di condotta, a seguito della partita del Ghana contro l'Australia. Il giocatore ha subito una dura reprimenda per il suo comportamento. Lui ha spiegato di aver ceduto alla frustrazione per la mancata vittoria. Sulley ha anche ammesso la sua colpa e si è scusato con la Direzione, con lo staff tecnico e con i suoi compagni».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti