Politica

Napoli, 69enne muore durante la tac E il ministro Fazio invia gli ispettori

Ieri all'Istituto Sdn di Napoli è morto un uomo di 69 anni a seguito di una iniezione di liquido di contrasto nel corso di una tac. Già avviate inchiesta e istruttoria

Napoli, 69enne muore durante la tac 
E il ministro Fazio invia gli ispettori

Napoli - Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, in merito al decesso avvenuto ieri all'Istituto Sdn di Napoli di un uomo di 69 anni a seguito di una iniezione di liquido di contrasto nel corso di una tac ha deciso di inviare gli ispettori per verificare la l'appropriatezza delle procedure eseguite e la gestione clinico assistenziale.

La morte durante la tac Un uomo di 69 anni è deceduto in un centro di analisi della periferia di Napoli in seguito ad una tac con contrasto. Il decesso è avvenuto presso l’istituto Sdn di via Emanuele Gianturco. La vittima, residente a Casavatore, centro alle porte del capoluogo campano, si stava sottoponendo ad una serie di analisi tra cui una tac. Secondo quanto si è appreso il paziente ha avvertito un malore ed è stato soccorso dagli operatori del 118 che hanno tentato, ma invano, di rianimarlo. Le sue condizioni, infatti, sono apparse subito gravi e l’uomo è deceduto pochi minuti dopo le 9. Sul fatto indaga la polizia ed è stata aperta un’inchiesta da parte della procura di Napoli per verificare se vi siano eventuali responsabilità da parte dei sanitari. A quanto si apprende l’uomo aveva qualche problema alla prostata. Il magistrato ha disposto l’esame autoptico sulla salma per risalire alle cause del decesso.

Avviata l'inchiesta La commissione sugli errori in campo sanitario e i disavanzi sanitari regionali, presieduta da Leoluca Orlando, ha aperto un’indagine sulla morte. Il presidente della Commissione d’inchiesta sul Servizio sanitario nazionale, Ignazio Marino, ha intanto reso noto l’avvio dell’apertura di un’istruttoria dei Nas afferenti alla commissione del Senato "per comprendere in maniera più approfondita" le dinamiche e gli eventi che hanno determinato la morte dell’uomo. "Sul fatto - riferisce la nota diffusa dalla Commissione di Orlando - indaga la polizia ed è stata aperta un’inchiesta da parte della procura di Napoli per verificare se vi siano eventuali responsabilità da parte dei sanitari. Il magistrato ha disposto l’esame autoptico sulla salma per risalire alle cause del decesso che, come comunica in una nota la direzione dell’Istituto Sdn, sembra da attribuirsi ad arresto cardiocircolatorio".

Commenti