Maxi sequestro a Piazzolla di Nola: scoperte 2 tonnellate di tabacco di contrabbando

Un uomo è stato sorpreso e arrestato in un magazzino recentemente preso in affitto, ricavato nel seminterrato di un’abitazione privata

Maxi sequestro a Piazzolla di Nola: scoperte 2 tonnellate di tabacco di contrabbando

I carabinieri della stazione di Piazzolla di Nola hanno arrestato G.G., 35 anni, di Sant’Antimo, già noto alle forze dell’ordine e sequestrato 2 tonnellate di tabacco di contrabbando. L’uomo è stato sorpreso in un magazzino recentemente preso in affitto, ricavato nel seminterrato di un’abitazione privata.

All’interno del locale sono state trovate 299 scatole di tabacchi esteri da destinare al contrabbando, verosimilmente confezionate in Grecia e pronte per essere distribuite sul territorio campano. Il 35enne è ora in camera di sicurezza in attesa di giudizio.

Il mese scorso, il Comando provinciale della Guardia di finanza di Napoli, nell’ambito della costante attività di controllo del territorio, ha sottoposto a sequestro, all’interno di un garage ubicato a Napoli, quartiere Chiaiano, un furgone contenente una tonnellata di sigarette di contrabbando.

In particolare, i finanzieri del Nucleo mobile della Compagnia di Casalnuovo di Napoli, dopo aver individuato un’area adibita a deposito, dove si sospettava fosse occultato il tabacco lavorato all’estero di contrabbando, hanno eseguito una perquisizione del locale e del mezzo. Hanno scoperto, quindi, 100 casse di sigarette sprovviste del contrassegno dei Monopoli dello Stato e recanti le indicazioni per la salute in lingua straniera. La natura del tabacco ed il confezionamento hanno permesso alle Fiamme gialle di desumere che le stesse appartenevano ad una partita contraffatta e potenzialmente dannosa per la salute.

Al termine dell’operazione è stato sottoposto a sequestro sia il carico di sigarette sia il mezzo utilizzato per il trasporto. Il proprietario del furgone e l’intestatario del contratto di locazione dell’immobile sono stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria ai sensi del Testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale.

Precedentemente la Guardia di finanza ha effettuato un altro maxi sequestro, nell’agro nocerino-sarnese, dopo un inseguimento che ha portato a dei capannoni di una società di logistica di Mercato san Severino. I finanzieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno rinvenuto 8 tonnellate di sigarette di contrabbando, per un totale di 40.500 stecche provenienti dall’est Europa, che avrebbero fruttato sul mercato quasi 2 milioni di euro. Dopo aver notato un furgone che per un lungo tragitto precedeva un Tir con targa polacca, i “baschi verdi” hanno inseguito i due mezzi fino a quando il camioncino e l’autotreno sono entrati all’interno dei magazzini della società di trasporti.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti