Sparatoria in piena notte ai Quartieri spagnoli, giovane accoltellato in centro

Pesante il bollettino del fine settimana all'ombra del Vesuvio: spari alle 4 di notte e diversi ragazzi fermati perché scoperti a consumare alcolici

Sparatoria in piena notte ai Quartieri spagnoli, giovane accoltellato in centro

Non c’è pace, a Napoli, nelle ore notturne, soprattutto nei fine settimana. La movida selvaggia continua a creare preoccupazione tra i residenti costretti a subire i disagi conseguenti al comportamento di molti giovani che, dopo essersi ubriacati, diventano molesti e rumorosi. Non mancano, poi, gli episodi di violenza e di microcriminalità, oramai incontrollabili per l’esiguo dispiegamento di forze dell’ordine. Il bollettino dell’ultimo weekend è nutrito: un ventenne è stato malmenato e accoltellato a una gamba in via Acton, una sparatoria è stata registrata alle 4 di notte ai Quartieri spagnoli, per fortuna senza feriti, una rapina si è svolta in via Salvator Rosa e diversi ragazzi sono stati fermati perché scoperti a consumare alcolici.

L’episodio più grave è senza dubbio quello del giovane accoltellato, un dj di 20 anni che è stato affiancato e poi picchiato nelle vicinanze della Galleria Vittoria. L’aggressione è culminata con una coltellata alla gamba. La vittima, che ha precedenti penali, è stata soccorsa dai medici dell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta. Sulla vicenda indagano i carabinieri che stanno scandagliando il quartiere in cerca dei colpevoli. Preoccupante anche la “stesa” ai Quartieri spagnoli, in via Concordia, dove gli agenti di polizia hanno raccolto per strada ben sedici bossoli, dopo la sparatoria all’impazzata di alcuni giovani appartenenti a una baby gang.

In via Salvator Rosa, invece, due ragazzi, di cui uno cardiopatico, hanno subito una rapina da un uomo armato di coltello. Il ladro ha rubato alle vittime i soldi e i cellulari. Le forze dell’odine, come riporta il quotidiano la Repubblica, hanno scoperto diversi giovani che consumavano alcolici di nascosto. In particolare, in via Carrozzieri, in pieno centro storico, i vigili urbani hanno fermato tre ragazze 14enni che bevevano vodka.

Il titolare del locale che ha fornito il liquore alle giovani donne è stato multato. Adesso l’autorità competente si dovrà pronunciare sulla eventuale chiusura del bar. Anche fuori città, in provincia, si sono verificati alcuni episodi di movida violenta. A Casoria, un giovane di 14 anni, di origini siriane, è stato accoltellato in seguito a una rissa che è nata durante una partita a bowling. In ospedale gli è stato riscontrato anche un trauma cranico.

Commenti