Uccise tabaccaio con pugni al volto: nigeriano condannato a 8 anni

La moglie della vittima: “Una decisione assurda che non riesco a concepire. Lo scorso anno è stato ucciso un uomo giusto, un marito e un papà esemplare”

Omicidio preterintenzionale. Dovrà scontare 8 anni di carcere Alfred Idimudia, il nigeriano di 37 anni che l'8 giugno dell'anno scorso con due pugni al volto uccise Ulderico Esposito, il tabaccaio della stazione della metropolitana di Chiaiano, nel Napoletano. Questa la pena inflitta allo straniero dal giudice per le udienze preliminari Rosamaria De Lellis. Esposito, 51enne, perse la vita per un’emorragia interna quasi un mese dopo, il 4 luglio. Il pubblico ministero Gloria Sanseverino aveva chiesto una punizione più severa, 10 anni, invitando il magistrato a non concedere all’imputato le attenuanti generiche.

A conclusione del rito abbreviato, il giudice ha condannato il 37enne nigeriano a 8 anni di reclusione, pur non riconoscendogli alcuna attenuante. Immediata la reazione della moglie del tabaccaio ucciso Daniela Manzi. "Una decisione assurda – ha dichiarato la donna – che non riesco a concepire. La vita di mio marito valeva 8 anni? Lo scorso anno è stato ucciso un uomo giusto, un marito e un papà esemplare. Però devo dire che voglio comunque continuare a credere nella giustizia e a battermi affinché mio marito non sia dimenticato. Andrò fino in fondo per ricercare la giustizia che meritava".

L’anno scorso la tragedia, con il vile atto del nigeriano e quasi un mese di agonia all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove Esposito era ricoverato. L’uomo non ce la fece a recuperare dalla violenza subita, che gli aveva procurato una emorragia cerebrale. Nonostante i soccorsi immediati, le sue condizioni erano apparse subito gravi.

La vicenda fece molto scalpore anche a livello nazionale, vista la brutalità compiuta dall’immigrato. La moglie denunciò il comportamento da boss dello straniero. Secondo quanto fu ricostruito, il tabaccaio aveva chiesto allo straniero di spostarsi dall'ingresso della ricevitoria che si trova all'interno della stazione della metropolitana di Chiaiano. Un semplice invito che, però, aveva mandato su tutte le furie l’extracomunitario. Quest’ultimo reagì colpendo il 52enne con un violento pugno al volto che gli causò un'emorragia cerebrale.

Decine di messaggi di cordoglio furono allora postati sulle pagine social da amici, familiari e rappresentanti istituzionali del comune di Mugnano, città dove la vittima risiedeva. Il presidente provinciale di Napoli della Federazione Italiana Tabaccai, Francesco Marigliano, invitò tutti ad una "preghiera per il collega aggredito". Anche il mondo della politica fece sentire la sua voce. Subito dopo l’aggressione, l’allora ministro degli Interni Matteo Salvini spiegò che "il nigeriano sarebbe stato espulso col decreto Sicurezza, poché in Italia non c'è più spazio per clandestini e criminali".

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maxfan74

Mer, 29/04/2020 - 10:05

La mia domanda è ma se invece di fare quello che ha fatto al povero tabaccaio, lo avesse fatto ad un magistrato o ad un politico la pena sarebbe stata uguale? E la seconda è come è arrivato in Italia il soggetto e di cosa viveva?

Giorgio5819

Mer, 29/04/2020 - 10:18

Come consuetudine, l'abituale serie di agevolazioni per una categoria protetta di delinquenti che, già inizialmente agevolata dall'ingresso clandestino in Italia, continua a usufruire di licenza di delinquere e " sconti " per qualunque crimine commesso. INDECENTE.

REX2

Mer, 29/04/2020 - 10:33

8 ANNI. Qualcuno saprebbe dire tra quanto tempo esattamente (anni, o magari mesi?) la "risorsa" sarà fuori per buona condotta, di nuovo libera di circolare su suolo italico? Vergogna.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 29/04/2020 - 10:33

L'ENNESIMA PORCATA DELLA GIUSTIZIA ITALIANA

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 29/04/2020 - 10:33

Si, veramente una decisione assurda, tenuto conto che con le attuali misure di legge potrebbe scontarne anche meno di anni. Spero che l'appello rimetta le cose a posto.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 29/04/2020 - 10:38

Omicidio preterintenzionale? Ma se tu miri al volto con un pugno, lo sai bene che puoi uccidere! Vogliamo il nome di questo cosidetto "giudice"! Probabilmente è un magistrato con l'occhio sinistro chiuso...

paco51

Mer, 29/04/2020 - 10:38

riferimento" le loro abitudini saranno le nostre" queste sono le leggi! L'unica salvezza e l'ultra destra!

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 29/04/2020 - 10:39

Senza entrare nel merito ma se qualche Italiano avesse ucciso un uomo di colore non se la sarebbe cavata con meno di vent'anni più l'accura di razzismo ma siccome accade spesso il contrario, va bene così, in fondo questi politici li abbiamo votati e nessuno protesta.

mimmo1960

Mer, 29/04/2020 - 10:40

Cosa dicono i nostri governanti?? dove sono i pro migranti, spariti??

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Mer, 29/04/2020 - 10:41

Se scontasse gli otto anni come sarebbe giusto fosse, basterebbero a raddrizzarlo: uh se basterebbero! Uno, uscitone, dovrebbe tremare come una foglia al solo sentir nominare la parola "carcere". Un tempo erano chiamate "Case di Pena": oggi son ricoveri premianti, per malviventi, dove si affinano le arti criminali.

Giorgio Colomba

Mer, 29/04/2020 - 10:42

Per le nostre toghe nipotine di Togliatti, l'essere immigrato è un'esimente. A parti invertite, l'italiano marcirebbe all'ergastolo.

Ale63

Mer, 29/04/2020 - 10:45

Giudici comunisti. Ora lo dobbiamo mantenere per 8 anni ma sicuramente lo faranno uscire prima.

villiam

Mer, 29/04/2020 - 10:55

è una risorsa pd il giudice non poteva codannarlo per più tempo !!!!!!!!!

Enne58

Mer, 29/04/2020 - 11:04

Queste cose mettono rabbia, dimostrano solo come viene gestita male la giustizia in questo paese da questi ometti che si fanno chiamare magistrati, abituati a giudicare come meglio gli aggrada, ma insorgono se vengono giudicati, ometti senza nessuna responsabilità. Che pena fanno

enzolitti

Mer, 29/04/2020 - 11:05

Cara Signora, lo chieda a chi l'ha fatto entrare e a chi non lo ha espulso. Lo chieda alla Boldrini, a Vauro, a Toscani, a .Casarini

gianf54

Mer, 29/04/2020 - 11:06

otto anni non sono niente, se si considera che poi ci sono tutte le attenuanti, la buona condotta,ecc. La magistratura italiana è V E R G O G N O S A !!!!!

routier

Mer, 29/04/2020 - 11:06

Siamo sicuri che nella tragedia ci sia un solo colpevole ? Nella fattispecie non c'è nulla da dire sulla congruità della pena inflitta? La vita di un italiano ammazzato brutalmente da un energumeno africano vale così poco perché ad ucciderlo è stato un "coloured"? Le innumerevoli sentenze impropriamente buoniste nei confronti dei delinquenti extracomunitari fanno sorgere molte domande. Persino il Beccaria avrebbe di che indignarsi di certa "giustizia".

giosafat

Mer, 29/04/2020 - 11:16

La differenza fra l'ergastolo e gli otto anni comminati la farei scontare al giudice che ha emesso la sentenza e a tutti quelli che hanno violentato tutte le nostre leggi depotenziando ogni loro efficacia. Compreso che vi ha apposto la firma di avallo in calce.

rennyargento

Mer, 29/04/2020 - 11:19

Fra 10 anni faremo gli stessi discorsi , se la politica ha deciso per legge che la vita di un uomo vale 8 anni di galera , il giudice si adegua alla legge voluta dai vari parlamentari nel corso degli anni

menteaperta

Mer, 29/04/2020 - 11:23

Perdonatemi,8 anni,10, oppure cento non potranno compensare il dolore di una moglie,figli o parenti che si vedono sottratta una persona cara per causa di gentaglia che viene prelevata direttamente in africa,sfamata,cocolata a nostre spese,individui che ci stanno sottottendo,complici e colpevoli politica e ottuso perbenismo

ROUTE66

Mer, 29/04/2020 - 11:44

maxfan74:rispondo io alla sua domanda. Se l"avessero fatto ad un magistrato,si beccava 25 anni. Se l"avesse fatto un ITALIANO oltre ai 25 anni avrebbero chiesto un risarcimento milionario. Si trova scritto che la GIUSTIZIA è UGUALE PER TUTTI. Mai una frase suona più falsa in questo PAESE.

ItaliaSvegliati

Mer, 29/04/2020 - 11:47

Disgustato non so se dalle leggi del parlamento o dai magistrati, cambia poco però il DISGUSTO ESPLODE...e dopo tutto quello che succede hanno il coraggio di dire RAZZISTI!!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 29/04/2020 - 12:43

boldrini disperata suppongo, contava sulla piena assoluzione, la vittima d'altronde è solo un italiano, per lei contano nulla

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 29/04/2020 - 14:03

Noooo e adesso chi mi paga la pensione se questo sta in carcere x 8 anni????

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 29/04/2020 - 14:39

massimo 4 anni e lo troviamo in giro, non crederete che sconti per intero la pena?