Navigare on line con il Wireless a scrocco

Negli Usa vengono segnalati con il gessetto sull'asfalto i luoghi pubblici in cui è presente il Wi-Fi a scrocco

La «vox populi» dei segno lasciati dagli zingari sui citofoni o sulle porte degli appartamenti la conoscono più o meno tutti. Quadrati, linee ondulate, cerchi, triangoli che possono indicare gli orari in cui i condomini sono presenti o sel la casa è «ricca» o meno. Non siamo qui però a dire se sia vera o falsa e se si faccia ancora o meno. Probabilmente si tratta di una leggenda metropolitana. Vero è, invece, che oggi negli Stati Uniti vengono segnalati attraverso delle tracce lasciate sull'asfalto con il gessetto i luoghi pubblici in cui è presente una rete senza fili Wi-Fi accessibile gratuitamente, «a scrocco». I simboli in questione sono stati ideati da un gruppo di amici nel giugno del 2002 e pubblicati da Matt Jones sul sito www.blackbeltjones.com e ormai adottati in tutto il mondo. Va detto che sfruttare impropriamente reti wireless è un illecito ma che in realtà molti lo fanno anche in ambito condominiale. Proprio a chi scrive è successo circa 4 anni fa di avere una rete Wi-Fi aperta, quindi non criptata con password, e di accorgersi che la navigazione diventava sempre più lenta. La mia era la sola rete visibile cercando con il Wi-Fi. Un bel giorno staccai la presa per una decina di giorni e quando la riattaccai trovai che oltre alla mia come per magia erano apparse altre quattro reti Wi-Fi che probabilmente prima si attaccavano a me scroccando il segnale e che erano state costrette dallo spegnimento del mio apparecchio ad «organizzarsi» una connessione. In molti sono per la libera circolazione del segnale ma va detto che questo può portare dei problemi e che conviene sempre inserire delle password per chiudere la propria rete. Basti pensare a qualcuno che utilizza la vostra rete aperta per poi frequentare siti poco raccomandabili. Rischiate di trovarvi implicati dato che la sua navigazione è tracciata con il vostro ip. Diverso è il discorso in certi locali in cui la navigazione Wi-Fi è offerta gratis agli avventori come servizio supplementare. Tra i primi a farlo ci furono i caffè di Starbucks seguiti poi da molti altri nel mondo. Un'iniziativa lodevole che riscuote sempre più successi grazie anche al diffondersi dei cellulari dotati di connessione Wi-Fi.

Commenti

Grazie per il tuo commento