Nazionale

Solidità e fiducia dei clienti: il 2022 anno record per Banca Mediolanum

Se è vero che difficilmente i numeri mentono, ecco che quelli raggiunti da Banca Mediolanum certificano un 2022 ricco di soddisfazioni per l'intero Gruppo

Gianluca Bosisio, direttore generale di Banca Mediolanum
Gianluca Bosisio, direttore generale di Banca Mediolanum
Tabella dei contenuti

"Grazie per l’anno vissuto insieme. È stato un anno difficile, ma anche importante e incoraggiante". Questo è il messaggio di ringraziamento che Banca Mediolanum ha rivolto a clienti, Family Banker e collaboratori. È stato un anno difficile per la concomitanza di variabili che hanno aggravato un contesto appesantito dalla pandemia. E ancora: a causa del conflitto russo-ucraino, dei crolli a doppia cifra sia sul mercato azionario che obbligazionario, del ritorno di un’inflazione aggressiva che ha portato con sé aumenti e carovita e della crisi energetica. Eppure, per Banca Mediolanum quello appena trascorso può essere considerato un anno brillante.

I numeri che incoronano Banca Mediolanum

Se è vero che difficilmente i numeri mentono, ecco che quelli raggiunti da Banca Mediolanum certificano un 2022 ricco di soddisfazioni per l'intero Gruppo. "I risultati del 2022 sono splendidi", ha commentato Gianluca Bosisio, direttore generale di Banca Mediolanum. "A fine novembre la raccolta netta totale ha superato i 7 miliardi di euro, di cui 5,24 in raccolta netta gestita, dati in linea con il nostro anno record, il 2021, che ci collocano tre le prime posizioni nella classifica di Assoreti", ha aggiunto.

Questi risultati assumono un'importanza ancora più grande in quanto arrivati, come detto, in un anno complesso per molteplici motivi, non ultimo per la perdita del fondatore Ennio Doris. "Nonostante questo – ha sottolineato Bosisio - i valori della Banca e la comunione di intenti tra Family Banker e professionisti di sede hanno permesso di gestire brillantemente il momento".

Il 16 dicembre scorso, inoltre la BCE ha reso noti i requisiti minimi di capitalizzazione. Ebbene i coefficienti patrimoniali di Banca Mediolanum sono abbondantemente superiori a questi requisiti, a conferma della solidità del Gruppo.

La fiducia dei clienti

Un altro capitolo importante riguarda la fiducia dei clienti. Solidità, sinonimo di sicurezza, e un modello di consulenza patrimoniale costruito sulle esigenze della famiglia, hanno infatti dato vita ad un binomio talmente apprezzato da far diventare Mediolanum la banca più consigliata dai propri clienti, secondo una ricerca Doxa.

Calcolatrice alla mano, stiamo parlando di una comunità che, tra Italia e Spagna, dove il Gruppo opera, ha raggiunto a fine novembre la soglia di 1.679.500 clienti, di cui 155.100 acquisiti nei primi 11 mesi dell’anno.

L'importanza della solidità

"Se penso nello specifico a due aree delicate per una famiglia – ha proseguito Bosisio - quali il credito e la protezione, non posso che essere fiero dei risultati raggiunti". A fine novembre sono stati erogati 3,58 miliardi di finanziamenti, superando il record del 2021, mentre la raccolta di premi in polizze protezione si è attestata a 165 milioni di euro, in linea con il 2021.

"Sono dati che ci collocano ai vertici delle banche reti. Guardando ai dati Assoreti, Banca Mediolanum rappresenta da sola il 98% dei premi assicurativi e l’80% dei prestiti personali. Due canali che completano a 360° l’offerta costruibile intorno al cliente e che arricchiscono gli strumenti a disposizione di un consulente finanziario, che può così ambire a un 30% di ricavi in più", ha concluso il manager.

Commenti