Nel gruppo Veneto Banca il mutuo è su misura

Dalla metà dello scorso anno, il basso livello dei tassi di riferimento e la minor tensione nei mercati finanziari hanno orientato in maniera decisa i clienti verso i mutui a tasso variabile. Secondo l’Osservatorio di MutuiOnline, tale tipologia di mutuo è stata scelta dal 66,5% degli italiani che hanno acceso un mutuo nel secondo semestre del 2009 e dal 78,2% di quelli che lo hanno fatto nei primi due mesi del 2010.
Gli istituti di credito del gruppo Veneto Banca - Veneto Banca nel Nord Est, Banca Popolare di Intra nel Nord Ovest, Banca Meridiana al Sud e, da poco, Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana al Centro e bancApulia sempre al Sud - sono state tra i primi in Italia a offrire un mutuo variabile con cap, cioè a un tasso complessivo (parametro riferito all’indice Euribor 6 mesi lettera più lo spread applicato) con un limite massimo prefissato.
Il nome, Mutuo SempreSereno, spiega già da solo le ragioni che hanno portato la capogruppo Veneto Banca Holding a creare il finanziamento: permettere di sfruttare le fasi di ribasso dei tassi e, contemporaneamente, proteggere dai periodi di rialzo con un tetto massimo oltre il quale la rata non può salire. «Il cliente - spiega Riccardo De Fonzo, responsabile della Direzione centrale mercato Italia di Veneto Banca Holding -, soprattutto per prodotti che lo impegnano per molti anni come il mutuo, vuole essere al sicuro da sorprese. Per fornire un’ulteriore garanzia e maggiore tranquillità al cliente, abbiamo inoltre inserito a catalogo altre coperture assicurative per tutte le esigenze». «Dal dicembre scorso - continua De Fonzo - più del 60% dei nuovi mutui da noi erogati sono stati a tasso variabile. É la conseguenza delle previsioni di autorevoli osservatori del mercato che danno tassi bassi ancora per qualche tempo; almeno finché l’economia non riprenderà a marciare a ritmo sostenuto». Mutuo Sempre Sereno ha una durata massima di 30 anni e può erogare fino all’80% del valore di perizia dell’immobile. Il tasso attualmente applicato è l’Euribor 6 mesi 360 giorni più spread, con cap al 5,5% come copertura per i primi 20 anni e 5,75% fino ai 30 anni. Lo spread attuale è 1,99%, ma diventa 1,89% per i mutuatari che si impegnano a sottoscrivere una polizza vita a premio unico alla stipula del contratto.
Mutuo Sempre Sereno è solo l’ultimo di una serie di finanziamenti che il gruppo Veneto Banca ha proposto al mercato. Ricordiamo qui il Mutuo Open e il Mutuo Trasgressivo. Il primo eroga fino all’80% del valore di perizia dell’immobile, ha una durata massima di 30 anni e offre un’importante opzione al cliente: dopo un primo anno a tasso fisso, all’inizio di ogni quinquennio consente di scegliere tra tasso variabile Euribor e tasso fisso Irs 5 anni. Il Mutuo Trasgressivo ha sempre una durata massima di 30 anni, ma la peculiarità «trasgressiva» che lo distingue da tutti gli altri mutui è la possibilità di erogare, caso unico in Italia, fino al 120% del valore di perizia dell’immobile, con rate a tasso fisso o variabile.
La qualità dei finanziamenti proposti alla clientela ha fatto raggiungere importantissimi risultati al gruppo Veneto Banca in tale settore. Nel 2009 ha infatti finanziato l’acquisto di immobili per 1,3 miliardi di euro, conquistando, in questo segmento, una quota di mercato pari al 3% su base nazionale, che raggiunge il 13% se riferita al solo Veneto. Un dato particolarmente significativo se si pensa che il gruppo ha poco più dell’1% degli sportelli a livello nazionale e circa il 5% di quelli presenti in Veneto.

Commenti