La prima pagina del Giornale fa il giro del web

L'editoriale di Alessandro Sallusti sull'articolo del Der Spiegel secondo cui al comando della Concordia non poteva che esserci un italiano, ha avuto una grande eco su social network e quotidiani online

La prima pagina del Giornale fa il giro del web

L'editoriale di Alessandro Sallusti sull'articolo del Der Spiegel secondo cui al comando della Concordia non poteva che esserci un italiano, ha avuto una grande eco su social network e quotidiani online.

Su Twitter e Facebook gli italiani si dividono tra chi urla allo scandalo e chi invita a leggere l'articolo senza fermarsi al titolo. In poco tempo "Il Giornale" e "Spiegel" scalano la classifica delle tendenze del social network di microblogging.

"Vergogna", "È rivoltante", "Titolo indecente" si legge su molti post. Motivo di indignazione maggiore, oltre ovviamente al riferimento ad Auschwitz, è la coincidenza con la Giornata della memoria. Ma qua e là tra i tweet appare anche qualcuno che si chiede "quanti di quelli che criticano il “titolo” de il Giornale hanno anche letto l’articolo". E non manca anche chi è d'accordo con l'articolo e se la prende con la rivista tedesca.

Ma soprattutto, come succede di solito in questi casi, tanta ironia: in molti scherzano sul titolo, finché qualcuno non "inventa" un gioco parafrasando le parole sulla prima pagina del Giornale. E il popolo di Twitter si è scatenato: "A voi kant, a noi Eva Kant", "A noi i Pooh, a voi i Tokio Hotel".

Commenti