Il boss si vantava al telefono: "L'ho fatto eleggere io a sindaco"

L'operazione ha fatto emergere il forte legame instaurato tra Cosa nostra palermitana e la criminalità organizzata statunitense e ha scoperchiato gli intrecci tra politica e mafia che hanno portato all'elezione del sindaco del comune di Torretta nel palermitano

C'è un elemento inquietante nelle investigazioni che all'alba di oggi hanno impiegato più di 200 uomini della squadra mobile di Palermo e del Federal Bureau of Investigation di New York. le indagini hanno scoperchiato gli intrecci tra mafia e politica che hanno permesso al sindaco di Torretta, a pochi chilometri da Palermo, di essere eletto a giugno 2018 grazie ai voti della mafia.

"Nel provvedimento del gip è stato predisposto l'arresto di soggetti che operano nel territorio di Torretta, quelli che avevano stretto contatto con gli Stati Uniti. Coinvolto è anche il sindaco che si sarebbe messo a disposizione della famiglia mafiosa per favori di vario genere", afferma il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, facendo riferimento all'arresto di Salvatore Gambino, sindaco di Torretta in provincia di Palermo, nell'ambito dell'operazione antimafia denominata 'New Connection'. L'operazione ha fatto emergere il forte legame instaurato tra Cosa nostra palermitana e la criminalità organizzata statunitense, con particolare riferimento alla potente Gambino Crime Family di New York, nonché la forte capacità pervasiva, da parte della famiglia mafiosa di Passo di Rigano, sull'economia legale del quartiere popolare di Palermo.

Simone Zito, residente in America e colpito dall’odierna misura cautelare, rivela nelle itercettazioni di essere stato l’artefice dell’elezione alla carica di sindaco di Torretta, Salvatore Gambino, primo cittadino in carica da giugno 2018 e oggi tratto in arresto. Il figlio di Simone Zito, Calogero, discute con un altro uomo dell’assegnazione degli incarichi di consiglieri ed assessori del comune indicandone i nomi e gli incarichi poi effettivamente assunti dai soggetti indicati). I due Zito hanno condizionato la tornata elettorale del giugno 2018 con la formazione del consiglio comunale ed il conferimento degli incarichi di amministrazione da loro scelti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.