"Stop a batteri e virus" con la fototerapia, ma è una truffa

Cinquemila locandine in giro a Palermo promettevano una terapia ad infrarossi che distruggesse virus e batteri. Due persone sono state denunciate dai carabinieri del Nas, sequestrato lo studio

"Stop a batteri e virus" con il trattamento di fototerapia a luce infrarossa "scientificamente testato”: migliaia di volantini in giro per Palermo sponsorizzavano questa nuova tecnica, rivoluzionaria. In realtà, si trattava di una truffa bella e buona.

Come si legge su Livesicilia.it, i carabinieri del Nas (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità) hanno denunciato due persone per abuso della credulità popolare e tentata truffa: si tratterebbe di un terapista della riabilitazione di 41 anni ed un suo collaboratore 48enne che si occupava della distribuzione dei volantini.

Ecco la truffa

A seguito della denuncia, è stato posto sotto sequestro uno studio di fisioterapia di una ditta individuale del capoluogo siciliano che, tramite dei volantini, pubblicizzava il trattamento di fototerapia con luce infrarossa per fermare e distruggere batteri e virus. "Tieni alte le tue difese immunitarie", si legge nella locandina. Ma, soprattutto in tempi di Covid-19, è qualcosa di pessimo gusto.

L'indagine è partita dai volantini che erano stati trovati sulle auto. Il domicilio dello studio, come riportato sulla locandina, sarebbe stato presso l'istituto Lionese ma le Forze dell'Ordine smentiscono il coinvolgimento dello stesso. "Il centro in questione non è coinvolto nella truffa - spiegano i carabinieri - I due avevano preso in subaffitto una stanza inutilizzata del centro. Sono stati sequestrati un'attrezzatura per fototerapia carrellata, il locale e ben cinquemila volantini. A gestire l'attività sarebbero un terapista della riabilitazione e un'altra persona che si occupava di distribuire i volantini".

A segnalare la truffa è stato un dipendente dell'Asp (Azienda Sanitaria Provinciale) di Palermo che, sul parabrezza della propria auto, ha trovato il volantino incrimininato. Fiutando la truffa, il cittadino ha pensato di recarsi dai carabinieri per far chiarezza e consegnare il depliant sul quale c'erano i numeri di telefono a cui rivolgersi per prenotare il trattamento che, si legge nel volantino, "come scientificamente testato la terapia infrarossa agisce sulla regolarizzazione delle difese immunitarie oltre ad agire contro batteri e virus".

Attualmente, la fototerapia è una tecnica curativa basata sull'uso della luce ed applicata al trattamento di disturbi dermatologici (psoriasi, acne, eczema), del sonno (alterazioni del ritmo circadiano, insonnia) e di alcune malattie psichiatriche (disturbo affettivo stagionale).

Durante la seduta di fototerapia, il soggetto è posto in prossimità di una fonte di luce naturale (sole, vedi elioterapia) o artificiale (es. "light box") per un tempo di esposizione variabile che varia dalla mezz'ora alle due ore. L'applicazione della fototerapia si è sviluppata a partire dagli anni '80.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.