Parte nel weekend a Soelden la Coppa del Mondo di sci alpino

Diciannove gli azzurri, di cui dieci donne, impegnati nel doppio gigante austriaco di apertura della stagione. E intanto é polemica tra la Fis e la federazione europea che ha organizzato in Francia i campionati continentali indoor

Parte nel weekend a Soelden 
la Coppa del Mondo di sci alpino

Sabato gigante donne e domenica gigante uomini: sul ghiacciaio di Soelden, in Austria, parte la stagione 2009-2010 della Coppa del Mondo di sci alpino. Scatta nel weekend la Coppa del mondo di sci alpino col tradizionale appuntamento di Soelden e i tifosi potranno seguire le gare degli azzurri sia sulla Rai che su Eurosport. Si comincia sabato col gigante femminile (prima manche ore 9.45, seconda manche ore 12.45) che sarà trasmesso in diretta al mattino su Raidue e al pomeriggio su Raitre e su Eurosport. Il gigante maschile di domenica 25 ottobre (prima manche ore 9.45, seconda manche ore 12.45) andrà interamente su Raitre ed Eurosport, mentre Raisport+ trasmetterà in differita la prima manche e in diretta la seconda manche.
Saranno nove uomini e dieci donne a partecipare alle prove di Soelden. Il direttore tecnico della squadra femminile Michael Mair ha convocato Nadia Fanchini, Irene Curtoni, Nicole Gius, Denise Karbon, Manuela Moelgg, Giulia Gianesini, Camilla Alfieri, Federica Brignone, Daniela Merighetti e Lisa Magdalena Agerer. Per la gara fra le porte strette del giorno successivo, il direttore tecnico Claudio Ravetto ha chiamato invece Max Blardone, Christoph Innerhofer, Manfred Moelgg, Michael Gufler, Werner Heel, Alexander Ploner, Davide Simoncelli, Alberto Schieppati e l'esordiente Antonio Fantino.
Ci sono già punzecchiature e polemiche con la Fis, la federazione internazionale che organizza l'evento. Il 7 novembre, infatti, ci saranno i campionati europei al coperto. La nuova manifestazione non è riconosciuta dalla Fis che ha rapporti solo con le federazioni nazionali. I campionati europei - ad Amneville, in Francia - sono stati organizzati dalla Efs. Si tratta della federazione europea nata nella scorsa primavera per iniziativa di Austria, Italia, Svizzera e Francia.
Quattro grandi potenze dello sci non del tutto d'accordo con la gestione Fis del presidente Gianfranco Kasper. Non a caso la nuova associazione europea è guidata dal suo grande rivale, il presidente della federazione austriaca Peter Schroecksnadel. Ad Amneville ci sarà uno slalom speciale su una pista artificiale di 500 metri all'interno di un impianto indoor. Dovrebbero esserci i migliori slalomisti del mondo, compreso l'azzurro Manfred Moelgg. Ma il tutto suona al momento soprattutto come una gara promozionale visto che la Fis se ne sta alla finestra a guardare. Le gare indoor nello sci alpino sono infatti praticabili al massimo solo con lo slalom speciale.

Commenti