Piazza Affari chiude in rialzo su dati Usa, Ftse Mib +1,36%, sale Fiat

Chiusura di seduta in chiaro rialzo per la Borsa valori, che recupera terreno dopo due sedute molto negative. L'indice Ftse Mib guadagna l'1,36%, a 21.896 punti, mentre l'All Share segna un progresso dell'1,24%. Dopo un'apertura in lieve rialzo, Piazza Affari ha via via incrementato il ritmo con un certo ottimismo per i dati macro americani del pomeriggio. La speranza è stata ben ripagata, con il Pil del quarto trimestre che ha segnato un progresso del 5,7%, superiore alle attese, così come la fiducia dei consumatori e l'indice dei direttori degli acquisti di Chicago. Scambi stabili a 3,2 miliardi di euro di controvalore giornaliero. Bene Telecom in rialzo del 2,94%, spinta dalle speculazioni su alcune affermazioni di esponenti governativi, che sono sembrate più possibiliste circa un'eventuale fusione con Telefonica. In ripresa Fiat con un +4,16%, a parziale riscatto di una settimana molto negativa dopo l'approvazione dei conti del 2009 e nel giorno del tavolo tecnico su Termini Imerese presso il ministero dello Sviluppo economico; sulla scia Exor (+4,18%). Ancora in campo industriale Finmeccanica cede il 3,55%, con una certa delusione per l'abbassamento delle stime da parte dell'azienda su margini e flussi di cassa per il 2010. Rialzi sopra la media per Prysmian (+3,45%), Rcs (+3,43%), Tenaris (+3,64%) e Buzzi (+2,66%). In campo bancario balzo di Unicredit (+3,96%), Intesa guadagna l',46%, deboli Banco Popolare (-2,12%) e Ubi (-1,58%) su ipotesi di stampa circa un possibile accorpamento dei due istituti. Sul resto del listino in luce Amplifon (+6,65%), su indiscrezioni circa l'eventuale acquisizione della divisione apparecchi acustici di Siemens.
Le Borse estere. Chiudono in rialzo anche le principali Borse europee, pur frenando un pò nel finale. L'indice Ftse 100 di Londra termina in crescita dello 0,83%. A Francoforte il Dax sale dell'1,24% e a Parigi il Cac 40 guadagna l'1,37%.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.